Clicks548
it.news
4

Arretrare? Il vecchio Francesco schernisce la Fede dei giovani preti

Francesco, che ha riportato la Chiesa ai conflitti di cinquant'anni fa, ha identificato "l'attuale sofferenza della Chiesa" come una tentazione di "arretrare".

Francesco ha detto ai gesuiti slovacchi il 13 settembre che "arretrare" è una "ideologia che colonizza le menti" – chissà che vuol dire (trascrizione: LaCiviltaCattolica.com, 21 settembre).

Francesco, perseguitato dal suo odio per la Messa Romana, ha parlato senza che nessuno glielo chiedesse del Traditionis Custodes: “Con la decisione di fermare l'automatismo del Rito Antico, spero che potremo tornare alle vere intenzioni di Benedetto XVI e di Giovanni Paolo II." – Così Francesco prende per stolto chi lo ascolta suggerendo che annullare l'intenzione di Benedetto fosse nelle intenzioni di Benedetto.

Francesco si lamenta che i preti giovani, dopo un mese di ordinazione, chiedono ai vescovi la Messa Romana, lo definisce "arretrare" mentre in realtà celebrare la Messa di Tutti i Tempi è un enorme passo in avanti per uscire dal caos lasciato dal Novus Ordo, secolarizzato e fallito.

Francesco ha ripetuto la storia di un cardinale che ha detto a due preti appena ordinati, che gli avevano chiesto il permesso di studiare latino per celebrare la Messa Romana, di studiare invece lo spagnolo o il vietnamita per andare incontro alle comunità locali. Tuttavia, la Messa in latino serve a tutte le nazioni e a tutte le lingue, a differenza del Novus Ordo in vernacolare.

Di nuovo, Francesco ha preso per stolti i fedeli dicendo che ideologia di genere – sinonimo di omosessualismo – è una "astrazione" (chissà che vuol dire) e "pericolosa" ma non ha "nulla a che vedere con l'omosessualismo.

Su chi lo guarda con sospetto, Francesco dice che c'è un grande canale televisivo Cattolico che non esita a parlare di continuo di un papa malato: "Personalmente, io mi merito attacchi e insulti, perché sono un peccatore, ma la Chiesa non li merita." Francesco ha chiarito di non essere in grado di accettare le critiche e imparare da esse, quindi si è lanciato contro i colerici che fanno commenti "fastidiosi" su di lui: "A volte perdo la pazienza, specialmente quando si danno giudizi senza entrare in un dialogo vero."

Ma il problema vero col "dialogo" è Francesco, che ha ammesso: "Non voglio entrare nel loro ordine di idee" – cioè dialogare con loro. "Per questo preferisco predicare, predicare…" La predica è un monologo.

Foto: Vatican Media, #newsOzpdwccart

Francesco I
Bergoglio dà il peggio di sé quando si rivolge a persone consacrate, e più queste sono ferme nella fede, più Bergoglio cerca di traviarle. Ma verrà il giorno......
Sancte Pie V et sancte Pie X, orate pro nobis!

Incredibili affermazioni di Bergoglio!
Andrea Mancinella
E i 'gesuiti' ovviamente sarebbero quelli in foto, tutti rigorosamente in clergyman o in abiti civili. Sant'Ignazio di Loyola, a cui indegnamente osano richiamarsi, li avrebbe cacciati tutti via a calci, immediatamente.
Che tristezza... Il Signore Gesù, la Madonna e San Giuseppe vengano in soccorso della povera Santa Chiesa!
don Andrea Mancinella
Diodoro
La vignetta è molto appropriata. Il Naturalismo (Natura=Dio: Spinoza, Darwin, Greta) è basato sull'Eterno Ritorno, cioè sull'infruttuosità del Tutto.
SOLO la Creazione e la Redenzione, che sono i riferimenti della Rivelazione Biblica, danno senso (senso razionale e possibilità di sbocco) alla vicenda dell'uomo e del Creato
gianni antolini
Ma c'è ancora qualche cervello che lo ascolta? Siamo tutti creduloni o tutti gesuiti? Perchè perdere tempo a contestare questi individui? Non c'è tempo di ragionare, è come pretendere di far ragionare lucifero. Auguri!