Clicks26
Fatima.

Oltre la linea, nel disordine dell’eresia

“L’interesse per l’eresia è morto, perché si occupa di qualcosa che oggi non viene preso sul serio da nessuno”. Ha ragione Alessandro Gnocchi quando, nel suo articolo “Oltre la linea delle parole perdute”, cita la terra del Grande Fratello orwelliano, dove le parole non hanno più il loro significato originale. Anche Hilaire Belloc (1870-1953), nel suo saggio Le grandi eresie (edizione italiana a …
Autore: Fabio Trevisan

Leggi di più