Clicks816
it.news
2

Libertà smarrita: vescovo espulso da Twitter per NON promuovere il suicidio

L'oligarchico Twitter.com ha espulso il vescovo Elphin Kevin Doran, 67, per aver criticato il piano del governo irlandese di "legalizzare" l'eutanasia, scrive il giornalista David Quinn del Sunday Times (Twitter.com, 20 febbraio).

Ecco il tweet che ha causato l'espulsione di Doran: "C'è dignità anche nella morte. Come prete, ho il privilegio di osservarla spesso. Il suicidio assistito, dove praticato, non è espressione della libertà o della dignità, ma del fallimento di una società nell'accompagnare le persone nella loro 'via crucis'."

Per l'eutanasia del vescovo, Twitter.com ha interpretato al contrario la dichiarazione di Doran, affermando che il vescovo ha violato le regole di Twitter.com "promuovendo o incoraggiando il suicidio o l'autolesionismo." In realtà, Doran ha violato le regole di Twitter.com criticando l'eutanasia, che Twitter.com promuove. La Germania nazista era convinta promotrice dell'eutanasia.

Il bando del vescovo non è stato un errore. Twitter.com ha respinto un appello e "non ritirerà" la decisione. La mossa è arrivata dopo che vari gruppi sono riusciti a battersi per un dibattito pubblico contro l'eutanasia in Irlanda.

Il più alto prelato espulso da Twitter.com finora è il cardinale di Praga, Dominik Duka.

#newsHuefkfivwx

Mario Francescano Colucci
Sono sterco del diavolo
Joshua.
L'omicidio, soprattutto dei deboli, di chi non ha voce. Tutte le perversioni propagandare, come rivoluzione, come diritti. Tutte violazioni dei dieci comandi divini, spacciate per progresso. Anche molti capi nella Chiesa si sono fatti convincere, dal denaro, dal potere, dalle concessioni e tentazioni umane. I media, internet, la televisione manipolano le coscienze intorpidite facendo sì di …More
L'omicidio, soprattutto dei deboli, di chi non ha voce. Tutte le perversioni propagandare, come rivoluzione, come diritti. Tutte violazioni dei dieci comandi divini, spacciate per progresso. Anche molti capi nella Chiesa si sono fatti convincere, dal denaro, dal potere, dalle concessioni e tentazioni umane. I media, internet, la televisione manipolano le coscienze intorpidite facendo sì di ritrarsi dalla società civile e consentire che la perversione spacciata per libertà trovi spazi nei partiti politici che la trasformano in leggi.