Christmas Campaign: Financial Insights
Clicks3.7K

Gennaio 2020, prima che tutto cominciasse: Tempi di Maria aveva "profetizzato"?

Cari amici, mi perdonerete per questo titolo un po' folkloristico...

Il fatto sta che dopo le scorse feste natalizie, con l'inizio dell'anno nuovo avevo sentito dentro di me con grande forza che l'anno che cominciava non era come gli altri...

Non ero in grado di spiegarmi il perché ma non mi era mai successo di avere una sensazione negativa così forte.

Volli, per questa ragione, condividere con i lettori alcune riflessioni che, a distanza di mesi e a seguito degli accadimenti inimmaginabili vissuti a causa della presunta pandemia, quello che dissi - e che a quel tempo parve ad alcuni un po' strano o esagerato - sta dimostrando la sua cruda verità.

Evidentemente davvero il Signore ci stava avvertendo in anticipo per prepararci moralmente ai grandi sconvolgimenti e alle grandi battaglie che eravamo sul punto di ingaggiare.

Penso sia utile, ora più che allora, rioffrire quelle riflessioni e trarre elementi utili di riflessione e linee di azione per fronteggiare le tenebre di satana che avvolgono più che mai il mondo e la Chiesa.


sombrero
Riflessione lunghissima
Riccardo Piva
Che bello che l'Ungheria abbia questo ministero che si occupa dei sostegni ai cristiani perseguitati nel mondo.
"Valorizzare la via del martirio come unica soluzione ai problemi del mondo di questi ultimi tempi e per la restaurazione della chiesa". Hai detto bene, caro fra Pietro, e speriamo sia la via che tutti noi, figli di Dio, chiamati alla santità, abbiamo desiderio salire con coraggio e …More
Che bello che l'Ungheria abbia questo ministero che si occupa dei sostegni ai cristiani perseguitati nel mondo.
"Valorizzare la via del martirio come unica soluzione ai problemi del mondo di questi ultimi tempi e per la restaurazione della chiesa". Hai detto bene, caro fra Pietro, e speriamo sia la via che tutti noi, figli di Dio, chiamati alla santità, abbiamo desiderio salire con coraggio e senza timore, lodando e ringraziando Dio se riserverà a noi questo privilegio che significa salvezza e vita eterna.
Quale sorte potremmo desiderare se non quella che ci accomuna a quella di Gesù, per essere noi, in tal modo, compartecipi della Sua passione, che allora gravo' tutta su di Lui e, per osmosi, come spada che Le trafisse il cuore, anche in Maria, in virtù di quel legame di amore indissolubile che a Lei Lo univa, che dalla croce, poco prima di spirare, Gesù ci volle donare come Madre.
Siano lodati i sacri cuori di Gesù e Maria.
alda luisa corsini
Speriamo di "non fuggire davanti ai lupi" famelici.