signummagnum
65.1K
piamaria
Bravo e profonda riflessione , signummagnum , grazie e grazie fra Pietro . Dio vi benedica tutti
Don Andrea Mancinella
Caro Signum magnum, il fatto è che è proprio la 'nuova Messa' di Paolo VI e di Bugnini che, essendo stata programmata non per i Cattolici ma per scopi 'ecumenici' (=avvicinare i protestanti) è stata strutturata sul 'rito anglicano' ossia protestante, a costituire un problema, e grosso anche.
Di conseguenza, essa non fa che protestantizzare ogni giorno un po' di più sia i sacerdoti che la celebran…More
Caro Signum magnum, il fatto è che è proprio la 'nuova Messa' di Paolo VI e di Bugnini che, essendo stata programmata non per i Cattolici ma per scopi 'ecumenici' (=avvicinare i protestanti) è stata strutturata sul 'rito anglicano' ossia protestante, a costituire un problema, e grosso anche.
Di conseguenza, essa non fa che protestantizzare ogni giorno un po' di più sia i sacerdoti che la celebrano, sia i poveri, sventurati fedeli che vi assistono.
L'unica cosa da fare, e subito però, è quella di disertarla completamente per rivolgersi invece alla Santa Messa Cattolica della Tradizione, il cosiddetto Vetus Ordo.
E' probabile che ci siano parecchi km da fare (ma tanto non li si fa a piedi, si va in auto, o con i mezzi pubblici).
Si tratta solo di vincere LA PIGRIZIA, che spinge a frequentare la parrocchia vicino casa, cosa che è sì più comoda ma espone a gravi rischi la Fede, sia per il rito stesso, che come ho detto è filoprotestante, sia per la 'predicazione' (chiamiamola così, per pura pietà) che spesso, come in questo caso, non è cattolica.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, fate vincere l'accidia ai fedeli cattolici!
don Andrea Mancinella, eremita della Diocesi di Albano
il vandea
la Chiesa Cattolica ha celebrato Cristo Re l'ultima domenica d'ottobre con fede e devozione. I modernisti non celebrino nemmeno Cristo Re, in quanto non lo considerano loro Re, tradendolo di continuo con le loro empie idee di ecumenismo e dialogo.
N.S.dellaGuardia
Quale sapienza fu dedicare la festa di Cristo Re proprio la domenica prima di Ognissanti: senza Cristo Re non ci sarebbero tutti i Santi che tali divennero proprio per aver accolto il Re della loro esistenza, ed averlo amato e servito come l'Unico Re merita.
Poi venne il cvii degli "adulti"...
parrochus
La festa di Cristo Re dell´Universo celebrata l'ultima domenica di ottobre, ricorda e celebra soprattutto la veritá della fede cattolica sul regnare sociale di Cristo. Cristo in quanto Uomo è il nostro Re. E vuole essere riconosciuto come tale dalle persone singole, ma anche dalla societá, dagli stati, dalle loro leggi, costumi ed anche dagli Atti solenni e pubblici. Questo si celebra ogni anno …More
La festa di Cristo Re dell´Universo celebrata l'ultima domenica di ottobre, ricorda e celebra soprattutto la veritá della fede cattolica sul regnare sociale di Cristo. Cristo in quanto Uomo è il nostro Re. E vuole essere riconosciuto come tale dalle persone singole, ma anche dalla societá, dagli stati, dalle loro leggi, costumi ed anche dagli Atti solenni e pubblici. Questo si celebra ogni anno nella liturgia tradizionale ultima domenica di ottobre. Invece nel calendario liturgico dopa la reforma o meglio dire rivoluzione liturgica post-conciliare, la festa si sposta alla domenica ultima dell'anno liturgico. Cosí tutta la attenzione si sposta alla parusia cioè alla seconda venuta di Cristo nella gloria alla fine dei tempi. Cioè si celebra il Regno escatologico di Cristo. Cosí si silenzia la dottrina cattolica sull´ora presente, in cui pure il Nostro Signore Gesú Cristo in quanto Uomo vuole essere riconosciuto quale Signore e Re, delle nostre vite singole, ma anche della storia, della societá, dei stati. Questo "Regno sociale" é praticamente sparito dalla catechesi, dalla predicazione e dal magistero post-conciliare. E di lá deriva pure atteggiamento della totale submissivitá della Chiesa e dei suoi pastori oggi allo stato, guidato da chi sia.
warrengrubert
Non capiscono che più si edulcora il Vangelo e la Santa Dottrina, più i fedeli, specialmente i giovani, si allontanano dalla chiesa.