Oscar Magnani
Santi subito!!!
N.S.dellaGuardia
Sabotare ciò che è male non é peccato: si chiama libertà!
Col male non si dialoga, anche se nella "chiesa adulta" ormai non si fa altro...
Giorgio Tonini
La società tecnologica e consumistica, idolatra del denaro e del successo, di questi nostri anni ‘2000, si e’ profondamente trasformata da quella della classe contadina e operaia, basata sulle famiglie con tanti figli, della prima metà del ‘900. La Chiesa Cattolica è riuscita a fronteggiare le nuove sfide col Concilio Vaticano II, altrimenti si sarebbe estinta. Un ateo che si convertisse oggi, …More
La società tecnologica e consumistica, idolatra del denaro e del successo, di questi nostri anni ‘2000, si e’ profondamente trasformata da quella della classe contadina e operaia, basata sulle famiglie con tanti figli, della prima metà del ‘900. La Chiesa Cattolica è riuscita a fronteggiare le nuove sfide col Concilio Vaticano II, altrimenti si sarebbe estinta. Un ateo che si convertisse oggi, non potrebbe accettare la Messa in latino, le letture in latino, il totale ruolo di marginalità dell’Assemblea nella Messa degli anni ante Concilio, il ruolo di monarca assoluto del parroco, incriticabile e sacro, di altro pianeta. Tutto questo, col latino, lo farebbe scappare subito a gambe levate!
Christoforus78
@Giorgio Tonini un vero convertito accetta e capisce tutto questo, quello che descrive lei è un finto convertito. Dio è eterno e perfetto non ha bisogno delle forme di questo mondo. Lei vuole a tutti i costi sentirsi superiore a tutti gli altri ma non fa che esprimere idee senza fondamento alcuno. Un fedele davvero convertito non ha alcuna ragione per criticare un parroco santo, nè di mettere in …More
@Giorgio Tonini un vero convertito accetta e capisce tutto questo, quello che descrive lei è un finto convertito. Dio è eterno e perfetto non ha bisogno delle forme di questo mondo. Lei vuole a tutti i costi sentirsi superiore a tutti gli altri ma non fa che esprimere idee senza fondamento alcuno. Un fedele davvero convertito non ha alcuna ragione per criticare un parroco santo, nè di mettere in dubbio il ruolo sacro del latino. Lei afferma concetti assurdi solo per andare contro ad alcuni utenti ma il suo pensiero non ha fondamento perchè è troppo ancorato al presente e troppo incentrato sulla sua personale visione del mondo. Ritenere che la Chiesa si sarebbe estinta senza il Concilio, tesi indimostrabile ed indimostrata, ne da una visione troppo umana. Magari la Chiesa continua a sussistere anche a dispetto del Concilio, perchè essa è di origine divina e non un costrutto umano. Il Concilio è un fatto, un evento che non si può cancellare ma non è da esso che dipende nè la fine della Chiesa nè la sua sopravvivenza, perchè l'esistenza eterna della Chiesa deriva da Sacrificio di Cristo, la roccia contro cui ogni forza distruttiva si infrange. La Chiesa continuerebbe a sussistere anche se restasse un solo cattolico sulla terra, perchè basterebbe la Fede di quell'unico a mantenerla in piedi. Da quel resto ricomincerebbe tutto, come avvenuto con Noè e con Abramo.
Giorgio Tonini
Quando scrivo “Senza il Concilio Vaticano II la Chiesa Cattolica si sarebbe estinta” alludo che invece di centinaia di milioni di cattolici attualmente praticanti, ce ne sarebbero solo poche decine di migliaia. So anche io che la Chiesa Cattolica non si può estinguere, ma per evitare equivoci, in futuro scriverò “…senza il Concilio Vaticano II la Chiesa Cattolica si sarebbe quasi azzerata”, così …More
Quando scrivo “Senza il Concilio Vaticano II la Chiesa Cattolica si sarebbe estinta” alludo che invece di centinaia di milioni di cattolici attualmente praticanti, ce ne sarebbero solo poche decine di migliaia. So anche io che la Chiesa Cattolica non si può estinguere, ma per evitare equivoci, in futuro scriverò “…senza il Concilio Vaticano II la Chiesa Cattolica si sarebbe quasi azzerata”, così mettiamo i puntini sulle i. Poi, io esprimo il mio parere, liberi tutti di non condividerlo, per cui non scrivo assolutamente all’unico scopo di contrastare le opinioni di qualcun altro, ci mancherebbe…ma poi, trovo assolutamente coerente e logico che un utente esprima le proprie convinzioni, sennò quali? quelle di altri?
warrengrubert
Ti sei fatto un film in testa, e a quello ti attieni.
