Clicks18
Fatima.

Valtorta - quaderni - 22 agosto 1943 tardi

Vite e vite pullulano nei milioni di mondi che sono la gioia del vostro sguardo nelle notti serene

(…) Sarei un ben piccolo e limitato Iddio creatore se non avessi creato che la terra come mondo abitato!

Con un palpito del mio volere ho suscitato mondi e mondi dal nulla e li ho proiettati, pulviscolo luminoso, nell’immensità del firmamento.

La terra, di cui siete tanto orgogliosi e tanto feroci, non è che uno dei pulviscoli rotanti nell’infinito, e non il più grande. Certo però è il più corrotto.

VITE E VITE PULLULANO NEI MILIONI DI MONDI CHE SONO LA GIOIA DEL VOSTRO SGUARDO NELLE NOTTI SERENE, e la perfezione di Dio vi apparirà quando potrete vedere, con la vista intellettuale dello spirito ricongiunto a Dio, le meraviglie di quei mondi. (…)