Andrea Mancinella
Davvero Zambrano ha preso un granchio, ed anche bello gande. Evidentemente non si ricorda che, se il Summorum Pontificum esiste, è proprio grazie all'azione della Fraternità San Pio X. Personalmente non approvo quest'ultima, non certo per la sua dottrina che è quella della Chiesa di sempre e quindi inappuntabile ed indiscutibilmente vera, ma solo per l'irregolarità canonica ancora esistente, e …More
Davvero Zambrano ha preso un granchio, ed anche bello gande. Evidentemente non si ricorda che, se il Summorum Pontificum esiste, è proprio grazie all'azione della Fraternità San Pio X. Personalmente non approvo quest'ultima, non certo per la sua dottrina che è quella della Chiesa di sempre e quindi inappuntabile ed indiscutibilmente vera, ma solo per l'irregolarità canonica ancora esistente, e che spero vivamente possa essere annullata a breve.
Comunque, Zambrano dovrebbe ricordare come proprio la San Pio X chiese a Papa Benedetto XVI tre cose, per riallacciare i rapporti: la prima era la remissione della scomunica, e questa fu effettivamente rimessa da quel Papa, attirandosi la ribellione di tutti i vescovi neomodernisti più esagitati (il Papa scrisse addirittura loro una lettera per giustificarsi: io invece li avrei invece deposti e scomunicati tutti seduta stante...); la seconda richiesta era la possibilità di una discussione dottrinale, cosa che in effetti avvenne in Vaticano poco tempo dopo; la terza, appunto, era la liberalizzazione del Rito Romano Antico, cosa effettuata con la pubblicazione del Summorum Pontificum.
Certo, essendo quel documento imperfetto (cercava di salvare capra e cavoli) esso è stato anche parzialmente criticato, e giustamente, dalla San Pio X. Ma ciò non toglie che sia stato globalmente da essa accettato con favore.
Caro Zambrano, per favore, informati prima di scrivere sciocchezze...