Fatima.
58

FEDERAL RESERVE - II

Commenti settimanali di
di S. Ecc. Mons. Richard Williamson
Vescovo della Fraternità Sacerdotale San Pio X

21 maggio 2022


Pubblichiamo il commento di S. Ecc. Mons. Richard Willamson. Relativo alla Banca Centrale americana. - Parte seconda

Questi “Commenti” sono reperibili tramite il seguente accesso controllato:
Iscrizione ai Commenti Eleison | St. Marcel Initiative


Le buone istituzioni aiutano, ma se gli uomini sono cattivi, a che servono allora le istituzioni?

Federal Reserve - II


In una società senza Dio come la nostra oggi in Occidente, gli uomini non vogliono riconoscere che debba essere la religione a governare la politica, perché anche se “Dio” esiste, non vogliono dargli importanza: “È vero, ieri ha svolto un ruolo importante nella vita degli uomini, ma oggi l’umanità è cresciuta, è diventata maggiorenne, e quindi gli uomini non hanno più bisogno di Lui e hanno preso il Suo posto. Tutta la gloria che prima spettava a Dio ora deve spettare all’uomo, e tutto ciò che Egli deve fare, se esiste, è cedere con grazia e lasciarci soli. In ogni caso, possiamo benissimo fare a meno di Lui.”

Povero uomo moderno! Ad ogni modo la vita moderna sta dimostrando che non possiamo fare a meno di Dio! Nel mese di Marzo questi “Commenti” hanno presentato una breve storia delle prime tre banche centrali degli USA, tutte respinte dagli americani, fino a quando la Federal Reserve fu istituita con un voto del Congresso nel 1913, da allora la “Fed” ha cominciato a guadagnare sempre più potere, al punto da essere ormai padrona indiscussa della vita economica e politica degli Stati Uniti.
In quell’anno un cartello (coalizione di soci che promuovono un interesse comune) di importanti banchieri si era riunito per convincere il Congresso che, in quanto esperti di banche ma indipendenti dalla politica e dai politici, era nell’interesse del paese affidare loro la gestione del denaro negli Stati Uniti.

Questo affidamento non fu indiscusso, anzi fu contestato allora come lo è tutt’oggi, sulla base delle indubbie parole di un membro della più famigerata famiglia di banchieri, i Rothschild con sede in Europa, che affermava con alterigia: “datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importerà di chi scrive le sue leggi”.
Pertanto, nel 2022, la Fed americana sta comprando non solo gli interi USA, ma si può dire che sta comprando il mondo intero. Questo perché il dollaro americano è la cosa più vicina a una valuta mondiale, e quindi la Fed sta usando la sua sovranità sul dollaro per comprare il mondo prima che il dollaro sia inutile. (Semplicemente pigiando sulla tastiera di un computer, oggi la Fed può “creare dal nulla” trilioni di dollari).

La ricchezza del mondo in balia di pochi impulsi elettronici di qualche computer? Questo è semplicemente irreale! No, non lo è. Sta realmente accadendo intorno a noi, proprio ora.
Ma come è possibile? Semplicemente perché i popoli materialisti di tutto il mondo adorano la materia, adorano il denaro e affidano tutta la loro fiducia ai padroni del denaro.
C’è stato un tempo in cui hanno dato tutta la loro fiducia a Colui che ha detto che è più facile per un cammello passare per la cruna di un ago che per un ricco entrare nel Regno dei Cieli (Mt. XIX, 24). E la cui Parola ha dichiarato che «l’amore per il denaro è la radice di tutti i mali» (1 Tim. VI, 10). E che ci ha detto che se solo cercassimo il Regno di Dio e la Sua giustizia, tutte queste cose (bisogni materiali) sarebbero anche nostre (Mt. VI, 33). Ma oggi chi crede ancora in Dio, nel suo Regno o nella sua giustizia?

Non è quindi chiaro che i veri problemi della società risiedono nel cuore degli uomini, in ciò in cui credono e in ciò che amano? Se non amassero il denaro, la Fed non avrebbe un briciolo del potere che ha?
Un famoso libro sulla Fed, “The Creature from Jekyll Island”, di G.Edward Griffin, compila oltre 500 pagine facendo a pezzi la Fed, ma quando si tratta di proporre alternative, l’autore deve ammettere (p. 571) che c’è un problema “con tutti gli schemi che comportano il controllo del denaro da parte degli uomini”.
Si infatti! E quel problema è il peccato originale, che non potrà mai essere risolto né dalla migliore politica o economia. Napoleone, i cui eserciti erano presenti in tutta Europa, una volta non ammise che il proprio potere non poteva eguagliare quello del prete?

Cari lettori, dimenticate la Fed e le sue malefatte. Se Abramo avesse trovato a Sodoma più di dieci giusti, il Signore Dio avrebbe risparmiato l’intera malvagia città (Gen. XVIII). E se voi ed io dovessimo approfittare della preghiera e della penitenza per lottare con l'aiuto della Sua grazia per diventare uomini giusti, quanto non potrebbe Dio risparmiare del nostro mondo malvagio?

Kyrie eleison.