Marziale
181.4K

Abominio della Desolazione, nel santo Curato d'Ars

Vedremo come il grande santo definisca il battezzato che va a ricevere l'Eucaristia in stato di peccato un "abominio della Desolazione", in minuscolo.
Ma se noi moltiplichiamo quel singolo che in stato di peccato riceve Dio Eucaristia per un miliardo, allora abbiamo l'Abominio della Desolazione nel Tempio santo , maiuscolo, di cui parlò il Benedetto Salvatore.

Ed un miliardo di persone non sono altro che quell'ottanta per cento di battezzati che hanno ricevuto il Marchio della Bestia: il vaccino mRN, qui il primo di sei Vaccino Covid: il Marchio della Bestia e di Caino.

Ora, quel miliardo di battezzati in grave peccato che vanno a ricevere Dio Eucaristia, in quella sorta di diabolico rito collettivo, sono precisamente l'Abominio della Desolazione nel Tempio santo.

Un breve riassunto sui principali temi.

1.Marchio della Bestia= Vaccino mRNA, prodotto da aborti.
2.Tempio santo= Chiesa in generale e chiesa di san Pietro in Roma in particolare.
3.Abolizione del Sacrificio quotidiano=Katechon=Non celebrare le Messe e negare l’Eucaristia sulla lingua= 5 Marzo 2020
4.Tre anni e mezzo del regno dell’AntiCristo partono formalmente dal 5 Marzo 2020.
5.Abominio della Desolazione= Consumazione dell’Eucaristia da parte dei marchiati= Dal Dicembre 2020, inizio della vaccinazione di massa.
Qui trovate tutto:@Marziale

L’Abominio della Desolazione è il sacrilegio commesso esclusivamente da battezzati col Marchio di Cristo su cui versano sopra, contaminandolo, il Marchio della Bestia: il vaccino mRNA.
E che l’Abominio della Desolazione sia un sacrilegio non lo dice Marziale, ma nientemeno che san Giovanni Maria Vianney: il più grande santo del 1800.
Sembra dunque che Marziale non sia un deficiente, il che inoltre andrebbe dimostrato.

Si è già provato a dimostrare in un precedente studio che l’Abominio della Desolazione consiste nell’immondo sumere il Santissimo Corpo e Sangue di Cristo
da parte dei vaccinati mRNA
: un miliardo di peccatori che commettono sacrilegio contro Gesù Cristo stesso.
Cfr. Maria Valtorta e l'Abominio, Sacrilegio della Desolazione

Ora, san Pio X insegna:
546. Qual'è il più grande di tutti i sacramenti?
Il più grande di tutti i sacramenti è quello della Eucaristia, perché contiene non solo la grazia, ma anche Gesù Cristo, autore della grazia e dei sacramenti.
Dunque se il Sacramento più grande di tutti è quello dell’Eucaristia, allora peccare contro l’Eucaristia è il peccato più grande di tutti.”
Il peccato più grande di tutti.

Bergoglio, “L’uomo del peccato, l’Anticristo” cioè l’uomo che annulla il peccato, stupido non è. Sapendo benissimo che peccare contro l’Eucaristia è il peccato più grave, che ha fatto il Traditore pochi giorni prima dell’arrivo della vaccinazione mRNA di massa?
Ecco:" Dovete vaccinarvi perché questo è un gesto d'amore verso i vostri fratelli. Dunque è moralmente accettabile utilizzare i vaccini anti-Covid-19 che hanno usato linee cellulari provenienti da feti abortiti nel loro processo di ricerca e produzione”, dicono Bergoglio e la sua Kommissione il 21 Dicembre 2020.
Ma come si fa a non capire? Pochi giorni prima della vaccinazione di massa, Bergoglio rende lecito l’aborto ed i vaccini preparati con aborti!
Siete veramente quei ciechi guidati da un cieco.
Bergoglio ha dunque reso lecito questo sacrilegio di massa, cioè l’Abominio della Desolazione.

