Gloria.tv And Coronavirus: Huge Amount Of Traffic, Standstill in Donations
Clicks1.9K

Salvini, ma cosa dici?? O leader di tutti o di nessuno!

Matteo Salvini, parlando domenica al Palazzo dei Congressi dell’Eur a Roma, alla manifestazione della Lega «Roma torna capitale», ha detto:

“Ci sono immigrati che hanno scambiato il pronto soccorso per un bancomat sanitario per farsi gli affari loro senza pagare una lira. È ora di smetterla che ci siano migliaia di cittadini non italiani che hanno preso il pronto soccorso come l’anticamera di casa loro. Io dico che la terza volta che ti presenti paghi”, ha continuato il leader della Lega.

Poi ha continuato, tra gli applausi: “Non entro nel merito di una scelta che compete solo alla donna. Non è compito mio né dello Stato dare lezioni di morale o di etica a chiunque, è giusto che sia la donna a scegliere per sé e per la sua vita. Però non puoi arrivare a prendere il pronto soccorso come la soluzione a uno stile di vita incivile per il 2020”.

Conclusa la manifestazione, mentre lasciava il Palazzo dei Congressi di Roma, Salvini ha sentito il bisogno di precisare: “Se ritengo che le donne che abortiscono siano incivili? Se si arriva alla settima interruzione di gravidanza significa che si sbaglia stile di vita”.

Salvini, poi, è intervenuto di nuovo sul social network dicendo: «Figurati se Salvini si mette contro l’aborto o contro il divorzio, sono l’ultimo che può dare lezioni. Semplicemente raccolgo il grido di allarme che arriva da tanti pronto soccorso, consultori e centri aiuto alla vita che chiedono di fare il possibile per tutelare la vita. A fronte di certi eccessi e abusi di chi, mi segnalano, di interruzioni di gravidanza per la quinta, sesta volta, ritengo che una comunità non possa far finta di niente, sembra così strano?».

Queste parole hanno suscitato un’immediata levata di scudi.

Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico, commentando su Facebook le parole del leader della Lega, ha detto: “Salvini la spara ogni giorno più grossa perché è in difficoltà. Con offese, teorie stravaganti e numeri a casaccio. Per fortuna nei pronto soccorso italiani non ascoltano le sue provocazioni. Giù le mani dalle donne. Giù le mani dalla sanità italiana”.

A loro volta, i parlamentari del Movimento 5 stelle del gruppo Pari opportunità affermano: “Con le sue parole sull’aborto, Salvini dimostra ancora una volta di voler portare l’italia indietro di decenni rispetto ai diritti delle donne conquistati con fatica e grandi battaglie. Dalle sue dichiarazioni emerge infatti la volontà di delegittimare un diritto, quello all’autodeterminazione, che non possiamo accettare venga messo in discussione.

Non poteva mancare la ciliegina sulla torta: il problema è la misoginia di Salvini! Infatti, scrive Nadia Somma su Il Fatto Quotidiano: “Non è certo il primo attacco contro le donne che ricorrono all’interruzione volontaria di gravidanza o alle legge 194, e non sarà l’ultimo. Sono convinta che quando la tecnologia metterà a disposizione degli uomini un utero e due ovaie artificiali per gravidanze al maschile, finalmente cesserà il braccio di ferro sui corpi delle donne. Fino a quel giorno dovremo difenderci dai numerosi tentativi di ridurci ad essere un utero e due ovaie a disposizione di un uomo, della famiglia o dello Stato e dovremo rispondere per le rime con le parole di Elisabetta Canitano, ginecologa e presidente dell’associazione Vita di Donna, a coloro che ci mostrificano quando rivendichiamo il diritto di scegliere se essere madri….

Già, “il diritto di scegliere se essere madri”, il diritto della donna di disporre del proprio corpo, il diritto di disporre della propria libertà, il diritto all’autodeterminazione, il diritto di disporre delle proprie ovaie, il diritto di avere il proprio stile di vita, “l’utero è mio e lo gestisco io”, indietro non si torna, il diritto bla bla bla bla bla bla……..che mai nessuno avesse citato per errore, ma proprio per errore, l’essere umano indifeso che con l’aborto viene soppresso, la vita umana che viene spezzata, il bambino che mai vedrà la luce, il figlio che ha IL DIRITTO DI VIVERE!!!

