Clicks851
it.news
2

Ipocrisia: vescovi tedeschi pretendono "cambiamenti" ormai introdotti da tempo

Georg Bätzing, vescovo di Limburg (Germania) e presidente dei vescovi tedeschi, "capisce" che la Congregazione per la Dottrina della Fede ha respinto le "benedizioni" delle unioni peccaminose tra omosessuali:

Ma secondo lui questo non serve a "nulla", come ha detto lo stesso Bätzing a Rnd.de (16 aprile), perché c'è stato uno "sviluppo pastorale" da tempo che ha portato anche oltre [nell'abisso]. Secondo lui, ciò significa che "il cambiamento è imminente".

Le "benedizioni" agli omosessuali messe in piedi artificialmente da Bätzing sono un problema di lana caprina inventato dai giornalisti, in un paese in cui il numero dei matrimoni Cattolici è crollato (nel 2020 sono il 9%), con la quota maggioritaria di "Cattolici" che non si sposa nemmeno più.

Contro ogni realtà, Bätzing insinua che i legami tra omosessuali [peccaminosi] hanno desiderio della "benedizione" della Chiesa, fingendo che questa "questione" non possa "più" trovare risposta con un sì o con un no, anche se è esattamente quello che fa lui.

Invece, lui riprende la Congregazione per la Dottrina della Fede per aver respinto le "benedizioni" agli omosessuali, in accordo con le Sacre Scritture e col buon senso.

Bätzing, d'altro canto, è convinto che "noi" dovremmo valutare concubinaggi e legami tra omosessuali "diversamente". Chi intende dire con "noi"? "Diversamente" da chi?

Foto: Georg Bätzing, #newsWeoslraeii

N.S.dellaGuardia
"Noi" della neochiesa cripto-protestante... ma cripto poi neanche tanto...
La Verità vi farà liberi
Nel loro Cammino Sinodale, in cui si pretende di scegliere la Verità per alzata di mano, il voto delle Pecore pare essere più ascoltato di quello dei Pastori, ecco dunque spiegato il perché di Vescovi che si vestono, vivono e agiscono come Laici...