La realtà è un altra! Apri gli occhi!
Christoforus78
@Giorgio Tonini ci mancherebbe se non avesse diritto ad una sua opinione, le ho solo ribadito che non ha alcun senso dire che il Concilio abbia salvato i cattolici dalla scomparsa. Il Concilio è una realtà e da esso non si può prescindere ma il resto rientra nel campo della pura ipotesi. Non sapremo mai cosa sarebbe successo senza, lei ha tutto il diritto di pensare che i frutti di questo evento …More
@Giorgio Tonini ci mancherebbe se non avesse diritto ad una sua opinione, le ho solo ribadito che non ha alcun senso dire che il Concilio abbia salvato i cattolici dalla scomparsa. Il Concilio è una realtà e da esso non si può prescindere ma il resto rientra nel campo della pura ipotesi. Non sapremo mai cosa sarebbe successo senza, lei ha tutto il diritto di pensare che i frutti di questo evento siano tutti buoni. Ma la tesi che abbia salvato il Cattolicesimo la trovo una iperbole inutile e priva di fondamento. Visto poi il declino verticale della pratica religiosa e il collasso demografico e sociale di quasi tutti i paesi un tempo cattolici, ha quanto meno dato un serio colpo al ruolo pubblico della fede cristiana, non ha conquistato nuove nazioni alla fede e non ha fermato la desertificazione spirituale dei paesi europei e sudamericani, con un crollo verticale delle vocazioni e della pratica religiosa. Ci sarebbe stata lo stesso? Sarebbe stata ben peggiore? Non è dato saperlo. Questi sono i dati oggettivi, dire poi se oggi la fede di quei pochi rimasti sia più sincera e profonda di quella dei nostri predecessori è un aspetto su cui risulta impossibile esprimersi non potendo leggere il cuore di ogni individuo.
Giorgio Tonini
@Christoforus78 Come ho più volte scritto, è una mia opinione personale che il Concilio abbia giovato alla Chiesa: come giustamente Lei osserva, manca la prova. Posso, però, assicurare che ci sono ancora ottimi sacerdoti in attività, sebbene non facciano notizia (a differenza di chi crea scandali), nonostante si debbano sobbarcare di gravosi impegni burocratici che sottraggono tempo molto …More
@Christoforus78 Come ho più volte scritto, è una mia opinione personale che il Concilio abbia giovato alla Chiesa: come giustamente Lei osserva, manca la prova. Posso, però, assicurare che ci sono ancora ottimi sacerdoti in attività, sebbene non facciano notizia (a differenza di chi crea scandali), nonostante si debbano sobbarcare di gravosi impegni burocratici che sottraggono tempo molto prezioso al loro ministero pastorale. Sempre sottoorganico, senza il curato, senza le suore, con più parrocchie da amministrare. E fronteggiare sfide impensabili fino a pochi decenni fa. Ormai, dalle statistiche, solo il 15% frequenta la Messa. Una Chiesa deve necessariamente, oggi, essere aperta a quell’85% di anime lontane da Dio e occuparsi anche di loro. Con tatto, con prudenza, con aperture, cercando occasioni per collaborare insieme, mostrando il Volto Misericordioso del Padre…senza spegnere in quelle anime il lumicino fumigante che sta per spegnersi (o, se si è già spento, provare a riaccenderlo).