Ma vediamo cosa scrive san Giovanni Maria Vianney a proposito dell'Abominio della Desolazione, soprattutto nella sua omelia “ Sulla Comunione indegna”.
Cfr. in francese: telecharger_gratuitement_les_sermons_de_saint_jean_marie_vianney
Cfr. in italiano: CURATO D'ARS: TUTTE LE OMELIE, IL CATECHISMO, LE CONVERSAZIONI.

Ecco le parole del santo Curato d’Ars:

<
O mio Dio! chi è colui che potrebbe mai farsi un’idea dello stato spaventoso di un’anima coperta di sacrilegi?
«Sì, ci dice Gesù Cristo, quando vedrete l’abominazione della desolazione nel luogo santo, predetta dal profeta Daniele, allora comprenderete bene».
Ahimè! fratelli miei, essendosi scelto il cuore dell’uomo per farne la sua dimora e il suo tempio, Gesù Cristo prevedeva senza dubbio le profanazioni e le disastrose abominazioni che il demonio ne avrebbe fatto col peccato; quale triste e desolante pensiero, per un Dio!
Ma il più grande e il più terribile di tutti i suoi dolori è stato quello di prevedere che si sarebbe profanato il suo Corpo adorabile e il suo Sangue prezioso.
O mio Dio! O disgrazia inconcepibile! dei cristiani possono mai rendersi colpevoli di un tale crimine, di cui mai e poi mai l’inferno ne ha potuto inventare di simili?
Ahimè! san Paolo lo deplora già al suo tempo.

…Sì, fratelli miei, il sacrilegio è il più grande di tutti i crimini, poiché va all’attacco di un Dio, e gli infligge la morte, e ci attira tutte le peggiori disgrazie.
…Ahimè! fratelli miei, la morte che noi diamo a Gesù Cristo, con la comunione sacrilega, è anche infinitamente più orribile e dolorosa.
Allorché era sulla terra, Egli non ha sofferto che per un certo tempo, e non è morto che una volta sola; e ancora, è stato il suo amore che lo ha fatto soffrire e morire; ma qui non è la stessa cosa.
Egli muore suo malgrado, e la sua morte, ben lungi dall’essere per noi vantaggiosa, come la prima volta, si volge a nostra disgrazia, attirandoci ogni sorta di castighi, sia in questo mondo che nell’altro.
O mio Dio! come siamo crudeli verso un Dio così buono!

…Io affermo, fratelli miei, che colui che ha la grande disgrazia di comunicarsi indegnamente, il suo crimine è anche infinitamente più orribile di quello di Giuda, che tradì e vendette il suo divin Maestro, e di quello dei Giudei che lo crocifissero, poiché Giuda e i Giudei potevano ancora avere qualche scusante per dubitare se Egli fosse veramente il Salvatore.
Ma questo cristiano, questo sciagurato profanatore, potrebbe mai dubitarne?
…Ma no, no, né i rimorsi della sua coscienza, né i teneri rimproveri che gli fa il suo Dio possono arrestare i suoi passi criminali.
Ah! egli avanza, egli va a pugnalare il suo Dio e il suo Salvatore!
Oh! cielo! quale orrore! …questo sciagurato omicida del tuo Creatore?
Ah! non è forse il colmo del crimine e dell’abominazione nel luogo santo?

