03:25
Clicks40
notiziario
"Ordo Tempi migliori" Veronica Cireneo ha pubblicato a settembre sul famoso blog di Marco Tosatti un'appassionata difesa del ricevere la Santa Comunione in ginocchio e sulla lingua. Parla della …More
"Ordo Tempi migliori"

Veronica Cireneo ha pubblicato a settembre sul famoso blog di Marco Tosatti un'appassionata difesa del ricevere la Santa Comunione in ginocchio e sulla lingua. Parla della tenerezza di ricevere la Comunione a mani giunte e ricorda i tempi in cui i fedeli potevano portare i loro guai davanti al tabernacolo, quando non era difficile vedere i sacerdoti in tonaca inginocchiati in preghiera, rosario in mano in Chiesa, sempre disponibili ad ascoltare le confessioni.

Religione, non politica. A quei tempi, era facile obbedire ai pastori, ricorda Veronica, "anche quando ci comandavano di adottare atteggiamenti e stili di vita contrari ai viziosi usi e costumi che avevamo confessato loro". Durante la messa domenicale, i fedeli diventavano stabili come su una roccia. Le donne potevano versare qualche lacrima durante la Messa senza imbarazzo, poiché il velo, segno di sottomissione allo Spirito Santo, proteggeva quelle lacrime dalle indiscrezioni altrui. Il catechismo, e non la politica, era al centro della scena.

Nuove regole. Per Veronica, è diventato impossibile riconoscersi nell'Eucaristia Novus Ordo dove - cito - tutto accade, tranne ciò che ha a che fare con la Volontà di Dio. La Chiesa moderna sembra essere una nave alla deriva e persino dannosa per la Fede. Lei cita Pio X: "Quando avrete modernizzato la Chiesa, quelli che erano dentro se ne andranno ma quelli che erano fuori non entreranno". Ora, come "conditio sine qua non" per la partecipazione al sacro rito, il clero impone alla liturgia pratiche sanitarie invece che pie.

Un abominio. Veronica chiama abominio afferrare la Santa Comunione con la mano perché attraverso di essa frammenti di particelle cadono inevitabilmente sul pavimento, vengono regolarmente calpestati dai fedeli in coda e portati da sotto le scarpe chissà dove. Cita la mistica tedesca Justine Klotz, morta nel 1984, che ha ricevuto le seguenti parole di Cristo: "Se non fermate questo abominio, lascerò che la terra non produca più frutti". O Madre Teresa di Calcutta: "Tra i tanti mali presenti nel mondo, nessuno mi rende così triste, come la Santa Comunione che si afferra con le mani".