Sì, il figlio che ha il diritto di vivere. Cari signori, questo è il dramma del nostro tempo!

Salvini parla dell’aborto come il ricorso ad un bancomat, a causa di uno “stile di vita” definito incivile. Zingaretti parla della sanità: “giù le mani dalla sanità!”, si strappa i capelli. La Somma spera addirittura che la tecnologia un giorno impianti un utero e due ovaie artificiali nell’uomo, così che l’aborto se lo faccia anche lui, e ponga fine al braccio di ferro uomo-donna.

Che tristezza!

Caro Salvini, mi pare da subito giusto precisare che se parliamo di un figlio, allora la scelta di abortire non compete solo alla donna, ma coinvolge anche l’uomo, perché un figlio ha sempre un padre ed una madre. Di certo il figlio è nel grembo materno, e dunque è la donna che rischia sulla sua pelle, ma non dimentichiamoci del padre.

Inoltre, non si è incivili perché si arriva alla settima interruzione di gravidanza, come se il problema fosse nel numero di aborti per donna. L’inciviltà è nella società quando crede di essere civile proprio quando legalizza la soppressione di una vita umana. E gongolando di gioia, arriva al settimo cielo perché ha garantito ad un essere umano, la donna, il diritto di sopprimere un altro essere umano, suo figlio.

Infine, caro Salvini, le tue parole mi sono sembrate un colpo alla botte ed uno al cerchio. Da una parte dici “figuriamoci se Salvini si mette contro l’aborto” e, dall’altra, di stare a raccogliere il grido d’allarme dei “centri di aiuto alla vita che chiedono di fare il possibile per tutelare la vita”. Permettimi, mi sembra che in questa delicata faccenda della vita umana occorra una posizione più netta, come quella che ha assunto Donald Trump, quando poco più di due settimane fa, nel suo discorso conclusivo alla Marcia per la vita americana, la prima volta di un Presidente degli Stati Uniti d’America, ha detto:

“Siamo qui per un motivo molto semplice: difendere il diritto di ogni bambino, nato e non nato, a realizzare il potenziale che Dio gli ha dato. (…) Tutti noi qui comprendiamo una verità eterna: ogni bambino è un dono prezioso e sacro di Dio. Insieme, dobbiamo proteggere, custodire e difendere la dignità e la santità di ogni vita umana.
Quando vediamo l’immagine di un bambino nel grembo materno, intravediamo la maestà della creazione di Dio. Quando teniamo un neonato tra le braccia, conosciamo l’amore infinito che ogni bambino porta alla famiglia. Quando guardiamo un bambino crescere, vediamo lo splendore che irradia da ogni anima umana. Una vita cambia il mondo – dalla mia famiglia, e posso dirvi, vi mando amore, e vi mando un grande, grande amore – e fin dal primo giorno in carica, ho intrapreso un’azione storica per sostenere le famiglie americane e per proteggere i nascituri.”


Caro Matteo, queste sono le parole, franche, chiare, luminose, che vorremmo sentire da un nostro leader.

Perché un leader, o è un leader di tutti, nati e non ancora nati, o non lo è!

__________________________

__________________

Feto di 12 settimane nel grembo materno

Ecco la risonanza magnetica di un bambino non ancora nato.

A sole 20 settimane, si muove, gira la testa e scalcia.

Si vede anche il suo cuore che batte.

La vita umana è un miracolo!!!

This is the most detailed MRI scan of an unborn baby.

At just 20 weeks, she’s moving, turning her head, and kicking. Her beating heart is also visible.

Human life is a miracle.twitter.com/…/105443016881345…
— Matt Smethurst (@MattSmethurst) twitter.com/…/121781684971238…