Ah! no, no, mai l’Inferno, in tutto il suo furore, ha potuto inventare niente di simile; no, no, mai le nazioni idolatre hanno potuto inventare nulla di simile, in odio al vero Dio, se le paragoniamo agli oltraggi che un cristiano che si comunica indegnamente, fa a Gesù Cristo.
…Ah! no, no, giammai l’inferno ha potuto inventare niente di più orribile del sacrilegio, per fare soffrire Gesù Cristo!
…Ancora, ci dice per bocca di uno dei suoi profeti: «Se questo oltraggio e questo affronto mi fossero stati fatti da dei nemici, o da degli idolatri, che non hanno mai avuto la fortuna di conoscermi, o perfino dagli eretici nati nell’errore, ciò mi avrebbe addolorato di meno; ma tu, ci dice, che ho accolto nel seno della mia Chiesa, tu che io ho arricchito dei miei doni più preziosi; tu che, col Battesimo eri diventato mio figlio, l’erede del mio Regno!...
Come! figlio mio, proprio tu osi oltraggiarmi col sacrilegio più orribile; come mai! figlio mio, puoi ancora colpire il cuore del migliore di tutti i padri, che ti ama fino a morire.
…Infatti, fratelli miei, se i Giudei lo perseguitarono in una maniera così indegna, fu, almeno, durante la sua vita mortale, ma l’indegno comunicante lo oltraggia nel soggiorno della sua gloria.

Se la morte di Gesù Cristo sul Calvario sembrò così violenta e così dolorosa, almeno la natura intera sembrò testimoniare il suo dolore, e le creature più insensibili sembrarono intenerirsi, e sembrarono perciò condividere le sue sofferenze.
Ma qui, niente di tutto ciò appare: Egli viene insultato, è oltraggiato, è messo a morte; ah! ma che dico? Egli è sgozzato da un vile nulla (l’uomo); tutto tace, e tutto sembra insensibile alle sue sofferenze (nel momento del sacrilegio).
Il sole non si ecclissa, la terra non trema, l’altare non si rovescia; questo Dio di bontà, così indegnamente oltraggiato, non potrebbe lamentarsi, a più giusto titolo che sull’albero della croce, di essere stato abbandonato? (Salmo 22,1).

…No, no, fratelli miei, io non parlo qui dei mali temporali che i sacrilegi attirano nel mondo; passerò sotto silenzio i castighi spaventosi che i Giudei sperimentarono dopo aver fatto morire Gesù Cristo…

San Giovanni Damasceno, ci dice che il sacrilegio è un crimine così spaventoso, che un solo sacrilegio è capace di attirare ogni sorta di disgrazie nel mondo.
Egli ci dice che è principalmente sui profanatori che Gesù Cristo verserà per tutta l’eternità il fiele del suo furore .
…Infatti, un cristiano che sia così disgraziato da comunicarsi indegnamente, si rende colpevole del più detestabile di tutti i sacrilegi, della più oscura di tutte le ingratitudini; per meglio dire, egli avvelena il suo cuore, uccide la sua anima, apre la porta del suo cuore al Demonio, e si rende volontariamente suo schiavo.

Sì, fratelli miei, l’orrore del suo sacrilegio deriva dal fatto che egli profana non un luogo o un vaso sacro, ma un Corpo che è la sorgente di ogni santità, com’è il Corpo di Gesù Cristo.
L’enormità della sua ingratitudine appare nel fatto che egli oltraggia il suo Benefattore servendosi del più prezioso dei suoi benefici; e molto di più, si serve dello stesso Benefattore per oltraggiarlo.

…No, no, fratelli miei, per quanto le comunioni sacrileghe possano infondere grandi terrori nel cuore dell’uomo, per i castighi spaventosi che esse ci attirano, tutto ciò non è ancora nulla se lo paragoniamo ai castighi che Gesù Cristo riserva alle anime; e questi castighi sono ordinariamente: l’indurimento durante la vita, e la disperazione nell’ora della morte.
Il buon Dio, in punizione delle sue abominazioni, abbandona questo disgraziato al suo accecamento.

…Amico mio, avendoti dato un’idea della gravità del sacrilegio, non era mia intenzione allontanarti dalla santa Comunione, ma solamente fare aprire gli occhi a quelli che appartengono a questo numero, perché possano riparare il male che hanno fatto, finché è tempo, e per indurre coloro che hanno la speranza di essere esenti da questo crimine spaventoso, ad apportarvi delle disposizioni più perfette.>>

Avete in voi, o vaccinati, questa totale sicurezza che inocularsi un vaccino a mRNA, coltivato, prodotto e mantenuto in vita partendo da cellule umane di bambini abortiti e macellati non sia peccato, e peccato grave?
NO ! Voi questa certezza non la avete e non la potete avere, anche se il vostro idolo, Bergoglio, ha reso lecito questo abominio.
Voi non potete affermare in nessun modo e con assoluta certezza che "vaccinarsi" con fluidi mRNA non sia peccato.