Veritasanteomnia
C'è chi si fa i film e chi fa parte del sistema
Christoforus78
@Giorgio Tonini io l'ho criticata su un punto specifico su un uso improprio di iperboli ed estremizzazioni. Il Concilio quale fatto reale e concreto va analizzato nei suoi elementi storici, metastorici e metafisici. La comprendo come in un commento sia più facile estremizzare che proporre analisi e complesse riflessioni. Si tratterebbe di scrivere un saggio e non è questa la sede. Se ad esempio …More
@Giorgio Tonini io l'ho criticata su un punto specifico su un uso improprio di iperboli ed estremizzazioni. Il Concilio quale fatto reale e concreto va analizzato nei suoi elementi storici, metastorici e metafisici. La comprendo come in un commento sia più facile estremizzare che proporre analisi e complesse riflessioni. Si tratterebbe di scrivere un saggio e non è questa la sede. Se ad esempio Papa Benedetto XVI ci parla di ermeneutica della continuità lo fa in un ottica di recupero di aspetti positivi e superamento di effetti negativi culminati nel Summorum Pontificum, ovvero nel riconoscere piena leggittimità alla messa secondo il rito tridentino. Questo nella oggettività di come il Concilio sia una realtà da cui non si possa prescindere, non si cancellano gli eventi della storia, ma ad una analisi approfondita è palese come per alcuni sia stato un modo di abbracciare alla luce del sole idee, modi di agire, ed abitudini proprie della modernità materialista ed estranee al credo cattolico, il famoso fumo di satana. Quel culto della modernità e del progresso già stigmatizzato molte volte dai papi e che da quel momento sembrava trovare piena cittadinanza anche nella Chiesa.
Veritasanteomnia
Evviva Accademia
il vandea
Era meglio bannarlo.
warrengrubert
Oggi si celebra San Pio da Pietrelcina, vero prete da imitare, da imitare perché ha imitato il Signore Gesù Cristo!
Tutto il resto è inutile chiacchiera narcisistica, mondana, vanesia!
Onore ai cappuccini sabotatori, che abbiano torto o ragione, per il solo fatto che sono andati contro alle logiche del mondo sono da elogiare!
Giorgio Tonini
Scrivo qui perché Accademia mi ha bloccato. Le virtù del Prete di oggi. 1)“Fede, pietà, umiltà e modestia” con le pecorelle del gregge, e, in più, in aggiunta, siccome a quei tempi non c’erano altre pecorelle extra gregge (tutti al 100% andavano a Messa) adesso anche 2) “dialogo, confronto, comprensione, fraternità, solidarietà, rispetto, condivisione” con i non cattolici. Mentre una volta si …More
Scrivo qui perché Accademia mi ha bloccato. Le virtù del Prete di oggi. 1)“Fede, pietà, umiltà e modestia” con le pecorelle del gregge, e, in più, in aggiunta, siccome a quei tempi non c’erano altre pecorelle extra gregge (tutti al 100% andavano a Messa) adesso anche 2) “dialogo, confronto, comprensione, fraternità, solidarietà, rispetto, condivisione” con i non cattolici. Mentre una volta si faceva solo la fase 1) adesso il prete dei nostri giorni deve fare 1)+2) e e nel contempo svolgere tante incombenze burocratiche che a quei tempi non c’erano. Quindi, oggi è molto più difficile “essere” e “fare” il prete. Qui qualcuno vorrebbe solo un prete impegnato in fase 1) e basta. Invece c’è anche la fase 2). Questa fase 2) è stata giustamente voluta dal Concilio, e non ha affatto escluso la fase 1) ma data in aggiunta. Invece, questi frati, invece di incendiare i cuori di amore verso Cristo, hanno trovato più prioritario incendiare antenne 5 g.
Andrea Mancinella
Guardate, circa il Vaticano II il discorso è semplicissimo. Come poteva un Concilio fatto principalmente da eretici portare cose buone? I principali attori di quella Assise furono Congar, Chenu e de Lubac: tutti e tre erano stati sanzionati dal S. Uffizio sotto Pio XII, erano stati deposti dalle loro cattedre d'insegnamento ed esiliati in Paesi lontani. Poi vennero chiamati al Concilio da …More
Guardate, circa il Vaticano II il discorso è semplicissimo. Come poteva un Concilio fatto principalmente da eretici portare cose buone? I principali attori di quella Assise furono Congar, Chenu e de Lubac: tutti e tre erano stati sanzionati dal S. Uffizio sotto Pio XII, erano stati deposti dalle loro cattedre d'insegnamento ed esiliati in Paesi lontani. Poi vennero chiamati al Concilio da Giovanni XXIII, molto probabilmente su input del cardinale Montini, e lì fecero danni a più non posso.
Molti cattolici non capiscono questo discorso, perché NON SANNO CHI FOSSERO IN REALTA' COSTORO.