Fonte:
www.sabinopaciolla.com/caro-salvini-ne…
Massimo M.I.
Christoforus78
In Italia la cultura di sinistra ha messo radici così profonde che pochissimi sono consapevoli dell'enorme dramma umano e spirituale dell'aborto. Un omicidio di massa legalizzato di cui la società tutta si è resa complice, scaricando solo sulle donne il peso della maternità che per paura e solitudine si sono tramutate in assassine di se stesse e delle proprie creature. Che Dio abbia pietà di noi!
nolimetangere
Non ci sarebbero riusciti, intendo quelli a sinistra e soprattutto i radicali che davvero hanno messo in atto lo scempio di tutti i valori cattolici che all' epoca coincidevano con la moralitá civile, non ci sarebbero riusciti se la Chiesa avesse fatto il suo dovere, ossia formare rette coscienze, come durante il preconcilio. La Chiesa si rilassó. E quando non era rilassata, quando manteneva la …More
Non ci sarebbero riusciti, intendo quelli a sinistra e soprattutto i radicali che davvero hanno messo in atto lo scempio di tutti i valori cattolici che all' epoca coincidevano con la moralitá civile, non ci sarebbero riusciti se la Chiesa avesse fatto il suo dovere, ossia formare rette coscienze, come durante il preconcilio. La Chiesa si rilassó. E quando non era rilassata, quando manteneva la posizione, le aizzavano contro il popolo, in nome della liberazione.
Liberazione?
Resa!!!!

Resa al peccato.
Non è l' uomo che diventa libero ma è la sua volontá di peccare che si libera.
Cosa la teneva a freno? La formazione di una retta coscienza.

Se una persona ha una retta coscienza ben formata ai principi cattolici, sia in famiglia che fuori, ci pensa bene prima di compiere peccati mortali.
Perchè l' aborto è peccato mortale!


Dunque da un lato propaganda di fasulla liberazione con la finta scusa di evitare casi eccezionali di donne che si affidavano a praticone, allora le persone pensavano.. Beh tanto se una donna lo ha deciso, almeno lo fa in un ambiente medico...

INVECE DA SUBITO È DIVENTATO CONTRACCETTIVO DEI MESI DOPO.

ORRORE!!! ORRORE!!!
CHE GIÁ DOPO POCHISSIME SETTIMANE SENTI CHE TI SI MUOVE DENTRO.... E CHE COSA È VORREI DIRE A QUESTE SCIAGURATE? NON È FORSE TUO FIGLIO? O È SOLO COME UN MOVIMENTO INTESTINALE.. ??
E QUINDI si è assistito alla strage degli innocenti. Fatti a pezzi e tirati fuori come immondizia.

Quelle lo fanno perchè la legge barbara lo permette.
E dico barbara perchè la liberazione del e dal peccato ha portato a un profondo imbarbarimento dei costumi.

Ma lo fanno soprattutto perchè non hanno coscienza. Non è stata formata.

Il freno è la propria coscienza. Il credo. Credere in Cristo. Obbedire per la salvezza dell' anima.

Obbedire non è schiavitú come la presentavano e la presentano quelli di sinistra.
Obbedire è essere forti.
Amare Cristo e non volerlo crocifiggere nei cuori.
Amare la vita. Non amare la morte.
In un colpo solo diventano omicide e omicide dei loro figli.
E ritengo che il padre debba avere voce in capitolo. Invece no.. La decisione è solo della donna? E perchè? Il capitale genetico è anche dell' uomo. Ce lo ha messo. E se il figlio lo vuole, la donna non puó decidere da sola. Ma mi sanno spiegare questi criminali abortisti la loro logica?

Ossia se un gay paga per avere un figlio con l' utero in affitto, la donna non puó abortire perchè è stata pagata. Quindi in questo caso la coppia gay di cui uno solo è padre biologico ha voce in capitolo. Perchè paga. E se la donna vorrebbe rinunciare alla gravidanza non puó. È stata pagata.
Invece se non viene pagata ma si diverte con il suo ragazzo e poi resta incinta e vuole abortire perchè figuriamoci se ha voglia di donarsi per tutta la vita, e dico tutta la vita, a un figlio, allora il papá non vale niente. Non può decidere per la vita del bambino.
Non paga, eh già, per avere questo figlio.... E ho visto uomini disperati piangere mentre la compagna stava abortendo.. volevano il figlio. Disposti a legittimarlo da soli a crescerlo nella propria famiglia di origine.. Ma niente... Una decisione che non compete loro..
La legge dice che spetta alla donna.
Invece se l'uomo paga, un gay o un etero, se paga dollaroni, allora è un contratto che la donna non puó interrompere.

La sinistra dovrebbe spiegare perchè non si puó interrompere un contratto ma si puó interrompere una vita se è gratis.

