it.news
11606

Arcivescovo di San Francisco: NIENTE Comunione a Nancy Pelosi

L'arcivescovo di San Francisco (USA), Salvatore Cordileone, esclude la famigerata abortista Nancy Pelosi, presidente della Camera USA, dal ricevere la Comunione nella sua arcidiocesi, dove Pelosi vive.

In un comunicato del 20 maggio, Cordileone cita per esteso papa Francesco, che afferma che l'insegnamento della Chiesa sull'aborto è che è un grave peccato morale. [Tuttavia, Francesco ha anche ricevuto Pelosi a cuore aperto, srotolando per lei il tappeto rosso].

Cordileone ha combattuto questo problema per anni.

Ha cercato di raggiungere Pelosi e convertirla, ma la sua "posizione sull'aborto è diventata sempre più estrema negli anni, specialmente negli ultimi mesi".

Ad esempio, a inizio mese, Pelosi si è presentata come "devota Cattolica" mentre giustificava l'aborto: "Mi dicono: 'Nancy Pelosi pensa di saperne di più dei parti rispetto al Papa.' È vero."

Dopo numerosi tentativi di parlare con lei, Cordileone ha finalmente deciso che Pelosi "non sarà ammessa alla Santa Comunione a meno che non ripudi le proprie posizioni di supporto al 'diritto' di abortire e si confessi, ricevendo l'assoluzione per aver collaborato a questo male, concedendosi al sacramento della Penitenza."

La mossa di Cordileone arriva quando Pelosi ha aumentato gli appelli per la protezione federale e l'accesso finanziato agli aborti, tra le ampie aspettative che la Corte Suprema presto ribalti la sentenza Roe - Wade.

Foto: Salvatore Cordileone © Matthew Barrick, newliturgicalmovement.org, #newsEjgpqromuq

Don Andrea Mancinella
Bravo Monsignore! Avanti così! Bisogna trattarli come 'pezze da piedi' questi falsi cattolici liberali, che fanno assassinare i bambini per farsi belli agli occhi del mondo.
Cacciarli fuori della Chiesa a calci, questo dovrebbero fare il Papa e tutti i Vescovi!
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, salvateci!
Eremita della Diocesi di Albano
Fernanda Dellucci shares this
225