Fatima.
107

200 MILIONI PER GLI INSEGNANTI UCRAINI

In un comunicato il Ministero delle Finanze ucraino ha riferito di aver ricevuto un prestito di 200 milioni di euro dall’Italia, al fine di coprire gli stipendi degli insegnanti negli istituti di istruzione secondaria. Il prestito è previsto per un periodo di 15 anni, con periodo di tolleranza di 7,5 anni e interessi allo zero per cento. Questo avviene nonostante la tendenza, in Italia, sia di mettere in atto progressivi tagli all’istruzione: la spesa per l’istruzione negli ultimi anni è infatti attestata appena al 3,6% del PIL nazionale e le previsioni sono che scenda al 3,3% entro il 2025. Nella classifica degli stipendi degli insegnanti, poi, l’Italia non svetta certo per merito: la retribuzione media annua di un insegnate di scuola superiore o media è di 25.829 euro lordi annui, la metà di quella di un collega tedesco – 58.542 euro l’anno – e inferiore a quella di Paesi quali Francia, Inghilterra e Spagna.
Fonte: @lindipendente