Fatima.
149

A chi interessa...

Importante.
Se avete ricevuto dai vostri fornitori di energia elettrica o gas comunicazione di modifica unilaterale del contratto che non è ancora entrata in vigore entro il giorno 9 agosto 2022, sappiate che ai sensi dell'art. 3 del DL Aiuti Bis nr. 115 del 2022 sono da considerarsi nulle ogni tipo di modifiche fino al 30 aprile 2023. Il citato articolo dichiara: "Sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura di energia elettrica e gas naturale
1. Fino al 30 aprile 2023 è sospesa l'efficacia di ogni eventuale clausola contrattuale che consente all'impresa fornitrice di energia elettrica e gas naturale di modificare unilateralmente le condizioni generali di contratto relative alla definizione del prezzo ancorché' sia contrattualmente riconosciuto il diritto di recesso alla controparte.
2. Fino alla medesima data di cui al comma 1 sono inefficaci i preavvisi comunicati per le suddette finalità prima della data di entrata in vigore del presente decreto, salvo che le modifiche contrattuali si siano già perfezionate." Sebbene è stato assicurato che eventuali modifiche saranno congelate in via automatica, vi consiglio di inviare diffida al vostro fornitore in relazione ad eventuali cambiamenti applicati al contratto fino al 30 aprile 2023, indicando il riferimento di cui sopra.

_____________________________

Fac simile pec da inviare: Egregi Signori,

faccio seguito alla Vostra comunicazione inviatami via mail/pec/posta ordinaria in data ............. come da allegati, per significarVi che ai sensi dell'art. 3 del DL 115/2022, altrimenti chiamato "Decreto Aiuti Bis", sono da considerarsi "inefficaci i preavvisi comunicati per le suddette finalità prima della data di entrata in vigore del presente decreto, salvo che le modifiche contrattuali si siano già perfezionate" e fino al 30 aprile 2023, secondo il primo comma del citato articolo, "è sospesa l'efficacia di ogni eventuale clausola contrattuale che consente all'impresa fornitrice di energia elettrica e gas naturale di modificare unilateralmente le condizioni generali di contratto relative alla definizione del prezzo ancorché' sia contrattualmente riconosciuto il diritto di recesso alla controparte".

Poiché la Vostra comunicazione indica il perfezionamento della modifica unilaterale a partire dal ..............., e pertanto non può definirsi conclusa, Vi diffido con la presente dall'applicare qualsivoglia modifica unilaterale sul contratto ...................................... me intestato, ritendendo per effetto di legge ogni precedente comunicazione inefficace.

Certa di trovarVi concordi con il contenuto della presente, avvisando che nella ipotesi di mancato accoglimento sarà mia immediata cura rivolgermi alle Autorità competenti per indicare il mancato rispetto dell'obbligo di legge, con conseguente aggravio nei Vostri confronti di ogni onere e/o spesa necessaria per il rispetto dei diritti sanciti, porgo distinti saluti.