Rivoluzione in convento: “Cambieremo come pregate”

di Luisella Scrosati Il programma del cardinale Braz de Aviz, presidente della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata: «Un certo modo di pregare, un modo di vestire devono cambiare». In …
Caro Cardinale hai poco da ridere, cosa ti aspetti il paradiso nell'inferno? Convertiti prima che sia tardi! Preghiamo affinché questo avvenga.
Pietro da Cafarnao likes this.
Per il modo di vestire suggerisco di fare indossare il pantalone pinocchietto.
Micheleblu likes this.
Marziale
Goccia dopo goccia stanno travasando a forza la chiara , limpida , pura e santa Tradizione in una asettica e moderna damigiana di alluminio che all'esterno appare netta ma all'interno contiene liquidi immondi.
Francesco I and 2 more users like this.
Francesco I likes this.
nolimetangere likes this.
Pietro da Cafarnao likes this.
Chiedo venia se, mosso dalla gravità dell'argomento, ripropongo alcuni miei pensieri.
Ritengo che certe affermazioni del Cardinale João Braz de Aviz siano gravi, rese ancora più gravi perché dette dal Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica.
Con rispetto, ma anche con chiarezza e libertà, mi permetto di ricordare che:
1 - sono i Fondatori …More
Chiedo venia se, mosso dalla gravità dell'argomento, ripropongo alcuni miei pensieri.
Ritengo che certe affermazioni del Cardinale João Braz de Aviz siano gravi, rese ancora più gravi perché dette dal Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica.
Con rispetto, ma anche con chiarezza e libertà, mi permetto di ricordare che:
1 - sono i Fondatori stessi e le Comunità di Fondazione che, ispirati nientemeno che dallo Spirito Santo, hanno indicato quale sia la "Forma di Vita" nella quale il Carisma si incarna e quali siano gli aspetti essenziali al Carisma stesso. I Consacrati/e dunque: si ispirano ai loro Fondatori, non al Cardinale - vengono formati alla sequela di Cristo nel loro Istituto dai Fondatori, non da lui - devono rimanere fedeli al loro carisma e alla loro spiritualità, non alle sue opinioni - spetta a loro discernere quali aspetti possano essere mutati, sempre comunque allo scopo di risalire "alle radici del carisma stesso" e conservarne la fedeltà, non per adeguarsi alla modernità - devono quindi obbedienza ai Fondatori innanzitutto, non a lui.
2 - Tutti gli Ordini Monastici, Istituti e Congregazioni Religiose e Secolari hanno eseguito un lungo e approfondito rinnovamento della loro Regola adeguandosi alle indicazioni del Concilio Vaticano II e tutte hanno ricevuto la recente autenticazione della Chiesa. Nessun Sinodo locale ha un'autorità superiore al Concilio da poter cancellare o modificare la loro Riforma conciliare.
3 - Il Cardinale e la Congregazione stessa sono al servizio della Vita Consacrata. Sono chiamati a favorirla e ad autenticare o meno i Carismi e le Regole che lo Spirito Santo ha suscitato o suscita nella Chiesa, non a pretendere di sostituirsi allo Spirito Santo e ai Fondatori.
4 - Proponendo "una vita consacrata nuova, alternativa, profetica, intercongregazionale, interistituzionale" e obbligando i religiosi/e a "disimparare modelli, ricette, schemi e strutture prefissate", l'Instrumentum Laboris (n. 129) ignora i fondamenti biblici della consacrazione e priva i religiosi della loro identità carismatica, della spiritualità del loro Fondatore/ice, della loro storia ecclesiale e congregazionale. Se avvenisse così, in pratica, si affosserebbe la Vita Consacrata. Più o meno come ha fatto il "riformatore" Lutero.
5 - Proprio lei, Monsignore, dovrebbe sapere che gli Ordini religiosi nei quali l'apostolato spirituale è costitutivo del Carisma sono detti "clericali". In questi, a differenza di quelli "laicali", il sacerdozio non è in funzione della comunità religiosa ma occupa un posto specifico senza il quale l'esercizio del carisma stesso rimarrebbe inadempiuto.
6 - Quanto all'apertura al sacerdozio coniugato, il motivo della "carenza" di sacerdoti (motivo più numerico che ascetico, noti bene!...) è contraddetto dall'evidenza della maggiore disponibilità dei sacerdoti celibi rispetto agli eventuali coniugati (n. 129). E' il sacerdozio di quanti sono chiamati al celibato (e dei religiosi) che favorirà il ministero sacerdotale!
Mi fermo. Faccia il favore, la prego Monsignore, di portare in dono alla Chiesa amazzonica la Vita Monastica e Consacrata con le ricchezze ed i frutti, spirituali e sociali, che hanno saputo portare nell'intera storia della Chiesa. Diversamente, deruberà lei stesso la Chiesa amazzonica di una ricchezza alla quale ha diritto.
signummagnum and one more user like this.
signummagnum likes this.
Pietro da Cafarnao likes this.
L'infinita superbia dell'uomo in piena azione: quello che è andato bene per secoli ormai non va più bene. Noi siamo migliori dei nostri padri, delle nostre madri, delle nostre nonne. Noi siamo migliori perfino di chi ha creato! Questi superbi saranno precipitati presto! Mi auguro per loro che sia il primo possibilie. La caduta e l'umiliazione potrebbe ancora salvarli altrimenti saranno persi per …More
L'infinita superbia dell'uomo in piena azione: quello che è andato bene per secoli ormai non va più bene. Noi siamo migliori dei nostri padri, delle nostre madri, delle nostre nonne. Noi siamo migliori perfino di chi ha creato! Questi superbi saranno precipitati presto! Mi auguro per loro che sia il primo possibilie. La caduta e l'umiliazione potrebbe ancora salvarli altrimenti saranno persi per sempre!
Pietro da Cafarnao and one more user like this.
Pietro da Cafarnao likes this.
Marziale likes this.
il vandea
E satana ringrazia.
Pietro da Cafarnao and 2 more users like this.
Pietro da Cafarnao likes this.
Marziale likes this.
solosole likes this.