Clicks33
Fatima.

INVIARE UNA MONTAGNA DI LETTERE PER AMORE DI NOSTRO SIGNORE

Egregi,

chi è d'accordo sul fatto che è inaccettabile passare la Santa Pasqua senza la Santa Messa, è invitato a scrivere alle mail SOTTO indicate il proprio desiderio che si possa avere la Messa, cambiando magari l'insieme delle frasi sulla falsariga qui sotto riportata o con parole del tutto diverse, purchè si chieda CON FORZA LA STESSA COSA: L'OBIETTIVO E' AVERE LA SANTA MESSA A PASQUA, MEZZO SOPRANNATURALE CONTRO TUTTI I VIRUS, LE INFEZIONI E LE PERVERSIONI CHE CI POSSONO ESSERE IN GIRO PER IL MONDO. PIU' DELLA MESSA... NULLA!!! Anche senza sottovalutare la medicina e le giuste distanze previste.

Che Gesù ci aiuti a raggiungere questo obiettivo molto importante per tutta la nostra Nazione Italiana così provata da mille calamità e da quelle che verranno. Signore, da chi andremo per salvarci? TU SOLO HAI PAROLE DI VITA ETERNA E TU SOLO RIMANI VIVO E VERO CON NOI NEL SACRIFICIO DELLA SANTA MESSA E SOLO ATTRAVERSO DI ESSA CONTINUI A COMPIERE PRODIGI DI AMORE, DI GUARIGIOONE E DI PERDONO.

INVIARE UNA MONTAGNA DI LETTERE PER AMORE DI NOSTRO SIGNORE. Si possono inserire tutti e 4 gli indirizzi in una sola volta.
GRAZIE (anche la data si può cambiare, ovvio)

ECCO LE MAIL

VAT. Vicariato di Roma vicariodiromasegreteria@vicariatusurbis.org

CEI ITALIANA segrgen@chiesacattolica.it
VAT. Congregazione dottrina fede cdf@cfaith.va

VAT. Pont. consiglio laici pcpl@laity.va

******************************

Verona, 2 aprile 2020
Chiamata al cielo di San Giovanni Paolo II

SPETT. SEGRETERIA DI STATO VATICANA

A TUTTI I RESPONSABILI ECCLESIASTICI

OGGETTO. DOMANDA DI CELEBRAZIONE SANTA MESSA PASQUALE

Premesso che
· mai nella storia della Chiesa, sin dal suo sorgere per volere di nostro Signore Gesù Cristo, si è verificata una celebrazione della Santa Pasqua senza la Santa Messa, sacramento vivo e vero del sacrificio della croce e della nostra salvezza;
· premesso che la motivazione del virus è ingiustificata in quanto, non solo si potrebbe celebrare all’aperto o anche dentro le grandi chiese dove i fedeli si possono distribuire alla debita distanza prevista dalle norme attuali, MA SOPRATTUTTO PERCHE’ E’ PROPRIO LA SANTA MESSA CHE DISTRUGGE E PURIFICA TUTTI I VIRUS, EPIDEMIE, CALAMITA’, PESTE, GUERRE ECC. come si è sempre verificato in molti episodi del genere nel corso della storia bimillenaria della Chiesa.
Ciò premesso,
a nome di moltissimi fedeli delusi e amareggiati nel vedersi abbandonati dai loro Pastori, veniamo a chiedere alle Vostre Ecc.ze Reverendissime che hanno potere decisionale, la possibilità di celebrare UNA SANTA MESSA NELLE RISPETTIVE PARROCCHIE SECONDO LE NORME ANZIDETTE, ALMENO NELLA VIGILIA E NELLA MATTINA SOLENNE DI PASQUA.
Ci permettiamo di ricordare che questo potere decisionale, per quanto riguarda l’utilizzo dello spazio all’interno delle chiese e sagrato, spetta solo ed esclusivamente al Vescovo della diocesi, dietro ovvio consenso dell’autorità di Roma, in casi eccezionali come questo, grazie al Concordato tra la Chiesa e lo Stato come da Patti Lateranensi del 1984 e tuttora validi, e che la cessione incondizionata dell’esercizio di questa vostra autorità, qualunque ne sia la motivazione, è molto pericolosa perché potrebbe aprire la porta in futuro ad altre ingerenze indebite da parte dell’Autorità civile, col rischio di vedervi esautorati dal possesso di tali beni che appartengono alla Chiesa e che pertanto devono essere da voi difesi, custoditi e messi a disposizione dei fedeli a voi affidati da nostro Signore Gesù Cristo.
Fiduciosi in un esito positivo di tale nostra domanda, che sarà certamente a beneficio di tutta l’umanità: laici, consacrati, cristiani e non, vicini e lontani, nel debellare questa e altre calamità che si potrebbero profilare all’orizzonte e che ci vedrebbero TUTTI UGUALMENTE COINVOLTI, ringraziamo e porgiamo i nostri distinti ossequi.

In fede
Patrizia Stella - Verona