Clicks55
Fatima.

"Gesù che sei colpito nelle nostre chiese per mano di Satana..."

Valtorta - Quaderni 4 giugno 43 pag. 45

«“GESÙ CHE SEI COLPITO NELLE NOSTRE CHIESE PER MANO DI SATANA, TI ADORO IN TUTTE LE PARTICOLE SPARSE E DISTRUTTE FRA LE ROVINE.

PRENDI ME PER TUO CIBORIO, PER TUO TRONO, PER TUO ALTARE.

CONOSCO DI NON ESSERNE DEGNA, MA TU AMI STARE FRA COLORO CHE TI AMANO ED IO TI AMO PER ME E PER CHI NON TI AMA.

MI IMPORPORI COME SANGUE IL DOLORE PERCHÉ IO DIVENGA DEGNO ORNAMENTO PER RICEVERE TE CHE VUOI ESSERE SIMILE A NOI IN QUEST’ORA DI GUERRA.

IL MIO AMORE SIA LAMPADA CHE ARDE DAVANTI A TE, SANTISSIMO, E IL MIO OLOCAUSTO INCENSO. COSÌ SIA”.»