warrengrubert
@Accademia di Filosofia Nuova Italia Cometti-Lamendola
La Redenzione non passa forse per il tradimento di Giuda?
No! Questa farse non la condivido!
Difatti se è vero, come è vero, che Gesù dice guai a chi tradisce il Figlio dell'Uomo, significa che il tradimento non era e non poteva essere nel progetto divino di salvezza.
Altrimenti sarebbe come se Dio progettasse di essere tradito, mettendosi …More
@Accademia di Filosofia Nuova Italia Cometti-Lamendola
La Redenzione non passa forse per il tradimento di Giuda?
No! Questa farse non la condivido!
Difatti se è vero, come è vero, che Gesù dice guai a chi tradisce il Figlio dell'Uomo, significa che il tradimento non era e non poteva essere nel progetto divino di salvezza.
Altrimenti sarebbe come se Dio progettasse di essere tradito, mettendosi d'accordo con Giuda, e poi, nel giudizio getta il traditore all'inferno! A questo punto sarebbe Dio il traditore, visto che possiamo dedurre dalla scrittura che Giuda sia all'inferno.

Bergoglio non è papa perché non vuole, e non fa il bene della chiesa!
La cosa sarebbe risolvibile se ci fosse un clero cattolico, che formalmente accusasse di eresia, tradimento, impostura, l'attuale pontefice e lo dichiarasse scomunicato deponendolo.
Il punto è che, parafrasando San Girolamo, il mondo, sgomento, si ritrovò modernista!
A parte sparute eccezioni tutto il clero è, chi più, chi meno eretico!
Perché lo ricordo a tutti il modernismo è una eresia.
Massimo M.I.
2Tm. 2.20 In una casa grande però non vi sono soltanto vasi d'oro e d'argento, ma anche di legno e di coccio; alcuni sono destinati ad usi nobili, altri per usi più spregevoli.
Carlo Maria
In realtà il vero Papa è ancora Benedetto XVI in quanto non si è dimesso l'11 febbraio 2013 (infatti dopo tale data è rimasto Papa a tutti gli effetti) e poi il 28 febbraio 2013 non ha fatto alcunché che lo potesse far passare da essere Papa a essere ex-Papa. Di conseguenza Jorge Mario Bergoglio è ancora soltanto un Cardinale. Inoltre già da tempo si poteva facilmente inferire che il Cardinale …More
In realtà il vero Papa è ancora Benedetto XVI in quanto non si è dimesso l'11 febbraio 2013 (infatti dopo tale data è rimasto Papa a tutti gli effetti) e poi il 28 febbraio 2013 non ha fatto alcunché che lo potesse far passare da essere Papa a essere ex-Papa. Di conseguenza Jorge Mario Bergoglio è ancora soltanto un Cardinale. Inoltre già da tempo si poteva facilmente inferire che il Cardinale Jorge Mario Bergoglio è caduto in eresia manifesta e molteplice. Potete trovare maggiori dettagli in quest'opera:
Pace C. M., "Il vero Papa è ancora Benedetto XVI", Youcanprint 2017:
books.google.it/books/about/Il_vero_Papa_è_ancora_Benedetto_XVI.html?id=v2EIDgAAQBAJ&redir_esc=y
oppure:
youcanprint.it/…-vero-papa-ancora-benedetto-xvi-9788892646698.html
La Verità vi farà liberi
Se si hanno le prove che Bergoglio, oltre che eretico manifesto, non è Papa, è sufficiente una commissione di indagine per destituirlo, o meglio, per dichiararne la nullità, in quanto, in questo caso, non si starebbe giudicando la Sede Petrina, ma un impostore.
