Christmas Campaign: Financial Insights
Clicks45
Fatima.

Uomo, non ti accosterai ad uomo come fosse una donna (Levitico 18,22-23)

MARIA VALTORTA
Evangelo 123.4

"NON FORNICATE" È DETTO.

È FORNICAZIONE MOLTA PARTE DELLE AZIONI CARNALI DELL'UOMO.
E NON CONTEMPLO NEPPURE QUELLE INCONCEPIBILI UNIONI DA INCUBO CHE IL LEVITICO CONDANNA CON QUESTE PAROLE: "UOMO, NON TI ACCOSTERAI ALL'UOMO COME FOSSE UNA DONNA (Levitico 18,22-23)", E: "NON TI ACCOSTERAI AD ALCUNA BESTIA PER NON CONTAMINARTI CON ESSA. E COSÌ FARÀ LA DONNA E NON SI UNIRÀ A BESTIA PERCHÉ È SCELLERATAGGINE".

MA DOPO AVERE ACCENNATO AL DOVERE DEGLI SPOSI VERSO IL MATRIMONIO, CHE CESSA D'ESSER SANTO QUANDO, PER MALIZIA, DIVIENE INFECONDO, VENGO A PARLARE DELLA VERA E PROPRIA FORNICAZIONE FRA UOMO E DONNA PER VIZIO RECIPROCO E PER COMPENSO IN DENARO O IN DONI.

IL CORPO UMANO È UN MAGNIFICO TEMPIO CHE RACCHIUDE UN ALTARE. SULL'ALTARE DOVREBBE ESSERE DIO. MA DIO NON È DOVE È CORRUZIONE.

PERCIÒ IL CORPO DELL'IMPURO HA L'ALTARE SCONSACRATO E SENZA DIO.

PARI A COLUI CHE SI AVVOLTOLA EBBRO NEL FANGO E NEI RIGURGITI DELLA PROPRIA EBBREZZA, L'UOMO AVVILISCE SE STESSO NELLA BESTIALITÀ DELLA FORNICAZIONE E DIVIENE PEGGIO DEL VERME E DELLA BESTIA PIÙ IMMONDA.

E DITEMI, SE FRA VOI È ALCUNO CHE HA DEPRAVATO SE STESSO SINO A COMMERCIARE IL SUO CORPO COME SI FA MERCATO DI BIADE O DI ANIMALI, QUALE BENE VE NE È VENUTO? (…)"