01:47:20

TeleMaria 199 - Film: I DIALOGHI DELLE CARMELITANE

I DIALOGHI DELLE CARMELITANE - Film del 1959, tratto dall'opera di Bernanos, adattamento del romanzo "L'ultima al patibolo" di Gertrud Von Le Fort. Un capitolo troppo poco conosciuto della …More
I DIALOGHI DELLE CARMELITANE - Film del 1959, tratto dall'opera di Bernanos, adattamento del romanzo "L'ultima al patibolo" di Gertrud Von Le Fort. Un capitolo troppo poco conosciuto della Rivoluzione francese: la tragica vicenda che durante la Rivoluzione Francese vide protagoniste e vittime le monache carmelitane del monastero di Compiègne. Le carmelitane di cui si parla furono tutte beatificate con il nome di "Sante Martiri di Compiègne". Avevano fatto "voto di martirio", offrendo le loro vite per ottenere che la Francia restasse cristiana e la fine del massacro. Furono beatificate il 27 maggio 1906 dal papa Pio X. La loro festa è stata fissata al 17 luglio, data di ricorrenza del loro martirio.
____________________________________
www.telemaria.it
Dana22
Maurizio Muscas
Anche Ratzinger loda Illuminismo....
Diodoro
Questo è un tema importante, caro Maurizio. Mi limito a ricordare che il card. Ratzinger prima, e papa Benedetto poi, fu attaccato ossessivamente dall'intero sistema dei media, che era (secoli fa) ed è oggi sinonimo di Illuminismo Catechizzante...
E' vero che papa Benedetto non attaccò l'Illuminismo - proprio mentre l'Illuminismo (la Massoneria ecclesiastica in particolare) aggrediva Lui, in …More
Questo è un tema importante, caro Maurizio. Mi limito a ricordare che il card. Ratzinger prima, e papa Benedetto poi, fu attaccato ossessivamente dall'intero sistema dei media, che era (secoli fa) ed è oggi sinonimo di Illuminismo Catechizzante...
E' vero che papa Benedetto non attaccò l'Illuminismo - proprio mentre l'Illuminismo (la Massoneria ecclesiastica in particolare) aggrediva Lui, in particolare dal Summorum Pontificum in poi, cioè dal 2007 al 2013
Francesco I
@Maurizio Muscas
Non parliamo poi del tuo amico Paolo Mesto: i danni da lui perpetrati alla Santa Chiesa sono incommensurabili, senza di lui sarebbe stato impossibile un pontificato come l'attuale: Infatti senza l'abolizione del Sacrificio della Messa (sostituito da una tetra tavola valdese) e senza l'abolizione dello studio a memoria del Catechismo di San Pio X, non saremmo giunti a questo …More
@Maurizio Muscas
Non parliamo poi del tuo amico Paolo Mesto: i danni da lui perpetrati alla Santa Chiesa sono incommensurabili, senza di lui sarebbe stato impossibile un pontificato come l'attuale: Infatti senza l'abolizione del Sacrificio della Messa (sostituito da una tetra tavola valdese) e senza l'abolizione dello studio a memoria del Catechismo di San Pio X, non saremmo giunti a questo punto.

È tutto riassunto molto bene nelle visioni della beata Anna Katerina Emmerick: “La Messa era breve. Il Vangelo di san Giovanni non veniva letto alla fine”. Ma ciò che salta immediatamente all’occhio, è la sua previsione di un tempo futuro di coesistenza di due papi: “Vidi anche il rapporto tra i due papi… Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa. L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città (di Roma). Il clero locale diventava tiepido, e vidi una grande oscurità” (13 maggio 1820).
Rivelazioni e profezie della beata Anna Katharina Emmerick
E tutto questo lo dobbiamo a Paolo VI, che ora vogliono farci credere che sia un santo!
Non a caso egli è il papa più amato da Bergoglio

Vedi anche Ricordare Paolo VI … per immagini
Già Montini, in un modo meno grossolano di Bergoglio, parlava della "Madre Terra".
Era invece meno prudente per quanto concerne i suoi sodali di loggia massonica

-) Foto n.1 libretto "Madre Terra" di Montini
-) Foto n.2 Montini cede al suo sodale di loggia massonica, il "vescovo" anglicano Donald Ramsey l'anello piscatorio simbolo dell'autorità papale
-) Foto n. 3 Licio Gelli, Gran Maestro della Loggia Massonica P2 con le insegne di Grand'ufficiale dell'Ordine di San Silvestro Papa e di Commendatore del Santo Sepolcro di Gerusalemme (entrambe onorificenze concesse dal suo sodale massone "San Montini"
-) Foto n. 4 "San Montini" in compagnia dei sei pastori protestanti suoi consiglieri per il "novus ordo missae"