Clicks4.9K

Alcuni importanti messaggi della Madonna a Civitavecchia

Nelle settimane immediatamente successive alle lacrimazioni, tra marzo e giugno del 1955, Fabio Gregori cominciò ad udire una voce maschile che gli diede alcuni messaggi, a partire dal preavviso di …More
Nelle settimane immediatamente successive alle lacrimazioni, tra marzo e giugno del 1955, Fabio Gregori cominciò ad udire una voce maschile che gli diede alcuni messaggi, a partire dal preavviso di quanto sarebbe accaduto: « la strada sarà lunga, tortuosa, sofferente, ma poi splenderà la luce del Signore » (15 marzo). E quando divenne problematico il rapporto con gli inquirenti, la medesima voce dirà ancora: « la strada della verità è nella Chiesa di Dio, la verità viene da Dio. Non temere l'uomo, temi Dio » (6 maggio).

Di tutte queste locuzioni per anni si è saputo ben poco. Soltanto recentemente padre Flavio Ubodi, incaricato sin dai tempi di monsignor Grillo di seguire da vicino la famiglia Gregori, le pubblica nel suo volume “La Madonna di Civitavecchia. Lacrime e messaggi” (…).

Dal luglio 1995 cominciò ad apparire a Fabio anche la Madonna mentre delle numerose manifestazioni a Jessica non ci sono precise notizie: in tutto tra il 1995 e 1996 i messaggi furono 93 e l’incaricato diocesano padre Flavio Ubodi ha garantito che « gli eventi mi sono stati narrati e i messaggi consegnati via via per iscritto da Fabio Gregori. E’ documentato che sono di quel preciso periodo ».

Il 15 giugno 1996 la bambina (Jessica) incontrò nel Carmelo di Coimbra suor Lucia di Fatima e confidò: « abbiamo parlato del terzo segreto, tutto quanto… e ci siamo passate il messaggio a vicenda, ci siamo passate quello che voleva la Madonnina ». Padre Ubodi ha aggiunto che Jessica precisa di essere ancora l'unica depositaria testuale di un ultimo messaggio riguardante il Terzo segreto di Fatima e per obbedienza alla Vergine dovrà rivelarlo direttamente solo al Papa quando ne sarà il momento.

Secondo il papà (Fabio) la Madonna avrebbe detto a Jessica « HO SCELTO FATIMA PER L'INIZIO DEL SECOLO XX E CIVITAVECCHIA SUL SUO FINIRE ».

Monsignor Grillo ha rivelato che la bambina, con un immagine simile a quella della terza parte del Segreto (che a quell'epoca ancora non si conosceva essendo stata resa pubblica soltanto nel 2000) gli parlò di « una strada davanti alla quale c'era il Santo Padre con una croce in mano e dietro a lui tanti vescovi, sacerdoti, frati, uomini e persone di ogni età. Tanti angeli portavano via tanti bambini mentre la Mamma celeste piangeva chiedendo di pregare molto, di chiedere perdono al suo Figlio per ottenere la salvezza da un immenso fuoco che incombeva su di loro ».

Soltanto così – la Madonna avrebbe aggiunto – si può ottenere la purificazione ed Ella avrebbe potuto fermare la mano di suo Figlio.

Estratto da:
S. Gaeta, I misteri di Maria. Messaggi, profezie e misteri delle apparizioni mariane, San Paolo, Cinisello Balsamo 2017, pp. 301; 304-305.

* * *

Ho raccolto preziosi post su Civitavecchia in un albumi che è possibile consultare qui

Civitavecchia prosieguo e compimento di Fatima