paolinux
Cari fratelli, ognuno combatte giornalmente con il proprio demone e quindi con i propri vizi. Il mio passato da teenegers, in questo senso, non è stato uno dei migliori. E non voglio discolparmi, ma per essere il più giusto possibile, l'essere maschio, io credo, in questo non aiuti, ma anzi, forse gli ormoni, forse la fase di sviluppo, forse quello che sia... i maschi credo abbiano maggiore …More
Cari fratelli, ognuno combatte giornalmente con il proprio demone e quindi con i propri vizi. Il mio passato da teenegers, in questo senso, non è stato uno dei migliori. E non voglio discolparmi, ma per essere il più giusto possibile, l'essere maschio, io credo, in questo non aiuti, ma anzi, forse gli ormoni, forse la fase di sviluppo, forse quello che sia... i maschi credo abbiano maggiore difficoltà naturali nel tenersi a freno. Però posso ormai dire una cosa, che in questo, ossia nell'inizio del disordine, c'è sempre la miccia che innesca il meccanismo, perché non si può conoscere questo disturbo se nessuno te ne parla, giusto? Non si può essere a conoscenza della pornografia se non la si inizia a vedere o peggio ancora a sperimentare. Ormai coloro che sperimentano il sesso naturalmente credo siano le persone del terzo mondo, coloro che vivono ancora secondo delle tradizioni, in tribù organizzate e non soggette alla vizio cittadino. Io penso che queste persone non sanno neanche che sia la masturbazione e ne tanto meno la pornografia, poiché se nessuno gliela mai fatta vedere, non vedo per cui la possa conoscere. Si certamente, gli istinti li abbiamo tutti, ma quelli sono diversi. Se pur istinti, non sono dettati o corrotti da vizi di alcun genere e quindi li possiamo definire, se pur ci potrebbero sembrare strano, sani, poiché non hanno la pretesa di appagarsi forzatamente per il gusto del proprio piacere personale, ma di attendere la futura coniuge. E nella coppia non ci vedo nulla di strano ma anzi. Il nostro, e sopratutto, il mio mondo di adolescente, è stato corrotto, quindi, dalla visione del mio primo filmato pornografico. E' in questo che noi ci trasformiamo e trasformiamo la nostra mente. Poi la società non ci aiuta affatto. Non possiamo chiedere aiuto a nessuno per via del fatto che il mondo ormai se n'è fatto una ragione. Anzi è proprio esso che ci istiga. Concludo dicendo che è facile entrare per la porta larga e comoda, ma quanto è difficile poi, rientrare in quella stretta della verità e della giustizia e in quanti poi ci rientriamo!!!
Grazie per il tuo contributo Rachele.
Pace e bene a te
Paolo