Invito tutti i vaccinati a non più Comunicarsi, perché questa non è Comunione ma Separazione da Cristo, sacrilegio, abominio:
“No, ma dico che i sacrifici dei pagani sono fatti a demòni e non a Dio. Ora, io non voglio che voi entriate in comunione con i demòni. Non potete bere il calice del Signore e il calice dei demòni; non potete partecipare alla mensa del Signore e alla mensa dei demòni.”1Cor

Io non mi Comunico dal 5 Marzo del 2020, cioè da 942 giorni. E non mi Comunico perché prima mi era vietato ricevere l’Eucaristia sulla lingua, ed adesso, anche se permesso, il Sacerdote commette il sacrilegio di toccare il Corpo di Cristo con l’Amuchina nelle mani.
Ed io non sono il complice di un sacrilego.

Nel dubbio se l’azione sia peccaminosa la Chiesa ed i santi Padri hanno sempre consigliato di astenersi da tale azione.
Dunque, amici vaccinati, Confessatevi e rinunciate all’Eucaristia, l’ho fatto io e potete farlo anche voi.

Diffondere questo scritto sarebbe opera di Misericordia spirituale, perché il dubbio permane, permane: e qui si parla di compiere sacrilegio sul SS. Corpo e Sangue di Cristo: l'Abominio della desolazione.

State attenti, state attenti, non scherzate, non ridete: perché ora che sapete siete inescusabili.
Vedete, cari amici ed amiche, "errare è umano, perseverare è diabolico".
Se io mi sbaglio faccio solo la figura del cretino, ma se vi sbagliate voi...

Blaise Pascal consigliava di scommetterci sopra.
In poche parole voi non avete nulla da perdere scommettendo sul mio consiglio, infatti sono ancora vivo e vegeto dopo 942 giorni di astinenza dall'Eucaristia: "Quando lo Sposo sarà loro tolto allora digiuneranno." Mt.9

Vi invito dunque al digiuno eucaristico fin da subito, come la scolta nella veglia notturna:
“Qualcuno chiama da Seir: 'Sentinella, quando finisce la notte? Dimmi, quanto manca all'alba? “. Isaia 21

