Clicks10.6K

Assalto al Cielo #1: Portogallo e Spagna rinnovano la consacrazione ai Sacri Cuori di Gesù e Maria: ora tocca all'Italia

LA CONSACRAZIONE DI PORTOGALLO E SPAGNA A FATIMA

La diocesi di Fatima ha comunicato che mercoledì 25 marzo, alle ore 18:30 (19:30 in Italia), si terrà la cerimonia di consacrazione al Cuore Immacolato di Maria per l’intera nazione lusitana. Si tratta del primo rinnovo della consacrazione da quando è stata ufficializzata la veridicità delle apparizioni portoghesi. La cerimonia si terrà nella Basilica di Nossa Senhora do Rosário de Fátima e a celebrarla sarà il Vescovo di Fatima, il Cardinale Marto.

Ad annunciare l’evento è stata la conferenza episcopale portoghese con una nota sulla quale si legge: “Tutte le diocesi saranno unite nella preghiera del Rosario per le intenzioni di tutto il mondo e in particolare del Portogallo, in questa drammatica situazione che stiamo vivendo a causa del coronavirus”. Poco dopo la Conferenza episcopale spagnola ha fatto sapere che si unirà alla consacrazione. Dunque il Cardinale Marto celebrerà la consacrazione al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato della Madonna per tutta la Penisola Iberica.

Fonte:

www.lalucedimaria.it/madonna-fatima-…

* * *

Il Portogallo fu consacrato al Cuore Immacolato di Maria il 13 maggio 1931: fu evitato alla nazione l’insorgere del comunismo ateo e le fu elargito un periodo di pace cristiana e di floridissima rinascita della vita religiosa.

Nel 1936 di fronte alle stragi dei rossi in Spagna, l’episcopato portoghese fece voto di rinnovare la consacrazione se la Madonna avesse risparmiato simili dolori alla loro Chiesa e alla loro patria: Dio diede effetto alle pie suppliche e il 13 maggio 1938 la consacrazione fu rinnovata e, come già aveva assicurato Suor Lucia in una lettera al suo Vescovo del 6 febbraio di quello stessa stesso, “in questa orribile guerra [la seconda guerra mondiale, ndr] il Portogallo sarà risparmiato per via della consacrazione nazionale al Cuore Immacolato di Maria compiuta dai vescovi”. Così fu. Il Cardinale Patriarca di Lisbona, Manuel Gonçalves Cerejeira, e lo stesso Pio XII, che il 31 ottobre 1942 consacrerà al Cuore Immacolato tutto il genere umano, parlarono senza se e senza ma di miracolo.

La Spagna, dando compimento alle richieste fatte dal Signore al beato Bernardo Hoyos nel Settecento (vedi qui), fu consacrata al Sacro Cuore di Gesù, fra il digrignar dei denti di liberali e massoni, dal re Alfonso XIII il 30 maggio 1919 presso il monumento del Cerro de los Angeles (Madrid).

Dopo la fucilazione e distruzione di questo monumento da parte dei repubblicani durante la guerra civile (28 luglio 1936) e la vittoria del Generale Franco, salutata con gioia dal Papa quale trionfo della Religione sul materialismo e l’ateismo, la consacrazione fu ripetuta nel 1944 – la Spagna fortunatamente non entrò in guerra allo stesso modo del Portogallo -, nel 1965 quando fu inaugurato il restaurato monumento e infine il 30 giugno 2019, nel centenario della prima consacrazione. Infine, nel centenario della proclamazione del domma dell’Immacolata Concezione (fortemente sollecitato per due secoli dalla Corona di Spagna) e nel contesto dell’Anno Mariano all’uopo indetto da Pio XII, 12 ottobre 1954, il suddetto Generale Franco consacrava la Spagna al Cuore Immacolato di Maria davanti al Pilar di Saragozza.

Possa il Cuore di Gesù, accogliere questi atti di affidamento e riguardando più alla fede della Chiesa che alle indegnità dei singoli, rinnovare i miracoli della sua potenza e ottenere la grazia della cessazione del morbo per l’intercessione della Immacolata Madre sua, che Egli sul Calvario costituì Madre dei peccatori e loro Avvocata.

Fonte:

www.radiospada.org/…/portogallo-e-sp…

* * *

UNA MIA CONSIDERAZIONE...

A mio modesto avviso, considerando gli sviluppi del piano rivelativo dei messaggi mariani post-Fatima, bisognerebbe puntare, attualmente (e in modo specialissimo in questo doloroso e delicato frangente storico) su una “consacrazione ufficiale” di tutte le “nazioni neopagane” che, a causa della loro apostasia, pagano il prezzo dei loro peccati e delle loro empietà (e non è temerario leggere in questa prospettiva tutto quanto il mondo sta passando a causa di Covid-19).

