paganino
2596

Papa Francesco: l’amore cristiano è concreto e generoso, non è quello delle telenovele

L’amore cristiano ha sempre la caratteristica di essere “concreto”. Quindi, è un amore che “è più nelle opere che nelle parole”, è “più nel dare che nel ricevere”. Lo ha riaffermato questa mattina …
Malleus Hæreticorum
Povero Orbe Cattolico ! O Signore convertilo poiché sara' egli motivo della perdita di tante anime!
paganino
Qual'è il primo dei COMANDAMENTI?

Vangelo Mt 22,34-40

Amerai il Signore Dio tuo e il prossimo come te stesso.
Dal vangelo secondo Matteo

In quel tempo, i farisei, udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducei, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, qual è il più grande comandamento della legge?».
Gli rispose: «
Amerai …More
Qual'è il primo dei COMANDAMENTI?

Vangelo Mt 22,34-40

Amerai il Signore Dio tuo e il prossimo come te stesso.
Dal vangelo secondo Matteo

In quel tempo, i farisei, udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducei, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, qual è il più grande comandamento della legge?».
Gli rispose: «
Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti».

SI PUO' DIRE?
...o è un amore altruista e sollecito, che si rimbocca le maniche e guarda ai poveri, che preferisce dare piuttosto che ricevere, o non ha niente a che vedere con l’amore cristiano.

SI PUO' DIRE?
...Lo stesso Gesù, quando parla dell’amore, ci parla di cose concrete: dare da mangiare agli affamati, visitare gli ammalati e tante cose concrete. L’amore è concreto. La concretezza cristiana. E quando non c’è questa concretezza, si può vivere un cristianesimo di illusioni, perché non si capisce bene dove è il centro del messaggio di Gesù. Non arriva questo amore ad essere concreto: è un amore di illusioni, come queste illusioni che avevano i discepoli quando, guardando Gesù, credevano che fosse un fantasma”

SI PUO' DIRE?
“Primo criterio: amare con le opere, non con le parole. Le parole le porta via il vento! Oggi sono, domani non sono.

E ANCORA...
Rimanere col cuore aperto,
non come era quello dei discepoli, che era chiuso, che non capivano niente.