Clicks12
P.Elia
Lo Spirito ci spinge… (Mons. Domenico Battaglia a Poggioreale) Lo Spirito ci spinge… (Mons. Domenico Battaglia a Poggioreale) 21 Febbraio Prima Domenica di Quaresima Cari fratelli e sorelle, lo …More
Lo Spirito ci spinge… (Mons. Domenico Battaglia a Poggioreale)

Lo Spirito ci spinge… (Mons. Domenico Battaglia a Poggioreale)
21 Febbraio Prima Domenica di Quaresima

Cari fratelli e sorelle, lo Spirito Santo spinge anche noi, discepoli di Gesù, a combattere l’unica guerra contro il peccato e il diavolo che ci spinge ad esso, per impegnarci con coraggio nelle opere di misericordia corporali e spirituali e il nuovo Arcivescovo di Napoli, Mons, Domenico Battaglia, ce ne dà un meraviglioso esempio. Infatti, non appena eletto, ha subito manifestato l’intenzione di visitare il Carcere di Poggioreale che è il più importante, affollato e problematico tra gli Istituti di pena Europei. E quale migliore occasione per visitarlo che la prima domenica di Quaresima, il prossimo 21 di Febbraio, dedicata, dalla Conferenza Episcopale Campana, alla preghiera e all’impegno fattivo a favore dei fratelli e sorelle detenuti?

Premesso che l’aiuto, la protezione e la difesa dei diritti delle vittime dei reati deve occupare il primo posto nella considerazione e nell’azione delle Istituzioni sociali, statali e religiose… È innegabile a chiunque entri anche una sola volta nelle carceri che l’impressione che ne ricava è quella di trovarsi, almeno nella stragrande maggioranza dei cari, non al cospetto di criminali animati da propositi malvagi…, quanto a un’umanità ferita (piagata) nello spirito, nella psiche, e, molto spesso, nel corpo… Un’umanità che più che meritevole di punizioni esemplari avrebbe bisogno di guarigione. Ecco gli Istituti penali dovrebbero diventare luoghi di guarigione …. Del resto l’art. 27 della Costituzione non recita che “le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato” ?

I discepoli di Gesù, che si è identificato con gli ultimi, carcerati compresi, non possono ignorare l’invocazione di salvezza che giunge da dietro le mura degli Istituti di pena. La visita al Carcere di Poggioreale del nostro Arcivescovo deve essere vista proprio in questa prospettiva. È Gesù che Mons Battaglia visiterà quando incontrerà i fratelli detenuti: “Ero carcerato e siete venuti a trovarmi”!

La presenza di Mons. Battaglia è stata messa "in forse" dall'annuncio fatto dalla Curia di Napoli che ha informato il santo popolo di Dio che è in Napoli, che l'Arcivescovo è risultato positivo al corona virus. Cogliamo l'occasione per augurare a Mons. Battaglia una pronta e definitiva guarigione.