“Questo vi dico, fratelli: il tempo ormai si è fatto breve! “ 1Cor.7
Riccardo Giachino
Ottimo ! Per chi ha fatto il "vac" occorre: sincero pentimento, Rinunce Battesimali e molte preghiere al SS Sangue preziosissimo di Gesu', che operi l'espulsione dello stesso. Nulla e' impossibile a Dio ! Un Saluto ! CSSML-NDSMD
alda luisa corsini
Attendo ancora un suo saluto, sig. Giachino, via chat, se non i prima battuta, cosa che le spettava dal momento che mi ha impegnato in quesiti vari, almeno in risposta del mio. O è qualcosa che lei ruserva solo ad alcuni?
Silver Silver
GRAZIE! OH Grazie davvero infinitamente, lei non sa il bene che mi ha fatto con questo suo post!
Queste 2 ultime domeniche sono riuscita ad andare in chiesa per la Messa, ma non ho provato a fare la comunione (se me l'avessero data sulla lingua visto che tutti continuano a riceverla sulle mani ben igienizzate) perché non vi era la possibilità di confessarsi. Mi stavo tanto rammaricando di dover …More
GRAZIE! OH Grazie davvero infinitamente, lei non sa il bene che mi ha fatto con questo suo post!
Queste 2 ultime domeniche sono riuscita ad andare in chiesa per la Messa, ma non ho provato a fare la comunione (se me l'avessero data sulla lingua visto che tutti continuano a riceverla sulle mani ben igienizzate) perché non vi era la possibilità di confessarsi. Mi stavo tanto rammaricando di dover continuare a rinunciare all'Ostia Santa. Non avevo considerato che non basta sia io a non igienizzarmi le mani, quando poi il prete lo fa.
Marziale
Se scrivo ancora è per quattro gatti come lei: mi ci metto anch'io così siamo in cinque.
Giorgio Tonini
Ah, perché dell’amuchina sulle mani del sacerdote sarebbe tossica per un’Ostia consacrata? Credo che per Nostro Signore ci siano altri generi di ben alto livello di tossicità. Per piacere, non cadiamo nel ridicolo, queste sono cose Sante e serie.
Marziale
@Giorgio Tonini , se è per questo anche della merda non sarebbe tossica.
Vede, queste non sono sottigliezze farisaiche ma le colonne della fede cattolica: pensare sempre a chi è Lui ed alla nostra totale indegnità, senza finire nel giansenismo.
VIVAGESÙEMARIA
@Giorgio Tonini LE SUE PAROLE PUZZANO DI ZOLFO.
Lei scrive :"Se lei @Marziale avesse ragione, allora significherebbe che 1) Papa Benedetto XVI rimanendo in silenzio si sarebbe reso complice dell’inganno perpetrato ai danni di 800 milioni di fedeli e 2) perfino il Cielo sarebbe stato complice dei malvagi, in quanto nelle Apparizioni di Medjugorie (ante pandemia e durante pandemia) la Madonna non …More
@Giorgio Tonini LE SUE PAROLE PUZZANO DI ZOLFO.
Lei scrive :"Se lei @Marziale avesse ragione, allora significherebbe che 1) Papa Benedetto XVI rimanendo in silenzio si sarebbe reso complice dell’inganno perpetrato ai danni di 800 milioni di fedeli e 2) perfino il Cielo sarebbe stato complice dei malvagi, in quanto nelle Apparizioni di Medjugorie (ante pandemia e durante pandemia) la Madonna non avrebbe mai messo in guardia 800 milioni di fedeli di non macchiarsi di Comunione sacrilega." ; Papa Benedetto XVI è rimasto in silenzio anche davanti a tutte le eresie e le apostasie di Bergoglio ma questo non significa che sia complice. Riguardo alle apparizioni di Medjugorje, lei conosce i piani dell'Altissimo? Lei afferma che il Cielo può essere in qualche modo complice del Maligno solo perché Maria SS non ha parlato del maledetto vaccino satanico? Stia molto attento a quello che scrive, e lo dico per il bene della sua povera anima.
Lei scrive :"Io mi sono vaccinato, ma per compiere peccato mortale servono tre condizioni: materia grave, piena avvertenza e deliberato consenso. E per i vaccinati non credo che siano presenti insieme queste tre condizioni"; basta una condizione perché il vaccinato sia in peccato mortale e cioè quella di essere a conoscenza che i vaccini provengono da feti abortiti perché in essa sono implicite le altre due condizioni, quindi sono in molti ad essere in peccato mortale grave. Lei scrive: "Tra l’altro Santo Curato D’Ars non è Vangelo, nemmeno Valtorta, e nemmeno Mons.Vigano’, e anche i Santi non erano sempre infallibili." ; Queste sue parole sminuiscono e denigrano l'azione dello Spirito Santo attraverso i santi, i santi stessi e la loro santità, dono del Cielo e Maria Valtorta e Santo Curato d'Ars sono due dei più grandi santi mai esistiti.