Immaginiamoci che al Vaticano II avessero chiamato, per stenderne i testi principali, che so, un Marco Pannella o un Cappato: bene, tutti si sarebbero giustamente scandalizzati ed avrebbero aperto gli occhi sui testi redatti da quei trirti figuri. Ma questo solo perchè TUTTI SANNO CHI ERANO PANNELLA & C. Appunto questa ignoranza riguardo a Chenu, Congar e de Lubac permette tuttora a chi non li conosce di bersi tranquillamente ciò che hanno scritto, e di magnificare il Vaticano II... Purtroppo...
don Andrea Mancinella, eremita della Diocesi di Albano
Andrea Mancinella
Errata corrige: volevo scrivere "tristi figuri" e non trirti figuri". Perdonate la fretta e la mia stanchezza...
don Andrea Mancinella
Giorgio Tonini
Fu un vero e proprio Concilio "ecumenico": raccolse quasi 2500 fra cardinali, patriarchi e vescovi cattolici da tutto il mondo. Poche persone “fuorvianti” sarebbero quindi riuscite a condizionare e pilotare 2.500 vescovi e cardinali saggi, di età avanzata, cresciuti in tempi non sospetti in morale e dottrina Cattolica cristallina? Stento a credere…
Andrea Mancinella
E aggiungo che il motivo per cui quei pochi (numericamente parlando) teologi neomodernisti riuscirono ad imporre le loro idee ad una massa imponente di vescovi lo disse chiaramente Mons. Marcel Lefebvre, che era stato uno dei Padri conciliari: "Ad un certo punto, Satana si impadronì del Concilio".
Quei vescovi infatti se non erano neomodernisti peccavano però di spirito di orgoglio e di indipende…More
E aggiungo che il motivo per cui quei pochi (numericamente parlando) teologi neomodernisti riuscirono ad imporre le loro idee ad una massa imponente di vescovi lo disse chiaramente Mons. Marcel Lefebvre, che era stato uno dei Padri conciliari: "Ad un certo punto, Satana si impadronì del Concilio".
Quei vescovi infatti se non erano neomodernisti peccavano però di spirito di orgoglio e di indipendenza: rimase storico il loro applauso corale quando fu tolta bruscamente la parola, in Concilio, al Cardinale Ottaviani, Prefetto del S. Uffizio, spegnendogli il microfono (perchè aveva superato il tempo concesso ad ogni intervento).
Dei Vescovi di tutto il mondo che applaudivano a scena aperta e in pieno Concilio ecumenico per l'umiliazione di colui che era incaricato di difendere la Fede nella Chiesa, fu qualcosa di sbalorditivo, e la dice lunga in proposito...
don Andrea Mancinella, eremita della Diocesi di Albano
Giorgio Tonini
Don Mancinella, rispetto la Sua opinione, tutto è possibile…anche che lo Spirito Santo abbia abbandonato la Chiesa in un momento così decisivo? (e dopo essere stato invocato da 2.500 tra vescovi e cardinali?) Ripeto, stento a credere, ma tutto è possibile. La mia opinione (personale, s’intende e necessariamente telegrafica), è che il Concilio, per essere sviluppato appieno, necessiti ancora di “…More
Don Mancinella, rispetto la Sua opinione, tutto è possibile…anche che lo Spirito Santo abbia abbandonato la Chiesa in un momento così decisivo? (e dopo essere stato invocato da 2.500 tra vescovi e cardinali?) Ripeto, stento a credere, ma tutto è possibile. La mia opinione (personale, s’intende e necessariamente telegrafica), è che il Concilio, per essere sviluppato appieno, necessiti ancora di “aggiustamenti “. Al momento, sembrano essere più evidenti e più in luce gli abusi e le derive, ma nulla di ciò che è sostanziale è, al momento, davvero compromesso. Io continuo ad attribuire il crollo della fede e del Cattolicesimo alle forze devastanti di satana, più che alle “code” del Concilio. Anche le altre religioni stanno pagando pesantemente l’azione devastante di satana. Alcune sembrano “tenere” come, ad esempio, l’Islam, ma solo perché al suo interno non c’è libertà di critica, non è ammesso mettere in discussione nulla, altrimenti, al vaglio del pensiero critico-razionale cadrebbe di colpo (basti pensare alla concezione del loro paradiso).