Consacrazioni, possibilmente, fatte dell'intero episcopato dei Paesi e dalle autorità civili nazionali perché queste, come la storia ha dimostrato, hanno sempre avuto effetti di gradissimo rilievo, anche sul piano sociale. Nei messaggi mariani degli ultimi decenni, infatti, la Vergine SS. lancia e reitera con frequenza la richiesta di estendere la consacrazione a tutte le nazioni, diocesi, famiglie, gruppi intra ed extra ecclesiali.

L'iniziativa dei Vescovi portoghesi non può che considerarsi provvidenziale e straordinariamente aderente ai "desiderata" del Cielo. Proprio in questo momento in cui assistiamo alla fallimentarietà di ogni iniziativa umana sia sul piano civile che ecclesiale nonché la triste defezione delle guide religiose che non riescono a fronteggiare l'attuale emergenza con scelte dettate dalla fede, dal coraggio, dall'intraprendenza e dalla libertà nei confronti delle dittature statali manifeste o celate, mai come ora si sente la necessità di affidare e consacrare tutto e tutti a quel Cuore Immacolato a cui sono state consegnate le sorti della Chiesa e del mondo intero. Forse ci voleva proprio il Coronavirus per capire in modo più plastico e realistico quanto siano veri tutti quei messaggi celesti (che da più di più di un secolo ci vengono trasmessi) che presentano il Cuore Immacolato di Maria come l'unica speranza, l'unico rimedio, l'unico rifugio dove cercare protezione e salvezza.

Si, diciamolo con franchezza e convinzione: è ora che anche i vescovi italiani seguano l'esempio di quelli del Portogallo e della Spagna per dare alla Vergine Madre l'ultima parola su un male che sta, nel giro di pochissimo tempo, trascinandosi dietro tanti e tali conseguenze - e non solo dal punto di vista medico e sanitario - che non osiamo pensare ad una loro continuazione nel tempo...

RISPONDANO I NOSTRI VESCOVI con tempestività, fede e obbedienza agli appelli della Divina Madre per salvare ciò che ancora resta da salvare: "Infine il Mio Cuore Immacolato trionferà".


_________________________________

Scrive su "La Nuova Bussola Quotidiana" Luisella Scrosati (24 marzo 2020): lanuovabq.it/it/consacrazione-v…

La Madonna ha chiesto questa consacrazione esplicitamente anche all’Italia. Il 19 settembre 1995, sette mesi dopo le lacrimazioni di sangue, la Madonna apparve alla famiglia Gregori, dicendo: “La vostra Nazione è in pericolo… Consacratevi tutti a me, al mio Cuore Immacolato, e io proteggerò la vostra Nazione sotto il mio manto ora pieno di grazie. Ascoltatemi, vi prego, vi supplico! Io sono la vostra Madre celeste, vi prego non mi fate piangere ancora nel vedere tanti miei figli morire per le vostre colpe non accettandomi e permettendo che Satana agisca”.

Quello che leggete, allora, non è un semplice articolo, ma un accorato appello, un misero eco di quel “vi supplico!”, pronunciato dalla Madonna. Il Signore sta permettendo, nella sua infinita misericordia, che tocchiamo con mano la grande fragilità dell’uomo, della sua salute, dei suoi sistemi economici, delle sicurezze terrene. E lo sta facendo comprendere al mondo intero. Si tratta di un grande avvertimento, che sarebbe colpevole e foriero di conseguenze funeste non accogliere. Di fronte a questa situazione, che ci ha colto tutti d’improvviso, Dio ci tende ancora una volta una mano, ci offre un rifugio: il Cuore Immacolato di Sua Madre.

I vescovi del Portogallo stanno compiendo un atto salvifico epocale: chiediamo, supplichiamo i nostri vescovi italiani di imitarli. Al più presto. E’ soprattutto ai nostri Pastori che questo aiuto del Cielo è indirizzato: afferrino questa mano materna, che li potrà trarre fuori dalla situazione difficile in cui ci troviamo e che sta paralizzando la vita della nostra Chiesa italiana. Lasciamo da parte le dispute teologiche e i ragionamenti umani e, con semplicità e candore, obbediamo alla richiesta di nostra Madre.

Uniamoci il 25 marzo alle 19.30 italiane alla preghiera del Santo Rosario che verrà pregato a Fatima e all’atto di consacrazione. Consacriamo noi stessi, le nostre famiglie, le nostre parrocchie, le nostre città e imploriamo la Madonna perché tocchi i cuori e le menti dei nostri Vescovi, perché anche loro compiano questo atto dal quale potrà dipendere la vita e salvezza eterna di milioni di persone.


