L'AMBIVALENZA NELL'ATTO DI ADORARE LA BESTIA !

In questi ultimi anni ho notato una cosa, che lascia perplessi e sgomenti. Ho notato che l'attività diabolica del nostro nemico di sempre e nemico di Dio, ( satana) ci alletta con l'insinuarci la nostra presunta _falsa_ "affinità ed uguaglianza alla specie animale " creata da Dio per essere a nostro servizio, utilità e aiuto e a volte compagnia, pur nel nostro dovere comandato di rispettare nei limiti del concesso e del permesso, la loro natura e di evitare la inutile e cattiva crudeltà nei loro confronti (che non è esattamente il cibarsi di essi nelle specie consentite, per il nostro sostentamento e benessere di esseri Superiori per possesso di anima infusa, al Creatore somigliante) ma di rispettare le varie specie, e tutti essi da inutili e violente torture non finalizzate a quanto da Dio permessoci in determinate specie utili e quindi sacrificabili, sempre con mezzi pietosi e non violenti. Animali amorevoli finchè vogliamo, affettuosi finchè vogliamo, -Istintivamente- riconoscenti finchè vogliamo, ma sempre creati per l'uomo e non al pari o a somiglianza dell'uomo. E, in questo falso, falsissimo insinuarsi dell'illusione satanica, vediamo che l'uomo, l'essere umano, ha progressivamente posto l'essere animale fine a se stesso al posto della natura umana, quasi per un incantesimo perverso e deviato, ha messo l'animale al posto dell'Uomo, da Dio creato a Sua immagine e somiglianza, e nell'essere spurio puramente animale ha visto, e vede, in massa lo vedono, la <perfezione dell'amore="" creato=""> errando e sbagliando gravemente, perchè pur essendo l'essere animale dotato di istinti buoni, anch'essi infusi dal Dio Creatore, non è minimamente e lontanamente paragonabile alla creatura perfetta che è o dovrebbe essere l'Uomo, capolavoro della Creazione divina, che, sol che voglia esserlo, può prendere vera somiglianza al suo Creatore, come richiestoci, non senza fatica, non senza rinuncia, e non senza sacrificio, dolce sacrificio, per essere vera Eredità di Cristo e Sua prole per l'eternità dei secoli, ora, nella vita terrena, e dopo, nella Vita Vera Eterna e Beata, per chi lo vorrà con forza e costanza applicate. Ma, mentre tutto questo avviene, satana con i suoi servi gongola (pur nel tormento atroce dell'odio che lo lacera e brucia come fuoco vivo) e ""gode"", sadicamente e terribilmente soffrendo urla il suo grido di tormento odioso e feroce. Perchè sappiatelo; Adorare la Bestia, comprende anche questo