Stato e Vocazione

Se non hai ancora scelto la vocazione del tuo stato, applica tutti i mezzi che puoi per conoscere il tipo di chiamata di Dio. La preghiera, la …
Giorgio Tonini
Stato e vocazione il tema. Per capire qual è la strada giusta che dobbiamo seguire basta ascoltare una spia infallibile che è dentro di noi e che il Buon Dio ci ha dato: questa spia si chiama inquietudine. Se c’è inquietudine nella nostra professione, nel nostro stato, nel nostro stile di vita, allora significa che non siamo ancora sulla via giusta. A questo punto ci si aprono due opzioni: o ci …More
Stato e vocazione il tema. Per capire qual è la strada giusta che dobbiamo seguire basta ascoltare una spia infallibile che è dentro di noi e che il Buon Dio ci ha dato: questa spia si chiama inquietudine. Se c’è inquietudine nella nostra professione, nel nostro stato, nel nostro stile di vita, allora significa che non siamo ancora sulla via giusta. A questo punto ci si aprono due opzioni: o ci facciamo andar bene la situazione per pigrizia, convenienza o altro (ma saremo insoddisfatti e faremo tutto con scarso entusiasmo, anzi, ci peserà, e le cose fatte non verranno benissimo), oppure (se si può, con la professione non è facile), si cambia fin quando la voce dell’inquietudine cesserà. Quello sarà il segnale che abbiamo trovato la nostra strada, che siamo finalmente nel posto giusto e nello stato giusto, per cui tutto quello che faremo sarà facile e riuscirà bene.Detto così è facile, metterlo in pratica è difficile: è quello che si chiama mettersi in ricerca. È quell’inquietudine famosa di Sant’Agostino opportunamente citata da Kiakiar
Kiakiar
Ha ragione Giorgio, il nostro cuore è inquieto finché non approda alla realizzazione del progetto di Dio per noi. E ci è stata una vita intera per capirlo, per prepararlo e metterlo in atto come Egli desidera. Come dice sant ' Agostino il nostro cuore puo riposarsi solo nel Signore, e mi permetto di aggiungere io nel commento al post, solo nel compimento dei desideri del Signore su di noi , …More
Ha ragione Giorgio, il nostro cuore è inquieto finché non approda alla realizzazione del progetto di Dio per noi. E ci è stata una vita intera per capirlo, per prepararlo e metterlo in atto come Egli desidera. Come dice sant ' Agostino il nostro cuore puo riposarsi solo nel Signore, e mi permetto di aggiungere io nel commento al post, solo nel compimento dei desideri del Signore su di noi , risiede la pace e la quiete armoniosa dell' anima. Percio ciascun cristiano dovrebbe fare un po di meditazione alla mattina e iniziare la giornata chiedendosi: cosa vuole il Signore da me? Se voglio essere felice in Dio, facendo felice Dio, cosa devo fare oggi?
Kiakiar
Sant ' Agostino...
Angela Paradiso
@Walter se vuole glielo posso raccontare. L'ho ricevuta nel cuore a Schio la Vocazione.
L'ho sbloccata se mi vuole scrivere in privato.
Angela Paradiso
@Walter con me è successo come le ho scritto, e mi creda è Meraviglioso!
Walter
Bon, il mio commento precedente è finito in gloria tv spagna, comunque trovo assurdo il fatto che su questa pagina si trovino articoli di fede e dottrina e subito dopo articoli che non c'entrano nulla, creati da gente che non si cura a prescindere dalla questione
Walter
@Angela Paradiso rispondo qui perché vedo che mi ha bloccato: fosse così semplice come dice lei, non ci sarebbero problemi.....
Walter
Non vedete che c'è gente che confonde le eresie con la situazione pandemica??? Preghiamo per questa gente finita nell'imbuto e lontana da Dio...
Angela Paradiso
La Vocazione te la dona Dio nel cuore, quando é il momento Giusto per Lui.
Bisogna preparare il campo per ricevere la pioggia.
Walter
Sono tutte vecchie mie traduzioni del Año cristiano o Exercicios devotos para todos los dias del año, del Padre Juan Croisset del 1862... sto preparando le nuove...