IL GRANDE INGANNO!
LA GRANDE TRUFFA!
LA STANGATA DEMONIACA!
LIBERAZIONE??? RESA PIUTTOSTO.

MA SE LA CHIESA AVESSE CONTINUATO A FARE, A SVOLGERE IL SUO MANDATO, CERTO I PECCATI CI SAREBBERO STATI, MA ORA...ORA È UNA MASSA ENORME. E OGNI PECCATO RICORDIAMOCELO TUTTI CHE CON OGNI PECCATO PIANTIAMO CHIODI NELLA CARNE VIVA DI CRISTO.
OGNI CATTIVA ESCOGITAZIONE GLI CALCHIAMO LE SPINE IN TESTA.
NON CREDONO PIÚ A NULLA.. ORA CHE LA CHIESA AMMETTE IL PECCARE, PERCHÈ A QUESTO SI È GIUNTI, ORA SONO I NEOCATTOLICI CHE PUNTANO IL DITO VERSO DI NOI. CHE ERAVAMO TRA QUELLI CHE LI FACEVANO SOFFRIRE RIPRENDENDOLI PER LA SALVEZZA!

UN GIORNO UN GAY MI DISSE, NON RIFERITO ALLA SUA SITUAZIONE, MA AD ALTRO, LO CONOSCEVO DA TANTO. MI DISSE.. MA DAI ANCORA CON QUESTE IDEE MEDIEVALI!!

DOPO UN ANNO HO LETTO DEL SUO SUICIDIO.
MA se perdi la strada… sbandi… Credere in Cristo non è un'idea medievale. Pensare alla salvezza delle anime non è un'idea medievale. Il comportamento cristiano, quello vero, non è un'idea medievale..

Se accetti il nuovo, lo sbagliato ma nuovo, e vai per queste nuove strade, puoi anche incontrare l'abisso…..e caderci dentro.
NE HO SOFFERTO TANTO PERCHÈ LO CONOSCEVO DA BAMBINO....

ECCO dunque, il male avanza perché non è arginato e combattuto dal bene: LA NEOCHIESA SI È ARRESA.
HA ABBRACCIATO IL MISERICORDISMO CHE ALTRO NON È CHE RESA.

NON : "VA' E NON OECCARE PIÚ," MA VA' E PECCA QUANTO VUOI CHE CHI SONO IO PER GIUDICARE?
L' UOMO NO MA L' AZIONE SI LA PUOI GIUDICARE!!!

E cosí per l' aborto.. Ora si indulge.. Non è che sia tutto errato.. Ma la linea guida è va e non peccare piú. E quando non si pecca piú? Su questa materia? Quando si capisce appieno l'enorme gravitá del misfatto commesso.

Allora viene il pentimento. Allora si chiede misericordia. E si propone di non peccare piú.
Invece per quel che ne so, e lo dico perchè davvero lo so, non se lo confessavano prima che tanto non c' era assoluzione e continuavano a prendere il Corpo di Cristo in peccato mortale per tutta la vita, lascio immaginare...
E non se lo confessano adesso perchè sono distanti dalla chiesa ci vanno semmai solo alle feste principali.. Oppure capiscono che il sacerdote comunque potrebbe farsi una idea cattiva ossia veritiera, e loro ci tengono a fare le buone cattoliche..... oppure proprio aderiscono all'idea comune, che più comune non si può: e che vado a dire i fatti miei a lui?

Tanto per la nuova confessione non è confessare il male fatto ma dire i buoni propositi per il futuro. Signori miei qui si è giunti alla follia. Il misericordismo non lava nessuno. Non salva nessuno. Non cambia nessuno. E la Chiesa dovrebbe tornare a essere GUIDA. NON FARE BABYSITTERAGGIO A PECCATORI IMPENITENTI..

FORMARE LE COSCIENZE. SE C' È UNA LEGFE SULL' ABORTO NON ACCEDERVI.
ALTRIMENTI NON SI È CATTOLICI.
SE C' È IL DIVORZIO NON ACCEDERVI ALTRIMENTI NON SI È CATTOLICI.
CORRUZIONE, CONCUSSIONE? NON FARLE ALTRIMENTI NON SI È CATTOLICI.
ATTI IMPURI? IDEM? ADULTERIO ? IDEM!

