Gloria.tv And Coronavirus: Huge Amount Of Traffic, Standstill in Donations

Papa Pio XII, il Pastore Angelico, aveva previsto tutto!

Ci rincuora rileggere una profezia fatta dall’amatissimo Pontefice Pio XII, quando era ancora il Cardinale Eugenio Pacelli. Lanciando il suo sguardo lungimirante verso il futuro, il Card. Pacelli …
Sembra scritta oggi quella lettera. Davvero una profezia.
Circa 25 anni fa ebbi una visione in sogno. E di sogni me ne intendo molto, e posso dire che fu una visione. Penso che nella vita di una persona spiritualmente molto attiva si abbiano circa 3 o 4 visioni, ma pochissimi sanno riconoscerle.. O forse intuiscono che siano visioni ma non ne parlano per timore di venire derisi. Io questo timore …More
Sembra scritta oggi quella lettera. Davvero una profezia.
Circa 25 anni fa ebbi una visione in sogno. E di sogni me ne intendo molto, e posso dire che fu una visione. Penso che nella vita di una persona spiritualmente molto attiva si abbiano circa 3 o 4 visioni, ma pochissimi sanno riconoscerle.. O forse intuiscono che siano visioni ma non ne parlano per timore di venire derisi. Io questo timore non ce l' ho ma non l' ho mai rivelato ad alcuno. Credo che ora posso farlo.

Narro dunque questa mia visione che mi sconvolge tuttora.
Mi trovai a Roma in piazza San Pietro. L' atmosfera era tutta rossa come quando si hanno lenti rosse cosí tutto appariva rosso.
Ed era allagata come se un fiume nero di grossa portata l' avesse invasa.
Io ero terrorizzata e ero su una zattera con una pertica con cui tentavo di allontanarmi di lá. Non capivo perchè mi trovassi lí. Guardai meglio il liquido e vidi che era nero e oleoso e denso come la pece. Vedevo altre persone ognuna su una zattera nelle mie stesse condizioni. Tutti si cercava di uscire da quella specie di pozzo petrolifero scoppiato. Guardai meglio e agitai nel liquame quel lungo bastone. Sentii che era ricolmo di immondizia che non si vedeva ma che c' era. Era come una discarica sommersa dalla pece. Non riuscivo ad avanzare e andare via da quel posto. Alcune masserizie chiare venivano trascinate dal liquido. Ma galleggiavano. Non andavano giú come l' immondizia coperta da quella specie di pece o di petrolio. Sembrava come se avessi imboccato una strada a lato della piazza. Vedevo le case rossastre in questa atmosfera e io che cercavo di navigare. Le case erano sommerse per circa un piano.. L' orrore di trovarmi lí e mi destai.
Capii che aveva a che fare con la Chiesa.
Ma non ci potevo credere. Capivo che quello era un fiume infernale che aveva allagato tutto. Capivo che l' immondizia che conteneva erano i peccati. Capivo che cercavo di salvarmi assieme a poche altre persone. Che galleggiavo su una zattera come loro. Ma non potevo credere a questa visione. Non ci potevo credere e non ci credetti. E sempre mi ritornava in mente.
E sembra piú che mai in questo tempo che sia stato un presagio.
Ma di prodromi di sventura simile non ne ravvisavo allora.. Sembrava tutto filasse liscio con Wojtyla.. E dunque. Mi interrogavo... non pensavo e non avrei mai potuto pensare ai peccati della Chiesa.
!! Una visione credibilissima e anche articolata !!
Gaetano2
Che San Pio XII ci protegga dal Cielo!
mjj75
Quanta verità nelle sue parole. Incarna le contraddizioni della nostra epoca attuale. 👍 👍