Carlo Maria
In realtà il vero Papa è ancora Benedetto XVI in quanto non si è dimesso l'11 febbraio 2013 (infatti dopo tale data è rimasto Papa a tutti gli effetti) e poi il 28 febbraio 2013 non ha fatto alcunché che lo potesse far passare da essere Papa a essere ex-Papa. Di conseguenza Jorge Mario Bergoglio è ancora soltanto un Cardinale. Inoltre già da tempo si poteva facilmente inferire che il Cardinale …More
In realtà il vero Papa è ancora Benedetto XVI in quanto non si è dimesso l'11 febbraio 2013 (infatti dopo tale data è rimasto Papa a tutti gli effetti) e poi il 28 febbraio 2013 non ha fatto alcunché che lo potesse far passare da essere Papa a essere ex-Papa. Di conseguenza Jorge Mario Bergoglio è ancora soltanto un Cardinale. Inoltre già da tempo si poteva facilmente inferire che il Cardinale Jorge Mario Bergoglio è caduto in eresia manifesta e molteplice. Potete trovare maggiori dettagli in quest'opera:
Pace C. M., "Il vero Papa è ancora Benedetto XVI", Youcanprint 2017:
books.google.it/books/about/Il_vero_Papa_è_ancora_Benedetto_XVI.html?id=v2EIDgAAQBAJ&redir_esc=y
oppure:
youcanprint.it/…-vero-papa-ancora-benedetto-xvi-9788892646698.html
gianlub2
Non riesco a capire perchè Lamendola insista sul fatto che non vi siano prove ed elementi oggettivi sul fatto che Bergoglio non sia Pontefice: al contrario sono tanti....basta solo guardarli e non far tanti giri di parole incocludenti
N.S.dellaGuardia
Una prova sicura e certa, se non dell'invalidità del conclave, delle presunte dimissioni del papa è la famosa "declaratio", su cui latinisti e canonisti di tutto il mondo si sono espressi. In essa vi sono sufficienti errori sia grammaticali (quindi strutturali) sia di diritto canonico (strutturali e formali) da renderla invalida, con due conseguenze lampanti:
-il fatto che il papa è colui che …More
Una prova sicura e certa, se non dell'invalidità del conclave, delle presunte dimissioni del papa è la famosa "declaratio", su cui latinisti e canonisti di tutto il mondo si sono espressi. In essa vi sono sufficienti errori sia grammaticali (quindi strutturali) sia di diritto canonico (strutturali e formali) da renderla invalida, con due conseguenze lampanti:
-il fatto che il papa è colui che venne eletto nell'aprile 2005,
- Il fatto che chi l'ha redatta, latinista ed esperto di diritto canonico, ha evidentemente agito per "depistare", e lo ha fatto intenzionalmente.
Papa Benedetto potrà aver fatto errori, più di valutazione e in buona fede, ma ha reintrodotto per tutti il rito di sempre della Santa Messa: basta questo per riscattare qualsiasi altro errore.
La risposta sul papa presunto attuale viene da una autorità che è ben sopra di quella della Chiesa:
(Gv,10, 1-5) "In verità, in verità vi dico: chi non entra nel recinto delle pecore per la porta, ma vi sale da un'altra parte, è un ladro e un brigante. Chi invece entra per la porta, è il pastore delle pecore. Il guardiano gli apre e le pecore ascoltano la sua voce: egli chiama le sue pecore una per una e le conduce fuori. E quando ha condotto fuori tutte le sue pecore, cammina innanzi a loro, e le pecore lo seguono, perché conoscono la sua voce. Un estraneo invece non lo seguiranno, ma fuggiranno via da lui, perché non conoscono la voce degli estranei».
Diodoro
Infatti il Vaticano è gelido, desertificato. Un mortorio laddove c'è ogni motivo, ogni dovere, ogni possibilità concreta (Grazia di Dio) perché ci sia Vita
Diodoro
La ringrazio per il suo esprimersi a cuore aperto, caro professore.
Vorrei introdurre delle brevi note:
1- Non mi risulta che l'invalidità dell'elezione e/o del Pontificato di Bergoglio dovrebbe essere dichiarata dalla suprema autorità della Chiesa. Questo è il limite della Universi Dominici Gregis, laddove dichiara che l'elezione di un Papa a seguito di un patto fra Cardinali sarebbe nulla - …More
La ringrazio per il suo esprimersi a cuore aperto, caro professore.
Vorrei introdurre delle brevi note:
1- Non mi risulta che l'invalidità dell'elezione e/o del Pontificato di Bergoglio dovrebbe essere dichiarata dalla suprema autorità della Chiesa. Questo è il limite della Universi Dominici Gregis, laddove dichiara che l'elezione di un Papa a seguito di un patto fra Cardinali sarebbe nulla - Limite peraltro strutturale, perché il Papa è "Tutto" per la Chiesa, e perciò nessuno può porsi al di sopra di un eventuale Pseudo-papa per togliergli la legittimità.
E allora? Allora c'è un forte dovere da parte degli Ecclesiastici di dire -senza bisogno di fare campagne di propaganda- "Costui non è Papa; lo cito nella Messa solo per non reinventarmi io le norme". A questo dovere mancano gravemente praticamente TUTTI i Sacerdoti, e più fortemente i Vescovi e i Cardinali.
2- Non sono d'accordo sulla sostanziale continuità fra i Pontefici succedutisi dall'ottobre 1958 al 2013 e l'attuale Abusivo. E' verissimo che il veleno circola nelle Vene della Chiesa, blandamente ostacolato, dal 1958; però i Papi sono stati Papi.
La prova del nove: il forsennato attacco dei giornali e dei politici che contano ai Papi medesimi, interrotto solo da brevi fasi del tipo "Ancora un passo e sarai politicamente corretto". Qualcosa di analogo avvene nell'Ottocento con il Beato Pio IX.
Per concludere a cuore aperto: sono stato entusiasta della limpidezza e della fanciullezza interiore di papa Benedetto. Dal 2013 Lo considero "Emerito": Papa-in-potenza, se vogliamo. Ho imparato moltissimo, con gratitudine, da San Giovanni Paolo II. Ho ammirato e venerato, nell'adolescenza, San Paolo VI. Non ammiro e non venero San Giovanni XXIII.
Un vivo ringraziamento