it.news
21.3K

Vaticano condannato a Londra

• UN tribunale di Londra ha condannato il 26 luglio la Segreteria di Stato a pagare 200mila sterline di spese legali a Raffaele Mincione, uno degli imputati nel processo in Vaticano per l'immobile in Sloane Avenue.

• La Segreteria di Stato aveva detto al giudice londinese di essere "parte neutrale" nel processo in Vaticano (nonostante si fosse costituita parte civile contro tutti gli imputati) e aveva affermato che la causa di Mincione fosse un modo per aggirare la sovranità del Vaticano.

• Mincione aveva presentato dichiarazioni di Parolin e di Francesco in cui dicevano, sull'immobile in Sloane Avenue, che "c'era stato certamente un crimine" e che i colpevoli andavano puniti.

• Il Vaticano accusa Mincione di tangenti nei confronti di funzionari del Vaticano, con perdite di 120-250 milioni di euro per la Segreteria di Stato.

• Per riuscire a vendere l'immobile a Londra sono servite varie operazioni perché su quell'immobile c'erano state molte operazioni poco chiare (Galantino, APSA).

• Mincione ha detto, durante il processo in Vaticano, che se il Vaticano non avesse mandato a monte l'affare, comprando tutto il palazzo e rinunciando al piano di ristrutturazione che certamente avrebbe portato centinaia di milioni, sarebbe andato tutto bene.

• Mincione insiste che non c'è stata alcuna truffa e che è stato tutto autorizzato da Francesco.

Foto: Angelo Becciu © Mazur, CC BY-NC-SA, #newsYjhendrkbc

Giosuè
L'8 per mille donato alla Chiesa cattolica se ne va per speculazioni finanziarie sbagliate e ora anche per questioni legali.
Giorgio Tonini
…e io pago!