Join Gloria’s Christmas Campaign. Donate now!
Clicks8.9K

Abusi su un minore a Milano, ecco gli audio che incastrano l'Arcivescovo

Francesco I
92
A Fanpage parla la madre di un ragazzo che sarebbe stato abusato da don Mauro Galli, a processo a Milano. La storia risale al dicembre del 2011: don Galli, all'epoca impegnato nella pastorale della …More
A Fanpage parla la madre di un ragazzo che sarebbe stato abusato da don Mauro Galli, a processo a Milano. La storia risale al dicembre del 2011: don Galli, all'epoca impegnato nella pastorale della parrocchia di Rozzano, avrebbe dormito con il minore e, secondo quanto racconta Fausto, nome di fantasia, cercato di sodomizzarlo. La famiglia del ragazzo, appena scoperto il fatto, ha chiesto l'intervento del parrocco di Rozzano che ha poi interpellato monsignor Mario Delpini, oggi arcivescovo di Milano e all'epoca dei fatti vicario episcopale. Don Galli viene trasferito: per la famiglia dovrebbe stare lontano dalla presenza dei minori, ma si trova invece a Legnano, sempre in pastorale. I genitori di Fausto, sconcertati, chiedono l'intervento dell'allora arcivescovo Angelo Scola e vengono ricevuti prima da monsignor Pierantonio Tremolada (ora vescovo di Brescia e all'epoca responsabile della formazione nei primi cinque anni di ordinamento dei sacerdoti) e poi da Delpini. Registrano gli incontri, alcuni degli audio sono contenuti nel video, e scoprono che sono stati i due alti prelati a spostare don Galli a Legnano e insabbiare la storia. In particolare, la decisione è stata presa da Delpini che, pur sapendo del presunto abuso - come dichiarato in un verbale della polizia datato 24 ottobre 2014 (in quel momento è partito l'iter investigativo) - ha destinato il prete accusato nuovamente a contatto con i minori. http://youmedia.fanpage.it/video/aa/W...
nolimetangere
Mi dispiace ma chi fa del male ai bambini, non a torto la stampa li chiamano orchi o mostri. E anche nel linguaggio comune. E io non riesco a perdonare un tipo del genere. Buon per te caro @Testimone82, io non ce l' ho questo. Per me gli orchi sono orchi e i mostri sono mostri. Se si pentono, è buon per loro, ma alle vittime il male fatto resta. Io non credo che una vittima riesca a perdonare. …More
Mi dispiace ma chi fa del male ai bambini, non a torto la stampa li chiamano orchi o mostri. E anche nel linguaggio comune. E io non riesco a perdonare un tipo del genere. Buon per te caro @Testimone82, io non ce l' ho questo. Per me gli orchi sono orchi e i mostri sono mostri. Se si pentono, è buon per loro, ma alle vittime il male fatto resta. Io non credo che una vittima riesca a perdonare.
Ho visto tante interviste e tante lacrime.
Per conto mio la penso cosi.
Testimone82 likes this.
Testimone82
@nolimetangere capisco la difficoltà e il tuo ribrezzo ma nessuno può dire ad un' altro ancora in vita: "che bruci all'inferno". Questo è esattamente "condannare". Il Giusto, l'Innocente, il Dio-Uomo in croce ha chiesto perdono per i suoi aguzzini e costoro stavano compiendo il peccato più grave in assoluto. Poi si può anche discutere che da certi peccati è difficile uscire, ecc... solo la …More
@nolimetangere capisco la difficoltà e il tuo ribrezzo ma nessuno può dire ad un' altro ancora in vita: "che bruci all'inferno". Questo è esattamente "condannare". Il Giusto, l'Innocente, il Dio-Uomo in croce ha chiesto perdono per i suoi aguzzini e costoro stavano compiendo il peccato più grave in assoluto. Poi si può anche discutere che da certi peccati è difficile uscire, ecc... solo la Sapienza di Dio può venirne a capo, se l'anima ha l'intenzione sincera di ravvedersi e ciò deve avvenire con vera compunzione quindi un passaggio nella sofferenza interiore e nella piena consapevolezza di quello che ha compiuto: giorni di penitenza ed espiazione.
Per chi non si pente invece verrà gettato nell'abisso come d'altronde Gesù ha affermato.
La vita è solo un passaggio e l'incontro con Cristo l'unica medicina efficace contro ogni male.
riva11 likes this.
nolimetangere
@Testimone82 da madre non riesco a perdonare nè il misfatto e nè chi fa questo a un bambino.
Si condannano da soli per quello che fanno.
Se si ravvedono e pentono nessuno comunque ridarà a quei bambini la spensieratezza. Ridarà la felicità a quella famiglia.
Non basta che si ravvedano.
Se si ravvedono vale per essi stessi.
Ma a quelle povere vittime?
Il male fatto non si cancella piú.

Non si …More
@Testimone82 da madre non riesco a perdonare nè il misfatto e nè chi fa questo a un bambino.
Si condannano da soli per quello che fanno.
Se si ravvedono e pentono nessuno comunque ridarà a quei bambini la spensieratezza. Ridarà la felicità a quella famiglia.
Non basta che si ravvedano.
Se si ravvedono vale per essi stessi.
Ma a quelle povere vittime?
Il male fatto non si cancella piú.

