Clicks992
it.news
4

Si chiude l'era di Giovanni Paolo II? Francesco stringe sui movimenti laici

Più controllo e più centralismo: il Dicastero per i Laici di Francesco ha pubblicato l'11 giugno un decreto che imposta i limiti dei termini dei leader delle Associazioni di Fedeli a livello internazionale.

I termini di ufficio in un corpo governativo centrale sono limitati a cinque anni. Nessuno, nemmeno un fondatore può rimanere in carica per più di dieci anni consecutivi. LaNuovaBq.it considera il decreto una "bomba" perché "riorganizza l'influenza dei movimenti ecclesiastici" – anche se molti si questi sono già in declino.

Secondo LaNuovaBq.it, si tratta di "minimizzare" le associazioni dei laici e chiudere la stagione aperta nel 1985 alla Convention Ecclesiastica di Loreto da Giovanni Paolo II, che si era concentrato invano sui movimenti per ridare vitalità alla Chiesa. Questo tentativo lo aveva fatto scontrare con il cardinale di Torino, Ballestrero, e con il cardinale di Milano Martini.

Attualmente ci sono nella Chiesa 122 comunità di laici, tra cui: Sant'Egidio, Comunione e Liberazione, Via Neocatecumenale. Molti dei movimenti si sono lanciati sul carro dei vincitori di Francesco, firmando così la propria condanna a morte.

Il pretesto per prendere il controllo di questi movimento è il riferimento sempre popolare agli "abusi sessuali". Tuttavia, un raro esempio di questo si può vedere nel laico peruviano Luis Fernando Figari del movimento Sodalitium Christianae Vitae, accusato di molestie omosessuali.

#newsXucnvlzvrs

lamprotes
Non siamo più nel medioevo, inteso nel senso migliore. Allora, essendoci un forte movimento monastico, i laici erano a scuola dai monaci ed erano formati nella tradizione. I laici cattolici di oggi non sanno cosa sia la tradizione e da loro dovrebbe arrivare il rinnovamento della Chiesa? E' una delle tante illusioni come lo fu quella che il Vaticano II avrebbe portato una supposta "primavera" …More
Non siamo più nel medioevo, inteso nel senso migliore. Allora, essendoci un forte movimento monastico, i laici erano a scuola dai monaci ed erano formati nella tradizione. I laici cattolici di oggi non sanno cosa sia la tradizione e da loro dovrebbe arrivare il rinnovamento della Chiesa? E' una delle tante illusioni come lo fu quella che il Vaticano II avrebbe portato una supposta "primavera" ecclesiale.
Federico Milani Ministries
Sinceramente bisognerebbe capire meglio cosa si intenda per “termini di ufficio in un corpo governativo”; ci si riferisce ad un singolo incarico specifico che non può essere ricoperto per più di un tot di anni? O ci si riferisce al fatto che non si possa fare parte per più di un tot di anni del direttivo di un movimento ecclesiale?
Se si parla di un singolo incarico specifico la norma in question…More
Sinceramente bisognerebbe capire meglio cosa si intenda per “termini di ufficio in un corpo governativo”; ci si riferisce ad un singolo incarico specifico che non può essere ricoperto per più di un tot di anni? O ci si riferisce al fatto che non si possa fare parte per più di un tot di anni del direttivo di un movimento ecclesiale?
Se si parla di un singolo incarico specifico la norma in questione è facilmente aggirabile, si sa bene che se un gruppo dirigente ruota gli incarichi, ma alla fine è sempre lo stesso, nulla cambia. Uno che per 10 anni fa il Segretario Generale, poi per 10 anni fa il Presidente, poi per altri 10 fa il vice-Segretario Generale, e poi ancora per altri 10 fa il vice-Presidente, alla fine sta sempre al posto di comando. Qualcuno potrebbe obiettare che 10 anni è un termine di tempo troppo lungo; nessuna paura, in alcuni ambienti per creare “ruoli” c’è una fantasia sconfinata, è così che nascono coordinatori, portavoce, promotori, consiglieri speciali, è tutta una pletora di vice che possono essere anche due o tre persone per ogni singolo incarico.
Insomma vale sempre il vecchio detto italico: “Fatta la Legge, trovato l’inganno”.
gianlub2
Sarebbe meglio per lui che si "stringesse una macina al collo e si gettasse in mare"
Francesco Federico
Chissà perché l'immagine di Bergoglio che abbraccia Giovanni Paolo II
mi ricorda quest'altra: