Clicks277

Lettera per la Quaresima 2021 non soltanto per i vescovi e i sacerdoti polacchi

Cari vescovi e sacerdoti della Polonia,

La Polonia è sotto forte pressione per ricevere il vaccino mRNA e per effettuare il Grande Reset, il cui risultato finale è la distruzione del cristianesimo e della nazione polacca.

La situazione in cui la Polonia e quasi tutto il mondo si trovano in questi giorni non si sarebbero verificati se la Chiesa fosse stata ciò che avrebbe dovuto essere – il pilastro della Verità, la Luce del mondo e il Sale della terra. Il punto di svolta è stato il Concilio Vaticano II. Lo spirito di aggiornamento con il mondo ha preso il potere nella Chiesa. Oggi raccogliamo i frutti. Gran parte della colpa è sia dei papi conciliari che dei postconciliari. I due (Papi) conciliari pianificarono il cambiamento, i post-conciliari l’hanno promosso, ciascuno alla propria maniera. È una beffa che tre di loro siano stati dichiarati santi dall’apostata Bergoglio. Se il loro ufficio fosse stato tenuto da un vero santo, come ad esempio San Pio X, il processo di distruzione sarebbe stato fermato.

Sfortunatamente, i teologi polacchi nel periodo postconciliare avevano un occhio avido sul falso livello accademico degli eretici tedeschi, stupivano i seminaristi parlando di quei “luminari teologici” e cercavano di essere all’altezza del loro standard, almeno in una certa misura. Oggi vediamo i frutti della cosiddetta prestigiosa teologia tedesca nell’adozione delle peggiori eresie e decadenza morale, compresa l’approvazione dei matrimoni sodomiti nelle chiese tedesche. Queste attività apostate dei vescovi tedeschi sono state opposte dai vescovi polacchi in Ucraina, guidati dall’arcivescovo Mokrzycki.

Tuttavia, la tragedia è che l’agenda legislativa della sodomia è promossa principalmente dall’attuale cosiddetto “Santo Padre” Francesco. Nel promuoverla, egli ha sfruttato il Sinodo della gioventù (2018) e il Sinodo dei Vescovi (2019). Ha anche rilasciato una dichiarazione pubblica chiedendo letteralmente la legalizzazione delle unioni sodomite (2020), e non l’ha mai ritirata. Questo “Santo Padre” ha ridicolizzato il primo comandamento quando ha intronizzato il demone Pachamama in Vaticano e ha partecipato ad una cerimonia magica. Subito dopo, ha iniziato a promuovere con insistenza la vaccinazione genocida per tutti. Si oppone quindi a seri esperti medici, che sono la voce della coscienza e lanciano l’allarme contro un pericoloso vaccino che sconvolge il genoma umano, cioè la natura umana in quanto tale, e fa anche parte del processo di chipizzazione. Bergoglio è in linea con il piano genocida di Gates e con altri che promuovono il Grande Reset. Gates ha detto: “Se facciamo un buon lavoro con i vaccini, ridurremo la popolazione del 10-15% (nella prima fase),” vale a dire, di un miliardo. Il Club di Roma, tuttavia, sta ora pubblicamente parlando di un piano genocida per sei miliardi. La campagna mondiale di vaccinazione, promossa dall’apostata Vaticano, è volta non solo a perpetrare il genocidio, ma anche a chipizzare. Quindi ora si sta decidendo: o sei dalla parte di Cristo o dell’anticristo. La Bibbia avverte che la punizione per ricevere un chip è il lago di fuoco.

Sulla base di un avvertimento urgente di esperti medici onesti, ogni vescovo dovrebbe invitare i fedeli della sua diocesi a non ricevere un vaccino pericoloso e ad avvertire gli altri contro di esso. I produttori stessi hanno ammesso che il vaccino non protegge l’organismo dalle infezioni e non ne previene la trasmissione. Il mondo cattolico non può che essere svergognato dall’esempio della Tanzania, il cui presidente cattolico rigetta radicalmente lockdown e vaccini. Si affida a Dio e alle risorse locali, e non a Gates e agli altri. L’obiettivo di una pandemia artificiale non è la salute, ma la riduzione in schiavitù e il genocidio.

Allo stesso modo ogni sacerdote polacco, in accordo alla propria coscienza, metta in guardia la gente contro un pericoloso vaccino contro il Covid senza aspettare che il vescovo agisca. Tutti devono iniziare a chiamare la bugia, bugia, e la verità, verità; questa è la manifestazione fondamentale del pentimento che ci richiede particolarmente, questa storica Quaresima del 2021.

Per quanto riguarda la sodomia, la Parola di Dio impone le più severe punizioni per essa (cfr. 2 Pt 2, Giuda 1, 7). L’Arcivescovo Viganò ha coraggiosamente fatto notare i crimini della rete omosessuale, nei più alti luoghi della Chiesa, così come il fatto che il cosiddetto Santo Padre li copre. Lo ha quindi invitato a dimettersi.

Qual è la vera diagnosi della situazione della Chiesa?

Il “Santo Padre”, il cosiddetto Francesco, apostata ed eretico, è quindi un Papa invalido? O è un Papa valido, anche se promuove la sodomia, l’idolatria della Pachamama, e un programma genocida attraverso la vaccinazione mRNA?