Le consiglio vivamente di chiedere perdono a Dio, confessarsi e cancellare al più presto il suo commento.
Giorgio Tonini
Ma per piacere!
Marziale
Scusi @Giorgio Tonini , ma cosa ha mai da perdere nel ritrattare, nel riconsiderare il suo atto passato? Ma non ha capito che ha invece tutto da guadagnare?
Giorgio Tonini
Stavolta non sono d’accordo. Se lei @Marziale avesse ragione, allora significherebbe che 1) Papa Benedetto XVI rimanendo in silenzio si sarebbe reso complice dell’inganno perpetrato ai danni di 800 milioni di fedeli e 2) perfino il Cielo sarebbe stato complice dei malvagi, in quanto nelle Apparizioni di Medjugorie (ante pandemia e durante pandemia) la Madonna non avrebbe mai messo in guardia 800…More
Stavolta non sono d’accordo. Se lei @Marziale avesse ragione, allora significherebbe che 1) Papa Benedetto XVI rimanendo in silenzio si sarebbe reso complice dell’inganno perpetrato ai danni di 800 milioni di fedeli e 2) perfino il Cielo sarebbe stato complice dei malvagi, in quanto nelle Apparizioni di Medjugorie (ante pandemia e durante pandemia) la Madonna non avrebbe mai messo in guardia 800 milioni di fedeli di non macchiarsi di Comunione sacrilega. Sarebbe possibile? Io mi sono vaccinato, ma per compiere peccato mortale servono tre condizioni: materia grave, piena avvertenza e deliberato consenso. E per i vaccinati non credo che siano presenti insieme queste tre condizioni. Scrivo per la serenità dei vaccinati: non lasciatevi separare da Cristo da queste ipotesi. Tra l’altro Santo Curato D’Ars non è Vangelo, nemmeno Valtorta, e nemmeno Mons.Vigano’, e anche i Santi non erano sempre infallibili.
Marziale
Caro amico le rispondo:
1. Su Benedetto XVI: Ritorno di Cristo 9: Papa Ratzinger
2. Quegli avvisi li trova ad Anguera e non a Medjugorje.Dio ha da sempre detto di non compiere il
peccato, esistono i 10 Comandamenti e la Dottrina bimillenaria della Chiesa che insegnano cosa
è il peccato. Il libero arbitrio lascia all'uomo l'intera responsabiltà . Dunque per qualcuno
l'aborto non è peccato ma per …More
Caro amico le rispondo:
1. Su Benedetto XVI: Ritorno di Cristo 9: Papa Ratzinger
2. Quegli avvisi li trova ad Anguera e non a Medjugorje.Dio ha da sempre detto di non compiere il
peccato, esistono i 10 Comandamenti e la Dottrina bimillenaria della Chiesa che insegnano cosa
è il peccato. Il libero arbitrio lascia all'uomo l'intera responsabiltà . Dunque per qualcuno
l'aborto non è peccato ma per altri lo è. Per qualcuno spararsi in vena materiale
organico tratto da cadaveri di bambini abortiti non è peccato, ma per altri lo è.
Si ricordi che fu Bergoglio una settimana prima dell'introduzione massiva dei vaccini mRNA a
dichiarare che era lecito: per GVPII e Benedetto XVI invece ciò non era lecito.
Si deve scegliere, il libero arbitrio serva a questo.
Si ricordi che la Vergine a Medjugorje non ha mai detto che non bisogna abusare dei bambini
mentre nel mondo ne vengono abusati annualmente decine di migliaia, e dunque non ci ha nemmeno, giustamente, messo in guardia sull'mRNA.

