Clicks374
Card. Comastri, E Kant disse: “Il Vangelo è la sorgente di tutta la nostra civiltà” «Anche tante persone ai margini del cristianesimo»; come Benedetto Croce, che disse: «Io sono studioso della storia…More
Card. Comastri, E Kant disse: “Il Vangelo è la sorgente di tutta la nostra civiltà”

«Anche tante persone ai margini del cristianesimo»; come Benedetto Croce, che disse: «Io sono studioso della storia ma devo riconoscere che l’unica novità che è apparsa è il cristianesimo», cioè Gesù; come Gandhi, che ha definito le beatitudini la vetta più alta della spiritualità cristiana.

Pasolini e Moravia, molto lontani dalla fede, andarono in India per il centenario della nascita di Tagore, vollero incontrare madre Teresa. E il primo disse: «Mai lo spirito di Cristo, mi era parso così vivo e affascinante come in questa piccola suora: in lei un trapianto splendidamente riuscito». E alla morte della santa, il 5 settembre 1997, Indro Montanelli, «giornalista piuttosto indifferente riguardo alla fede esclamò: “Se in ogni continente ci fosse una madre Teresa, gli atei sparirebbero dal mondo».

Madre Teresa di Calcutta, venne invitata ad aprire un centro nello Yemen per curare i lebbrosi, ella accettò subito. Ma nel momento in cui all’aeroporto le chiesero di togliere il crocifisso che teneva appuntato sulla spalla sinistra del sari, lei rispose, indicandolo: «Guardate che facciamo tutto per lui. O entriamo tutti e due, o nessuno». Da allora sono state uccise sette suore in quella casa.

Giovanni XXIII. Nell’ottobre 1962, sull’orlo di una guerra mondiale, le navi sovietiche andavano verso Cuba piene di testate missilistiche per essere puntate verso gli Stati Uniti. «Si mise in mezzo, per tutta la notte al telefono con Washington e con Mosca — ha ricordato il porporato — e alla fine riuscì a convincere ambedue: la pace fu salva». Infine il quarto santo proposto come modello è stato don Bosco, il quale capì che il vero problema della società odierna è l’educazione: «Il male più che curarlo dobbiamo prevenirlo» educando i giovani.