La risposta è assolutamente chiara. Essendo un apostata ed eretico, è un Papa invalido. Secondo la Parola di Dio (Gal 1, 8-9) e secondo la Bolla dogmatica di Paolo IV Cum Ex apostolatus officio, egli è scomunicato dalla Chiesa, quindi non è né un cattolico né un cristiano. È un traditore e Giuda. Ogni vescovo cattolico e ogni sacerdote cattolico, devono affrontare responsabilmente questa realtà davanti a Dio e alla Chiesa e trarre le necessarie conclusioni. Ciò significa che un vescovo o sacerdote cattolico non deve sottomettersi a questo traditore di Cristo, ma deve separarsi da lui; altrimenti rimane con lui nell’oscurità spirituale e sotto una maledizione.

Che ci siano almeno due o tre vescovi polacchi, e con loro gruppi di preti coraggiosi, che prendano le distanze dall’oltraggiosa apostasia del Vaticano! Se la Conferenza episcopale polacca è subordinata all’arcieretico Bergoglio, la maledizione cade su tutta la Polonia attraverso di loro. Se si separano da Bergoglio, la benedizione verrà non solo sulla Chiesa polacca, ma sull’intera nazione polacca.

Dalla dolorosa visione dell’apostasia di Bergoglio, si deve anche vedere l’invalidità della canonizzazione di Giovanni Paolo II. Bergoglio è un eretico, e quindi tutti i suoi atti sono nulli. La canonizzazione di Giovanni Paolo II da parte di Bergoglio è nulla e senza alcun valore. Inoltre, se Giovanni Paolo II fosse veramente stato un santo, si sarebbe opposto alle eresie del Modernismo. Queste eresie divennero più diffuse durante il suo pontificato. Un santo inoltre, si sarebbe opposto alla diffusione del neo-paganesimo. Giovanni Paolo II, invece, ha aperto ampiamente le porte della Chiesa al paganesimo, creando un precedente in Assisi nel 1986.

Condizioni per il risveglio spirituale e la salvezza della Polonia:

Ogni vescovo e ogni sacerdote, senza alcun ordine dall’alto, dovrebbe egli stesso cominciare a pentirsi e poi invitare tutti coloro che sono affidati alle sue cure a fare lo stesso. Solo Dio può salvare la Polonia. Un’altra condizione di salvezza, oltre al pentimento, è la preghiera.Non vendicherà Dio i suoi eletti che gridano a lui giorno e notte. Tarderà egli forse a intervenire a loro favore? Sì, io vi dico che li vendicherà prontamente.”. (Lc 18, 7-8)

Ogni volta che c’è una situazione difficile, i cristiani hanno tenuto veglie di preghiera al fine di creare una preghiera ininterrotta. Un gruppo di preghiera ha bisogno di 23 persone per coprire la giornata, poiché è prevista un’ora, vale a dire dalle 20 alle 21, in cui tutti i membri pregano. Questa è una pratica comprovata (vedere vkpatriarhat.org/it/?p=7104). Possa ogni vescovo, ogni sacerdote e ogni cristiano unirsi alla veglia di preghiera! Si uniscano a loro genitori e figli, pensionati e giovani. Mettete alla prova Dio in questo! Lui non vi farà vergognare. La Polonia sarà salvata!

La Chiesa, guidata da un Papa Giuda, ha così a lungo cooperato intensamente sull’autogenocidio fisico e spirituale dell’umanità. Se la Polonia comincia a pentirsi, non solo la Chiesa polacca, ma l’intera nazione vedrà un risveglio! Esso sarà un esempio per tutta la Chiesa cattolica e per il mondo intero. La satanizzazione, associata con il Great reset, la vaccinazione e la chipizzazione, saranno fermate. La salvezza eterna di milioni è in gioco! Cari vescovi e sacerdoti polacchi, siete consapevoli di questa responsabilità davanti a Dio?

Conclusione: Che cosa dovreste fare voi, vescovi i sacerdoti polacchi, come parte del pentimento, durante la Quaresima 2021?

1) Invitare il pubblico polacco a rifiutare il pericoloso vaccino a mRNA.

2) Separarsi dall’apostata Bergoglio.

3) Ammettere l’invalidità della canonizzazione di Giovanni Paolo II.

4) Organizzare e partecipare alla creazione di continue veglie di preghiera.

In Cristo,

+ Elia
Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino

+ Metodio, OSBMr + Timoteo, OSBMr
Vescovi segretari

9 marzo 2021

Non sono solo i vescovi della Polonia, ma ogni vescovo e sacerdote della Chiesa cattolica, al quale il nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo si rivolge attraverso di noi in questo appello!

Il Patriarcato Cattolico Bizantino (PCB) è una comunità di monaci, sacerdoti e vescovi che vivono in monasteri. Il Patriarcato è guidato dal patriarca Elia con due vescovi segretari, + Timoteo e + Metodio. Il PCB nacque dall’esigenza di difendere le fondamentali verità cristiane contro le eresie e l’apostasia. Non riconosce lo pseudo papa Bergoglio e non è a lui subordinato.

Sottoscriviti al servizio di NewsLetter di PCB


vkpatriarhat.us4.list-manage.com/…4da3e3582e1ecefc&id=c8496b93c3