Clicks26

31 luglio: beata Caterina da Lovanio; un nome, tanti miracoli.

Irapuato
AdversaVulnera Beata Caterina di Lovanio Monaca 31 luglio XIII secolo Nacque all’inizio del tredicesimo secolo da famiglia ebraica e il suo nome era Rachele. Avendo deciso, contro la volontà dei …More
AdversaVulnera
Beata Caterina di Lovanio Monaca
31 luglio
XIII secolo
Nacque all’inizio del tredicesimo secolo da famiglia ebraica e il suo nome era Rachele. Avendo deciso, contro la volontà dei genitori, di abbracciare la religione cristiana, una notte abbandonò la sua casa e si rifugiò nel monastero di Parcum Damarum, presso Lovanio. Qui, battezzata pubblicamente, le fu imposto il nome di Caterina e vestì l’abito cistercense. Il padre tentò con ogni mezzo di farla tornare indietro, ma alla fine prevalse la volontà di Caterina, che poté trascorrere in pace il resto della vita, durante la quale ebbe estasi e visioni e operò vari miracoli. La sua morte avvenne nella prima metà del tredicesimo secolo.
L’Ordine Benedettino la festeggia il 31 luglio.

Nacque all'inizio del sec. XIII da famiglia ebraica, e il suo nome era Rachele. Avendo deciso, contro la volontà dei genitori, di abbracciare la religione cristiana in cui si era istruita di nascosto, una notte abbandonò la sua casa e si rifugiò nel monastero detto Parcum Damarum presso Lovanio (Sainte Marie du Parc). Qui, battezzata pubblicamente, le fu imposto il nome di Caterina e vestì l'abito religioso dell'Ordine cistercense. Il padre, appreso ciò, tentò ogni mezzo affinché gli fosse riconsegnata la figlia, e sembra riuscisse con il denaro ad avere l'appoggio di persone autorevoli, tra cui il vescovo di Liegi, mentre incontrò la fiera opposizione di altri, come l'abate di Viviers.
Nacque allora un'aspra e lunga lite, alla quale partecipò anche l'arcivescovo di Colonia, Engel-berto : infine prevalse la giustizia e Caterina potè trascorrere in pace il resto della vita, durante la quale ebbe estasi e visioni e operò miracoli. La sua morte avvenne nella prima metà del sec. XIII. È ricordata il 4 magg. ora col titolo di beata, ora con quello di santa.

Fonte: