Gloria.tv And Coronavirus: Huge Amount Of Traffic, Standstill in Donations
Clicks17

VIA CRUCIS

Irapuato
stellasplendete. Si inizia col Segno della Croce. In ogni stazione, dopo averne annunciato il titolo, ci si genuflette, pregando o contando la seguente invocazione: (conduttore) Ti adoriamo o Cristo…More
stellasplendete. Si inizia col Segno della Croce.

In ogni stazione, dopo averne annunciato il titolo, ci si genuflette, pregando o contando la seguente invocazione:
(conduttore) Ti adoriamo o Cristo e ti benediciamo …
(tutti)… perché con la tua Santa Croce hai redento il mondo

(in latino)
Adoramus te, Christe, et benedicimus tibi.
Quia per sanctam Crucem tuam redemisti mundum.


Può essere quindi letto un brano evangelico o biblico.
(ne proponiamo alcuni)

Si fa quindi silenzio, meditando e pregando.

Può anche essere aggiunta una riflessione
(proponiamo qui quelle del Card. J. Ratzinger del Venerdì Santo 2005!)

Al termine, si può recitare il Padre nostro.

Nel passaggio da una stazione all’altra normalmente si cantano le strofe dello “Stabat Mater(vedi poi), cui si può anche rispondere con le parole:
Santa Madre deh! voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

Si termina con il Segno della Croce.

___________________________

Stazioni

della Via Crucis

I stazione
Gesù è condannato a morte
Dal Vangelo di Marco (15,14-15): “La folla gridava più forte: <Crocifiggilo!>. E Pilato, volendo dare soddisfazione alla moltitudine, rilasciò Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo consegnò perché fosse crocifisso”

II stazione
Gesù è caricato della Croce
Dal Vangelo di Marco (15,20): “Dopo averlo schernito, lo spogliarono della porpora e gli rimisero le sue vesti, poi lo condussero fuori per crocifiggerlo”

III stazione
Gesù cade per la prima volta sotto la Croce
Dal libro del profeta Isaia (53,4-6): “Egli si è caricato delle nostre sofferenze, si è addossato i nostri dolori; e noi lo giudicavamo castigato, percosso da Dio e umiliato. Egli è stato trafitto per i nostri delitti, schiacciato per le nostre iniquità. Il castigo di Dio si è abbattuto su di lui; per le sue piaghe noi siamo stati guariti. Noi tutti eravamo sperduti come un gregge, ognuno di noi seguiva la sua strada; il Signore fee ricadere su di lui l’iniquità di noi tutti

IV stazione
Gesù incontra sua Madre, Maria Santissima
Dal Vangelo di Luca (2,34-35.51): “Simeone parlò a Maria, sua madre: <Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione, perché siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l’anima. [ ] Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore”.

V stazione
Gesù è aiutato dal Cireneo a portare la Croce
Dal Vangelo di Marco (15,21-22): “Allora costrinsero un tale che passava, un certo Simone di Cirene che veniva dalla campagna, padre di Alessandro e Rufo, a portare la croce. Condussero dunque Gesù al luogo del Golgota, che significa luogo del cranio”.

VI stazione
La Veronica asciuga il volto di Gesù
Dal libro del profeta Isaia (53,2-3): “Non ha apparenza né bellezza per attirare i nostri sguardi, non splendore per potercene compiacere. Disprezzato e reietto dagli uomini, uomo dei dolori che ben conosce il patire, come uno davanti al quale ci si copre la faccia”.

VII stazione
Gesù cade per la seconda volta
Dal libro delle Lamentazioni (3,1-2.9.16): “Io sono l’uomo che ha provato la miseria sotto la sferza della sua ira. Egli mi ha guidato, mi ha fatto camminare nelle tenebre e non nella luce … Ha sbarrato le mie vie con blocchi di pietra, ha ostruito i miei sentieri … Mi ha spezzato con la sabbia i denti, mi ha steso nella polvere”.

VIII stazione
Gesù incontra delle donne di Gerusalemme
Dal Vangelo di Luca (23,28-31): “Gesù, voltandosi verso le donne, disse: <Figlie di Gerusalemme, non piangete su di me, ma piangete su voi stesse e sui vostri figli. Ecco, verranno giorni in cui si dirà: Beate le sterili e i grembi che non hanno generato e le mammelle che non hanno allattato. Allora cominceranno a dire ai monti: Cadete su di noi! e ai colli: Copriteci! Perché se hanno trattato così il legno verde, che avverrà del legno secco!>”.

IX stazione
Gesù cade per la terza volta
Dal libro delle Lamentazioni (3,27-32): “è bene per l’uomo portare il giogo fin dalla giovinezza. Sieda costui solitario e resti in silenzio, poiché egli glielo ha imposto; cacci nella polvere la bocca, forse c’è ancora speranza; porga a chi lo percuote la sua guancia, si sazi di umiliazioni. Poiché il Signore non rigetta mai … ma, se affligge, avrà anche pietà, secondo la sua grande misericordia”.

X stazione
Gesù è spogliato delle sue vesti
Dal Vangelo di Marco (15,24): “I soldati si divisero le sue vesti, tirando a sorte su di esse quello che ciascuno dovesse prendere”.

XI stazione
Gesù è inchiodato sulla Croce
Dal Vangelo di Marco (15,25-27): “Erano le nove del mattino quando lo crocifissero. E l’iscrizione con il motivo della condanna diceva: <il re dei Giudei>. Con lui crocifissero anche due ladroni, uno alla sua destra e uno alla sua sinistra”.

XII stazione
Gesù muore in Croce
Dal Vangelo di Marco (15,33-34.37.39): “Venuto mezzogiorno, si fece buio su tutta la terra, fino alla tre del pomeriggio. Alle tre Gesù gridò con voce forte: <Eloì, Eloì, lema sabactàni?>, che significa: <Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?> … Ed Egli, dando un forte grido, spirò […] Allora il centurione che gli stava di fronte, vistolo spiare in quel modo, disse: <Veramente quest’uomo era Figlio di Dio!>”.
[è bene compiere qui una particolare sosta di meditazione e preghiera silenziosa]

XIII stazione
Gesù è deposto dalla Croce
Dal Vangelo di Marco (15,42-43.46): “Sopraggiunta ormai la sera, Giuseppe d’Arimatea, membro autorevole del Sinedrio, che aspettava anche lui il regno di Dio, comprato un lenzuolo, calò il corpo di Gesù giù dalla croce”.

XIV stazione
Gesù è deposto nel sepolcro
Dal Vangelo di Marco (15,46-47): “Giuseppe d’Arimatea, avvolto il corpo di Gesù in un lenzuolo, lo depose in un sepolcro scavato nella roccia. Poi fece rotolare un masso contro l’entrata del sepolcro. Intanto Maria di Magdala e Maria madre di Joses stavano ad osservare dove veniva deposto!”.