Clicks1.2K
it.news
4

Nulla e non valida: Francesco "laicizza" vescovi molestatori

Papa Francesco ha "laicizzato" il 13 ottobre due vescovi emeriti cileni, come "punizione" per presunte molestie omosessuali.

Il primo è l'ex arcivescovo di La Serena, Francisco José Cox (84), membro del movimento Schönstatt, nominato vescovo da Paolo VI nel 1974. Cox si è ritirato nel 1997 e vive in Germania. Nel 1981, Giovanni Paolo II lo ha nominato Segretario del Pontificio Consiglio per la Famiglia, ma Cox si è dimesso dopo soli tre mesi per essere nominato vescovo diocesano in Cile. Le sue preferenze per effusioni con giovni uomini erano evidenti. Non ha mai affrontato n processo.

Il secondo è l'ex vescovo di Iquique, Marco Antonio Órdenes (54). Da ginecologo, Órdenes è divenuto sacerdote nel 1996 sotto l'influenza di Giovanni Paolo II. Nominato nel 2006 da Benedetto XVI come il vescovo pià giovane nella storia del Cile, Órdenes avrebbe abusato di Rodrigo Jelcic a partire dal 1997 quando Jelcic aveva 15/16 anni. In seguito questi ha affermato di essere "innamorato" del vescovo. Jelcic è andato alla polizia nel 2008 dopo aver scoperto che a quel tempo Órdenes aveva altri "amanti" omosessuali.

Il papa, essendo un vescovo come Cox o Órdenes, non ha mai ricevuto da Cristo il potere di "laicizzare" un altro vescovo. Pertanto, la misura di Francesco è nulla e non valida.

Foto: © Mazur/catholicnews.org.uk CC BY-NC-SA, #newsTbeemnlolw
Antonietta Capone
Francesco I
@Antonietta Capone No, il sacramento dell'ordine imprime un "carattere" e, mentre il semplice presbitero non ha la "pienezza del sacerdozio" il vescovo la ha. Anche il papa è un vescovo ma non è che un "primus inter pares". Mentre i luterani sono semplicemente eretici e non hanno la continuità apostolica per cui ,checché ne dica Bergoglio, i loro sacramenti sono invalidi ed inefficaci, i …More
@Antonietta Capone No, il sacramento dell'ordine imprime un "carattere" e, mentre il semplice presbitero non ha la "pienezza del sacerdozio" il vescovo la ha. Anche il papa è un vescovo ma non è che un "primus inter pares". Mentre i luterani sono semplicemente eretici e non hanno la continuità apostolica per cui ,checché ne dica Bergoglio, i loro sacramenti sono invalidi ed inefficaci, i sacramenti impartiti dagli ortodossi, od anche da un vescovo sospeso a divinis, potranno forse essere considerati illegittimi, ma sono pur sempre validi ed efficaci.
Antonietta Capone
Allora un Vescovo non potrà mai essere ridotto allo stato laicale se nemmeno il Papa ha l'autorità per farlo?
Sempliciotto
Sta solo proteggendo se stesso.
Sono tutte manovre studiate a tavolino per dare una falsa immagine di sé, quella del Santo Innocente da venerare e idolatrare in vita.