Clicks12

Angiolino Bonetta, un passo verso la santità

Un passo verso la santità per un ragazzo di 14 anni morto di tumore. Il Papa ha autorizzato la Congregazione per le cause dei santi ad emettere il decreto sulle «virtù eroiche» di Angiolino Bonetta…More
Un passo verso la santità per un ragazzo di 14 anni morto di tumore. Il Papa ha autorizzato la Congregazione per le cause dei santi ad emettere il decreto sulle «virtù eroiche» di Angiolino Bonetta nato a Cigole (Brescia) il 18 settembre 1948 e morto il 22 gennaio 1963 a causa di un tumore che lo aveva colpito quando era dodicenne.

Nonostante la giovane età si era dedicato alla trasmissione della fede ai coetanei in particolare con il gruppo del Cvs, il Centro Volontari della Sofferenza.

La causa di postulazione fu avviata nel 1999 dal vescovo ausiliare mons. Olmi. Il suo calvario iniziò nel 1960 quando, colpito da tumore osseo, subì l'amputazione di una gamba. «Questo tragico evento - ricordava il vice postulatore don Pietro Bonfadini - segnò per Angiolino l'inizio di una rapida e prodigiosa trasformazione interiore».

Non è la prima volta che Papa Francesco riconosce la santità dei giovanissimi. Tra le decisioni più recenti quella di febbraio di quest'anno con la quale ha dato il via alla beatificazione di Carlo Acutis, che verrà celebrata ad Assisi il 10 ottobre, morto a 15 anni per una leucemia e considerato già il patrono del web, visto che utilizzava Internet per parlare di Dio ai coetanei.