Clicks385
alda luisa corsini
2

Libano, trovate fosse comuni di soldati crociati

oltre-la-notte.blogspot.com/…021/10/libano-trovate-fosse-comuni-di-soldati.html
Libano, le fosse comuni con i resti di almeno 25 uomini

Gli archeologi che scavano nei pressi di un castello in Libano hanno portato alla luce due fosse comuni, contenenti i resti di soldati cristiani sconfitti durante le crociate. Alcuni di loro potrebbero essere stati sepolti personalmente da Luigi IX di Francia.

I resti appartengono ad almeno 25 giovani uomini e ragazzi adolescenti, deposti in un fossato asciutto nei pressi delle rovine del castello di St. Louis a Sidone. La datazione al radiocarbonio suggerisce che si tratti dei resti di giovani europei che, tra l'XI ed il XIII secolo, furono spinti da sacerdoti e governanti ad imbracciare le armi nel tentativo, poi fallito, di riconquistare la Terra Santa.

"Quando abbiamo trovato così tante ferite da arma sulle ossa, sapevamo che avevamo fatto una scoperta particolare", ha detto Richard Mikulski, un archeologo della Bournemouth University, in Gran Bretagna, che ha scavato ed analizzato i resti.

Gli archeologi hanno analizzato il DNA insieme con gli isotopi radioattivi presenti in natura nei denti degli esseri umani per confermare che alcuni dei resti appartengono ad uomini nati in Europa. L'analisi degli isotopi di carbonio nelle loro ossa suggerisce che questi uomini siano morti nel XIII secolo. I crociati catturarono per la prima volta il castello di di St. Louis subito dopo la prima crociata, nel 1110. Essi tennero Sidone, porto strategico, per più di un secolo, ma i documenti storici mostrano che il castello cadde dopo essere stato attaccato e distrutto due volte, all'inizio dai Mamelucchi nel 1253 ed in seguito dai Mongoli nel 1260.

I ricercatori hanno affermato che è altamente probabile che i soldati siano morti durante una delle battaglie che coinvolsero le guarnigioni del castello. Le ossa recano tutte ferite da taglio di spade e ascia ed anche prove di traumi da corpo contundente. Le ferite sono state inferte per lo più alla schiena, suggerendo che molti di loro furono assaliti alle spalle, forse mentre fuggivano in seguito ad una disfatta. La distribuzione dei corpi suggerisce che gli aggressori li abbiano caricati a cavallo. Alcuni scheletri hanno ferite di lama nella parte posteriore del collo, segno che potrebbero essere stati catturati vivi prima di essere decapitati.

La carbonizzazione presente su alcune ossa suggerisce che qualcuno abbia cercato di bruciare i corpi degli uomini all'indomani della loro morte brutale. Successivamente i corpi sono stati trascinati in una fossa comune. Una fibbia da cintura, trovata su alcune ossa, indica che i soldati erano Franchi e provenivano da una regione che, al tempo, comprendeva il Belgio e la Francia moderni. La loro origine e la data in cui gli uomini sono stati uccisi, sembra far intendere che i soldati potrebbero essere stati sepolti dal re Luigi IX di Francia.

Piers Mitchel, antropologo dell'Università di Cambridge, esperto in crociate, ha dichiarato: "I documenti crociati dicono che il re Luigi IX di Francia era in crociata in Terra Santa al momento dell'attacco a Sidone del 1253. Andò in città dopo la battaglia ed ha aiutato personalmente a seppellire i cadaveri in decomposizione in fosse comuni".

Fonte:
livescience.com
Don Andrea Mancinella
Partivano per la Terra Santa, i nostri fratelli Crociati, per liberare i luoghi santi e in particolare il Santo Sepolcro dall'oppressione e dalla tirannia islamica.
Sapevano bene che molti di loro non sarebbero più tornati a casa, e che sarebbero morti in battaglia.
Ma partirono ugualmente, con una FEDE STRAORDINARIA, che fa impallidire la nostra di oggi.
Ecco, quando sento qualcuno di questi …More
Partivano per la Terra Santa, i nostri fratelli Crociati, per liberare i luoghi santi e in particolare il Santo Sepolcro dall'oppressione e dalla tirannia islamica.
Sapevano bene che molti di loro non sarebbero più tornati a casa, e che sarebbero morti in battaglia.
Ma partirono ugualmente, con una FEDE STRAORDINARIA, che fa impallidire la nostra di oggi.
Ecco, quando sento qualcuno di questi soloni pseudointellettuali anticattolici, o anche gente ignorante e plebea indottrinata dalla scuola di Stato o da volgari film, denigrare questi eroi cattolici, vengo preso da irrefrenabili conati di vomito.
Mi fanno letteralmente vomitare, questi miserabili vigliacchi senza fede, senza, dignità, senza nulla nemmeno di semplicemente umano.

Cari fratelli in Cristo Gesù, che avete dato la vostra vita per Lui morendo in un Paese lontano, sono sicuro che Egli vi ha ricompensato del vostro sacrificio.
Vi chiedo, sia che siate già in Cielo o che vi troviate ancora nel Purgatorio, di pregare per me, per noi tutti, poveri peccatori.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, grazie per farci aver avuto questi fratelli eroici e devoti!
don Andrea Mancinella, eremita della Diocesi di Albano
karlrogers
Bisognerebbe organizzare una NUOVA E VERA RESISTENZA ,una nuova guerra crociata non più oggi contro i musulmani e mamelucchi , non contro il sistema statale che di per se è neutro ,ma contro questa intollerante classe politica di destra , di sinistra e di centro che occupa abusivamente il potere e sta guidando allo sfascio la società italiana , Chiamatela guerra civile se volete ....... Per …More
Bisognerebbe organizzare una NUOVA E VERA RESISTENZA ,una nuova guerra crociata non più oggi contro i musulmani e mamelucchi , non contro il sistema statale che di per se è neutro ,ma contro questa intollerante classe politica di destra , di sinistra e di centro che occupa abusivamente il potere e sta guidando allo sfascio la società italiana , Chiamatela guerra civile se volete ....... Per quanto riguarda la Chiesa, lasciamo fare al Padre Eterno che ha tutto sotto stretto controllo non crediate . Le porte degli inferi non prevarranno ... questo è certo.