it.news
11.5K

Vescovo emerito, vincitore dell'inutile premio Nobel per la pace, accusato di abusi

Carlos Filipe Ximenes Belo, 74, vescovo emerito di Timor Est, è stato accusato da Groene.nl, settimanale di sinistra degli oligarchi olandesi, di aver abusato di adolescenti e seminaristi negli anni '80.

Belo ha ricevuto nel 1996 il premio Nobel per la pace per essersi opposto all'occupazione indonesiana di Timor Est.

Secondo Groene.nl, le accuse erano ampiamente note localmente. Ci sarebbero "decine" di persone che affermano di essere state vittime del vescovo.

Belo è andato in pensione nel 2002 all'età di 54 anni per tornare nel suo ordine, i Salesiani, e diventare missionario in Mozambico. Adesso vive in Portogallo.

Le accuse contro Belo sarebbero state note anche in Vaticano, quando lui si è dimesso. Da allora, Belo è stato sottoposto dal Vaticano a limiti nei viaggi e non può tornare nel suo paese natale.

Foto: Carlos Filipe Ximenes Belo © wikicommons, CC BY-SA, #newsEibrqvhrpt
Francesco Federico
Non è un "inutile premio", almeno per chi lo riceve, in quanto ammonta a 10 milioni di corone svedesi (pari a più di 900.000 euro)