Impariamo ad inginocchiarci almeno quando riceviamo, sulla lingua, l'Eucaristia. Iniziamo piegando sul selciato il ginocchio destro. Quel che costa è il primo passo. Dopo non potremo farne a meno. Diventerà un gesto naturale ed indispensabile. Rendiamo testimonianza ed onore che spettano al Re dei Re.
“L’incapacità ad inginocchiarsi appare come l’essenza stessa del diabolico.” Infatti ad un Santo…More
Impariamo ad inginocchiarci almeno quando riceviamo, sulla lingua, l'Eucaristia. Iniziamo piegando sul selciato il ginocchio destro. Quel che costa è il primo passo. Dopo non potremo farne a meno. Diventerà un gesto naturale ed indispensabile. Rendiamo testimonianza ed onore che spettano al Re dei Re.
“L’incapacità ad inginocchiarsi appare come l’essenza stessa del diabolico.” Infatti ad un Santo padre del Deserto una volta apparve Satana ritto in piedi senza ginocchia. Satana non si piega davanti a Dio. “Perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra”.
Del resto, se ci vergogneremo di Cristo Signore : "Chi si vergognerà di me e delle mie parole, di lui si vergognerà il Figlio dell'uomo, quando verrà nella gloria sua e del Padre e degli angeli santi."
Non abbiamo scelta. O pieghiamo la schiena e le ginocchia nel tempo oppure le piegheremo obtorto collo tra le lacrime nell'eternità. Non si possono servire due padroni. O Dio oppure il nostro io. Anche se non ci pieghiamo con fede viva Dio vede che abbiamo piegato il nostro orgoglio e sarà felice perché :"a Dio piace chi si umilia. Dio non ama il superbo."
Marziale

L’angelo ha dato la Comunione ai pastorelli di Fatima: ecco cosa è accaduto

Nella primavera del 1916 un'apparizione ha preceduto quelle della Madonna. In quell'occasione Lucia, Giacinta e Francesco ricevettero il corpo di …
Francesco I