O SI RITORNA NEL SOLCO O SI È SPACCIATI.

L' ABORTO FA PARTE DEL DEMONIACO INGRANAGGIO MESSO IN MOTO DALLA SINISTRA PER IL DISFACIMENTO DELLA SOCIETÁ ITALIANA IN PIENA UBBIDIENZA AL MAINSTREAM MASSONICO. SE LE ITALIANE NON FANNO FIGLI PERCHE' LA SINISTRA LE HA SPINTE VERSO IL SESSO FACILE E ABORTO FACILE, E SE L' OMOSESSUALITÁ È ANCHE FACILE, I FIGLI CHI LI FA?
ALLORA SI HA LA GIUSTIFICAZIONE PER SOPPIANTARLI CON AFRICANI
.
E REALIZZARE LA SOSTITUZIONE ETNICA.
L' INGRANAGGIO DEMONIACO MASSONICO È COME QUELLO DI UN OROLOGIO. L' ABORTO È COME UNA ROTELLINA. L' OROLOGIAIO ERA LA CHIESA.. MA È LATITANTE NEI PRINCIPI.... NON FA PIÚ E NON SA FARE PIÚ IL SUO MESTIERE.
FAR SEGNARE L' ORA GIUSTA, L' ORA DIVINA.
Pietro81
Per un cristiano l aborto è l omicidio della creatura più indifesa al mondo, che sia a pagamento, gratuito oppure che si venga pagati per farlo. Punto
nolimetangere
Non ha parlato secondo la visione cristiana dedll' aborto ma secondo la visione politica riferita alla sanitá. A prescindere che l' aborto è da tutte utilizzato al posto del contraccettivo e purtroppo è una schifezza enorme votata per referendum radicale circa 50 anni fa...beh Salvini dice che, e non gli dó torto, che se una donna rimane incinta nonostante i contraccettivi che sono alla portata …More
Non ha parlato secondo la visione cristiana dedll' aborto ma secondo la visione politica riferita alla sanitá. A prescindere che l' aborto è da tutte utilizzato al posto del contraccettivo e purtroppo è una schifezza enorme votata per referendum radicale circa 50 anni fa...beh Salvini dice che, e non gli dó torto, che se una donna rimane incinta nonostante i contraccettivi che sono alla portata di tutti, e si rivolge al pronto soccorso e non escludo che lo paghiamo solo noi italiani, con le nostre tasse che hanno raggiunto limiti inaccettabili, allora, politicamente, è giusto che si intasino strutture pubbliche che appartengono agli italiani, per commettere omicidi uno dietro l' altro?
È voluto da donne che sono brave e adulte e responsabili per fare sesso come vogliono, ma non lo sono per far nascere una creatura. E non la fanno nascere a nostre spese! Oh ma a quanto le vendono le chiacchiere i buonisti? Non solo complicitá non voluta, in un omicidio e questo è pertinente alla coscienza individuale di ognuno, ma che poi glielo dobbiamo pure pagare ah no questo no!
Allora la legge ce la ricordiamo un poco tutti.. E prevedeva casi eccezionali.. Ma come al solito l' eccezionalitá è divenuta normalitá. E preciso che mi dissocio dall' abiezione aborto.
Ora se è divenuta normalitá immagino una, due volte, cioè oggi si resta incinte se si vuole, perchè i contraccettivi sono alla portata di tutte. È orribile ma lo fanno. Purtroppo. Ma arrivare a questa sconcezza.. Anche 7 volte? Oh che diamine potrebbe essere cauta se non vuole gravidanze? Non vuole essere cauta? E chi lo dice che è necessario un aborto? Puó pure farlo nascere il bambino!
Perchè è mostruoso abortire una volta , ma 7 …. e che diamine.. le serve la cintura di castitá, non l' aborto.
Christoforus78
Per la sinistra parliamo di diritti e che diamine! Per una persona di buonsenso parliamo di pluriomicida. Il fatto è che i cosidetti paladini dei diritti hanno invertito la realtà e ribaltato il bene in male ed il male in bene.
Pietro81
Lui non delude
Pietro81
Sperate in Cristo soltanto
One more comment from Pietro81
Pietro81
Ma lascieteli perdere i politici
Crociato