Clicks115

Metodismo al bivio 2^ parte - "The Runaway Train" il libro del Reverendo David Hull

Il Reverendo David Hull, Presidente della associazione "Methodist Evangelicals Together", a pochi giorni dalla Conferenza Generale della Chiesa Metodista britannica che si svolgerà a Birmingham dal 24 giugno al 1° luglio 2021, pubblica il suo libro "The Runaway Train" per ribadire e confermare la centralità dell'insegnamento dottrinale biblico sulla famiglia (tradizionalmente intesa), sul matrimonio, e sull'organizzazione della chiesa.

(Nella Foto il Reverendo David Hull)

Il libro, in lingua inglese, è scaricabile gratuitamente al seguente link:
methodistevangelicals.org.uk/Publisher/File.aspx?ID=288554

La maggioranza dei delegati alla Conferenza Generale 2021 della Chiesa Metodista Britannica sembra, purtroppo, orientata ad approvare una serie di riforme progressive che modificherebbero pesantemente le posizioni della chiesa su diverse questioni morali e di genere ma, occorre considerare che, ad opporsi a tale cambiamento, oltre alla minoranza interna rappresentata appunto dall'associazione "Methodist Evangelicals Together", ci sono anche, indirettamente, tutte le persone (e non sono poche) che, nel corso degli ultimi anni, proprio a causa della graduale svolta progressista, hanno abbandonato la Chiesa Metodista Britannica per confluire in altre denominazioni Wesleyane; di cui riportiamo, a seguire, un elenco riferito a quelle principali e maggiormente diffuse:

L'Unione delle Chiese Metodiste Indipendenti: imchurches.org.uk
L'unione delle Chiese Metodiste Riformate: thewru.com
La Chiesa Metodista Libera: freemethodist.org.uk
La Chiesa del Nazareno: nazarene.org.uk

L'ammontare complessivo degli appartenenti a queste denominazioni così come il numero dei locali di culto da loro utilizzati, ed il cospicuo corpo pastorale rappresentato dai loro Ministri di culto, è di dimensioni assolutamente considerevoli e, a seguito delle decisioni della imminente Conferenza Generale, la nuova ulteriore fuoriuscita di membri dalla Chiesa Metodista Britannica, in direzione delle denominazioni precedentemente indicate, dovrebbe preoccupare i vertici della Chiesa Metodista del Regno Unito e consigliarli a cambiare linea e rinunciare alla svolta "liberal".

Quello che possiamo fare noi, attendendo che la Conferenza si apra e voti sulle decisioni da prendere, è pregare, sperando che il Signore illumini cuori e menti dei delegati facendoli agire diversamente da quanto, ad oggi, sembrerebbero intenzionati a fare.