SICURAMENTE tutti quelli che non si sono vaccinati non hanno commesso nessun peccato.
Scommetta, come invito a fare.
Un saluto
Giorgio Tonini
Le apparizioni di Anguera che lei cita per me hanno valore zero, sono false come una banconota da 300 euro. Per compiere peccato mortale bisogna volere e desiderare il male, e per andare all’inferno occorre amare l’odio, scegliere satana e detestare Cristo, quindi ripeto ne’ il Cielo ne’ il successore di Cristo in terra non hanno mai detto no al vaccino in modo chiaro ed inequivocabile, e semmai …More
Le apparizioni di Anguera che lei cita per me hanno valore zero, sono false come una banconota da 300 euro. Per compiere peccato mortale bisogna volere e desiderare il male, e per andare all’inferno occorre amare l’odio, scegliere satana e detestare Cristo, quindi ripeto ne’ il Cielo ne’ il successore di Cristo in terra non hanno mai detto no al vaccino in modo chiaro ed inequivocabile, e semmai lo avessero voluto fare non avrebbero dovuto farlo tra le righe (poiché moralmente avrebbero dovuto mettere in guardia con clamore, per evitare che ottocento milioni di fedeli che non vogliono il male e che non amano l’odio venissero a macchiarsi di sacrilegio). Al riguardo, questa è la mia ultima presa di posizione, sulla quale rimarrò irremovibile. Sono sereno su questo argomento, non darò altri commenti e pertanto andrò avanti a fare la Comunione come ho fatto fino adesso.
Marziale
Aggiungo inoltre che tutti i grandi santi hanno visitato in qualche modo l'Inferno, sanno dunque benissimo come ci si entra per non più uscirne, e conoscono benissimo le anime lì andate e per quali peccati.
Veritasanteomnia
E' scritto: "Chi vorrà salvare la propria vita la perderà...". Penso che valga la pena di riflettere, forse la paura generata dai nemici di Dio e dall'anticristo ha soffocato la voce della coscienza. Se uno si è vaccinato e ora mette nei Cuori di Gesù e di Maria il suo pentimento fa una buona cosa. Secondo me. Il Signore tutto perdona non dobbiamo ostinarci a chiamare cosa buona ciò che non lo …More
E' scritto: "Chi vorrà salvare la propria vita la perderà...". Penso che valga la pena di riflettere, forse la paura generata dai nemici di Dio e dall'anticristo ha soffocato la voce della coscienza. Se uno si è vaccinato e ora mette nei Cuori di Gesù e di Maria il suo pentimento fa una buona cosa. Secondo me. Il Signore tutto perdona non dobbiamo ostinarci a chiamare cosa buona ciò che non lo è. Certo che non si fa peccato mortale quando mancano le tre condizioni: non basta la materia grave e il deliberato consenso, è necessaria anche la piena avvertenza. Nell'istante in cui la consapevolezza matura credo che una Santa Confessione sia doverosa. Naturalmente da un Sacerdote disobbediente a Bergoglio. Sono pochi ma ci sono
Diodoro
E' grave peccato sottoporsi a quella "roba", sicuramente. Come si diceva in passato, SOLO il vescovo Strickland, di Tyler-Texas, l'ha detto, ribadito, motivato, additato
Giorgio Tonini
Marco 16,17-18
17 E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, 18 prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno».
Marziale
@Giorgio Tonini
Tonini Giorgio: si contenga, non mi faccia come i gamberi!
Se mi tira fuori i serpenti ed il veleno...
Lasci perdere quella infelice citazione.More
@Giorgio Tonini

Tonini Giorgio: si contenga, non mi faccia come i gamberi!
Se mi tira fuori i serpenti ed il veleno...
Lasci perdere quella infelice citazione.
Dismas Sulla Croce
Cari amici tutti, calma, la parola ci guida sulla verità. La "condanna della grande prostituta" (Ap 17) ci spiega per filo e per segno cosa (forse) sta accadendo e cosa (certamente) accadrà. L'ottavo re, ricordatelo tutti "era e non è più [uno dei sette]". Quindi inutile litigare: il traditore è tale in quanto è nella posizione per tradire. Come lo fu Pietro. Sappiamo che egli, una volta "fuori …More
Cari amici tutti, calma, la parola ci guida sulla verità. La "condanna della grande prostituta" (Ap 17) ci spiega per filo e per segno cosa (forse) sta accadendo e cosa (certamente) accadrà. L'ottavo re, ricordatelo tutti "era e non è più [uno dei sette]". Quindi inutile litigare: il traditore è tale in quanto è nella posizione per tradire. Come lo fu Pietro. Sappiamo che egli, una volta "fuori", "... ritornerà per andare in perdizione... ", quindi è lui che lascerà la vera chiesa, non noi per fuggire da lui.