Non si cancella mai piú in quelle vittime. Io mi schiero con le vittime.

Non possono esistere persone simili.

Una madre affida il suo bimbo pensando di avere a che fare con una persona pura e casta che sta a contatto con il Signore piú di noi semplici laici, e costoro fanno questo? Agiscono subdolamente, tenendo ben celate le loro inclinazioni perverse. E hanno sempre goduto di protezione e omertà.
E hanno continuato a fare i pederasti aumentando il numero delle vittime.
Invece un pederasta laico viene sbattuto in prima pagina e cosí va bene.

Deve essere un impegno prioritario fare un elenco pubblico di predatori laici e religiosi.

Le famiglie devono potersi difendere da costoro.
E per quanto riguarda me personalmente, non riesco a perdonare a nessun pederasta. Quel che hanno fatto a ogni bambino, è come se ogni bambino fosse mio figlio.
Loro non sono veramente pentiti, si giustificano della loro perversione, non ne ho letto mai di nessuno che facesse pubblica ammenda... e possono stare sicuri che quasi il 100% delle mamme, non li perdona.
Non ha importanza che non abbiamo vittime in famiglia, siamo noi mamme che come categoria sociale proprio non riusciamo a perdonare misfatti simili.
Perdonate la franchezza, ma non sono ipocrita.
riva11 and 2 more users like this.
riva11 likes this.
Testimone82 likes this.
Francesco I likes this.
Testimone82
@nolimetangere non condanniamo, non è in nostro potere farlo. Preghiamo affinchè di fronte a Dio si ravvedano pienamente, schifati di quanto compiuto e ovviamente con la giusta compunzione chiedano misericordia all'Altissimo. Se infine non faranno questo sappiamo dove finiranno.
nolimetangere
Come si può perdonare a uno che per soddisfare i suoi bassi istinti a cui aveva giurato davanti a Dio di rinunciarvi, poi sventra un povero bambino, e magari va anche a dire messa dopo un quarto d'ora.
"Nessuno tocchi Caino"?
Signore, chi tocca i bambini non è Caino, ma è DEMONIO.
In quale Chiesa ci siamo trovati finora??

Io una volta sono stata molestata in confessionale.. sono scappata via.. …More
Come si può perdonare a uno che per soddisfare i suoi bassi istinti a cui aveva giurato davanti a Dio di rinunciarvi, poi sventra un povero bambino, e magari va anche a dire messa dopo un quarto d'ora.
"Nessuno tocchi Caino"?
Signore, chi tocca i bambini non è Caino, ma è DEMONIO.
In quale Chiesa ci siamo trovati finora??

Io una volta sono stata molestata in confessionale.. sono scappata via.. beh ma almeno era normale, etero, no omosessuale o pederasta... e ne sono ancora scioccata nonostante siano passati quasi 30 anni..

Ma un povero bambino... I pederasti sono schiavi del demonio perché fanno del male ai bambini, e i bambini sono quelli più realmente vicini a Gesù per innocenza, guardare un bambino è guardare Gesù...
quindi chi commette PEDERASTIA è come se lo fa a Gesù Bambino, e solo il DEMONIO può voler questo.
Altro che macina al collo!
Che l'inferno li bruci.
Testimone82
Sinceramente non so quale vescovo non abbia mai coperto un abuso, in effetti in passato era normale la prassi di spostare il prelato coinvolto anche perchè non sempre si avevano prove e non si voleva quindi colpevolizzare e infangare l'onore di una persona magari completamente innocente. Ora la cosa fa ridere perchè tanti urlano tolleranza 0 come se fanno parte di un "nuovo ordine" (Bergoglio in …More
Sinceramente non so quale vescovo non abbia mai coperto un abuso, in effetti in passato era normale la prassi di spostare il prelato coinvolto anche perchè non sempre si avevano prove e non si voleva quindi colpevolizzare e infangare l'onore di una persona magari completamente innocente. Ora la cosa fa ridere perchè tanti urlano tolleranza 0 come se fanno parte di un "nuovo ordine" (Bergoglio in primis) e poi loro stessi hanno scheletri nell'armadio irrisolti.
Fin quando non si prenderà il problema di petto, cioè che l'omosessualità non è conforme alla vita sacerdotale, rimarranno questo tipo di problemi nella chiesa.
Araba-Fenice
Brutte persone.
nolimetangere
Teniamo i nostri figli e nipoti ben lontano da costoro..sotto l''abito potrebbe celarsi un immondo pederasta.
Purtroppo oggigiorno siamo costretti a stare guardinghi e sospettare di tutti.
tyrondavid likes this.
AlfredoC.
E un dramma che ci porteremo addosso per lungo tempo a causa di sacerdoti (ahimè se possiamo ancora chiamarli cosi....!) che non hanno compreso il dolore causato a nostro Signore e alla sua Chiesa... povera nostra Chiesa...!!!!
tyrondavid likes this.
Carmelitos shares this.