_________________________________

Per approfondire

LE CONSACRAZIONI DEL PORTOGALLO (1931, 1938) ED I LORO BENEFICI

(...)


Continua a leggere qui:

www.fatima.it/essentials/facts/concofport.asp
J & M
Spero che il Santo Padre possa essere illuminato da questo esempio e imitarlo, preghiamo per questo!
Banack
Caro @Tempi di Maria conosci un modo per "sollecitare" i nostri Vescovi affinché richiedano la Consacrazione anche per l'Italia?
Tempi di Maria
Ci stiamo lavorando... Voi ve ne prego pregate tutti per questa intenzione. Se i vescovi accettano l'Italia sarà salva altrimenti vedo nel futuro tenebra e sangue...
lilloekikki
Ho inviato una mail al vicario di Roma e al cardinal Bassetti su niziativa della dalla famiglia Gregori di Civitavecchia e di un sacerdote, che ho trovato su Mary Tube. Spero di aver fatto bene.
lilloekikki
Questo è il testo: LA FAMIGLIA GREGORI TUTTA DI CIVITAVECCHIA, SI È UNITA, SOTTOSCRIVENDOLO, A QUESTO APPELLO PARTITO DA DON FRANCESCO D'ERASMO. FACCIAMOLO ANCHE NOSTRO! (NB: questo è il testo autentico, attenzione agli ipocrifi che circolano sulla rete!) vicariodiromasegreteria@vicariatusurbis.org; segreteria.arcivescovo@diocesi.perugia.it S. E. Rev.ma Card. Angelo De Donatis, Vicarius Urbis, …More
Questo è il testo: LA FAMIGLIA GREGORI TUTTA DI CIVITAVECCHIA, SI È UNITA, SOTTOSCRIVENDOLO, A QUESTO APPELLO PARTITO DA DON FRANCESCO D'ERASMO. FACCIAMOLO ANCHE NOSTRO! (NB: questo è il testo autentico, attenzione agli ipocrifi che circolano sulla rete!) vicariodiromasegreteria@vicariatusurbis.org; segreteria.arcivescovo@diocesi.perugia.it S. E. Rev.ma Card. Angelo De Donatis, Vicarius Urbis, Sua E. Rev.ma Card. Gualtiero Bassetti, Presidente CEI in questi momenti di angoscia, di sofferenza e di dolore, il nostro grido sale verso il Cielo. Noi guardiamo trepidanti verso la Nostra cara Madre Celeste, la Mediatrice di tutte le grazie. La nostra fede ci dice che Ella, la Regina del Cielo e della terra, non ha mai tradito o disatteso le richieste dei suoi figli. Con questa convinzione noi tutti chiediamo a Voi Cardinali, Apostoli di Cristo, a tutti i Vescovi della Chiesa in Italia, di consacrare l'Italia al Cuore Immacolato di Maria, unendovi ai Vescovi portoghesi e spagnoli che il 25 marzo consacreranno le loro nazioni e i loro popoli alla nostra Madre Celeste. Siamo certi che le Sue Eminenze Reverendissime sapranno accogliere il grido di noi fedeli.
Mi cha el
Ottimo.Speriamo che anche la nostra Italia venga consacrata al piú presto!
N.S.dellaGuardia
Se aspettiamo che a bassetti il materassaio dei migranti venga in mente di consacrare l'Italia al Cuore Immacolato di Maria...
Ecco perché il dramma dell'Italia è così profondo: coloro che dovrebbero guidare sono i peggiori che potessimo immaginare...
Deus Magna
Perchè Gloria tv non prende l'iniziativa di consacrare l'Italia al cuore Immacolato di Nostra Signora di Fatima?
N.S.dellaGuardia
Sarebbe un bel segno ma sarebbe meglio che l'iniziativa partisse "almeno" da un vescovo... 🤔
E se coinvolgessimo mons. Viganò?? 😎
Deus Magna
E' un bellissimo dono del cielo.
gianluca05
La Madonna però ha chiesto esplicitamente la Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria con tutti i vescovi del mondo, ma ciò non è ancora stato fatto. La Chiesa continua a disubbidire. Preghiamo il Santo Rosario tutti i giorni affinché ciò avvenga. Ave Regina di Fatima.
telebene
Non è vero. La consacrazione della Russia è stata fatta solennemente, non ricordo se nel 1981 o 1984, da San Giovanni Paolo II: in piazza San Pietro. Dopo pochi mesi salì al potere Gorbacev. E lì è nato tutto....