Clicks31
Fatima.

Molti sono i miei discepoli ma la terza parte della metà soltanto saranno perseveranti fino alla fine

Valtorta - Evangelo 251.6

(prima una parabola poi il commento)

(...) E POI PARLA A TUTTI.

«UN GRUPPO DI SCAVATORI SCESERO IN UNA MINIERA DOVE SAPEVANO ESSERVI DEI TESORI, MOLTO NASCOSTI NELLE VISCERE DEL SUOLO PERÒ. E INIZIARONO LO SCAVO.

MA IL TERRENO ERA DURO E FATICOSO IL LAVORO.

MOLTI SI STANCARONO E GETTARONO I PICCONI ANDANDOSENE.

ALTRI SI BURLARONO DEL CAPO SQUADRA QUASI TRATTANDOLO DA STOLTO.

ALTRI IMPRECARONO ALLA LORO SORTE, AL LAVORO, ALLA TERRA, AL METALLO, E CON IRA PERCOSSERO LE VISCERE DELLA TERRA SPEZZANDO IL FILONE IN BRICIOLE INUTILI, E POI, VISTO DI AVERE FATTO ROVINE E NON GUADAGNI, SE NE ANDARONO ESSI PURE.

RIMASE SOLO IL PIÙ PERSEVERANTE.
CON DOLCEZZA TRATTÒ GLI STRATI DI TERRA TENACE PER PERFORARLA SENZA GUASTARE, FECE SAGGI, APPROFONDÌ, SCAVÒ.

UNO SPLENDIDO FILONE PREZIOSO È FINALMENTE MESSO ALLO SCOPERTO.

LA PERSEVERANZA DEL. MINATORE È STATA PREMIATA, E CON IL METALLO PURISSIMO CHE HA SCOPERTO EGLI PUÒ OTTENERE MOLTI LAVORI E ACQUISTARE MOLTA GLORIA E MOLTI CLIENTI, PERCHÉ TUTTI VOGLIONO DI QUEL METALLO CHE SOLO LA PERSEVERANZA HA SAPUTO TROVARE LÀ DOVE GLI ALTRI, INFINGARDI O IRACONDI, NON AVEVANO NULLA OTTENUTO.

MA L'ORO TROVATO, PER ESSERE BELLO AL PUNTO DI SERVIRE PER L'ORAFO, DEVE A SUA VOLTA PERSEVERARE NELLA VOLONTÀ DI FARSI LAVORARE.

SE L'ORO, DOPO IL PRIMO LAVORO DI ESCAVAZIONE, PIÙ NON VOLESSE PATIRE PENE, RIMARREBBE UN METALLO GREZZO E NON LAVORABILE.

VOI VEDETE DUNQUE CHE NON BASTA IL PRIMO ENTUSIASMO PER RIUSCIRE, NÉ COME APOSTOLI, NÉ COME DISCEPOLI, NÉ COME FEDELI.

OCCORRE PERSEVERARE.
ERANO MOLTI I COMPAGNI DI ERMASTEO, E NEL PRIMO ENTUSIASMO AVEVANO PROMESSO DI VENIRE TUTTI.

LUI SOLO È VENUTO.

MOLTI SONO I MIEI DISCEPOLI E PIÙ SARANNO.

MA LA TERZA PARTE DELLA METÀ SOLTANTO SAPRANNO ESSERLO FINO ALLA FINE. PERSEVERARE. È LA GRANDE PAROLA. PER TUTTE LE COSE BUONE. (…)