Giorgio Tonini
“Essere cristiani autentici che mettono in pratica la Parola del Signore”. Caro Don Pasquale, lei ha ragione, ha messo il dito sulla piaga: sembrerebbe una cosa talmente chiara e semplice, ed invece in pochi lo fanno. Perché, come lei ha ricordato, prevalgono i formalismi: il cuore dei cattolici, di questi tempi, sembra appartenere più alle “cose” del mondo che al Signore.