Clicks1.6K
it.news
7

Francesco: altra apologia Pro Pontificatu Suo?

Francesco ha impostato la sua omelia per il giorno dei santi Pietro e Paolo (29 giugno) sulle due parole slogan "unità" e "profezia".

L'omelia presentava una chiara linea di pensiero, di notevole rarità tra le omelie dei vescovi.

Francesco osserva che la Chiesa ha cominciato a pregare quando Erode ha arrestato Pietro: "Nessuno ha abusato Erode, mentre noi siamo così abituati ad abusare di chi è in carica.”

Da questo, Francesco conclude che è "inutile" per i Cristiani "lamentarsi". Con una svolta non pertinente al contesto, passa da Erode a Pietro: "C'erano motivi per criticare Pietro, ma nessuno lo ha criticato.”

Poi Francesco spiega: "Se Pietro fosse stato più attento, noi non saremmo in questa situazione.”

L'omelia di Francesco diventa un'apologia del suo pontificato: "Non hanno parlato di Pietro alle sue spalle, hanno parlato a Dio.”

Quindi Francesco vuole "proteggere la nostra unità" con la preghiera: "Preghiamo per chi governa!" Così dà l'impressione che i fedeli dovrebbero in pratica stare zitti ("pregare") davanti agli abusi che arrivano da Roma.

Poi Francesco parla della "profezia" che secondo lui è nata "ogni volta che ci concediamo di farci sfidare da Dio". Questa definizione è fuorviante: la profezia nasce quando un profeta riceve la parola da Dio e la proclama.

Poi Francesco ricade nei suoi slogan dicendo che la profezia "non" è quando siamo preoccupati "di tenere tutto tranquillo e sotto controllo", ma "quando il Vangelo ribalta le nostre certezze", quando "qualcuno è aperto alle sorprese di Dio". Su questo Francesco sbaglia: il Vangelo ribalte le incertezze.

Se Francesco crede davvero a quanto ha detto nella sua omelia, allora perché continua a essere un maniaco del controllo che elimina senza pietà chiunque sfidi le sue "certezze"?

#newsGnjkaqdzev
DiscepoloGAU
A mio avviso, con questa lunga sfilza di farneticazioni spacciate per omelia, ha voluto mandare "messaggi" a qualcuno, visto il fare molto perentorio, quasi scocciato che aveva nel fare certe affermazioni.
Maurizio Muscas
Un malato di mente
Il presagio
Il vero squilibrio.
nolimetangere
Un discorso disturbato.
N.S.dellaGuardia
Ma non stiamo neanche più ad ascoltarlo in questi deliri che non portano a nulla...
il vandea
Che il Signore ce ne liberi presto.
giandreoli
Chi si loda s'imbroda.