Re Carlo III circonciso da un Rabbino – E non è stato l'unico

Re Carlo III è stato circonciso a Buckingham Palace nel 1948 dal rabbino Jacob Snowman (+1958), medico rituale della comunità ebraica di Londra, scrisse Jewish Telegraphic Agency (agosto 2013).

Snowman era stato molto probabilmente invitato per via della sua esperienza profonda nella circoncisione, ampiamente effettuata sui bambini maschi della classe media e alta dagli anni Novante dell'Ottocento fino agli anni Quaranta del Novecento.

Dopo la nascita del principe George, nel 2013, qualcuno aveva affermato che la "tradizione della circoncisione" nella famiglia reale risaliva alla regina Vittoria, che aveva fatto circoncidere tutti i figli, o addirittura a Giorgio I (+1727). Si tratterebbe di un'usanza risalente a una tradizione segreta davidica o israelita britannica, il credo che il re discende direttamente da re David.

Non si sa se questa presunta tradizione sia stata adottata alla nascita di William, nel 1982, in quanto sembra che la principessa Diana la disapprovasse.

Foto: © ukhouseoflords, CC BY-NC-ND, #newsLaqsxhkwzs
Diodoro
Storicamente, già nel Seicento alcuni Inglesi cercavano di farsi accogliere dai rabbini come "Ebrei in spirito". Ne scriveva Blondet molto tempo fa.
In pratica, dopo essere fuggiti da Roma e dalla Comunione Cattolica con il terribile Scisma di Enrico VIII, cercavano una nuova Patria dell'Anima
Diodoro
E gli USA concepiti come Nuova Terra Promessa, pieni (nell'Ottocento) di Ezechiele, Salomone, Giosuè...