02:14

SAN FELICE DA CANTALICE - 18 maggio

Felice Porro nacque a Cantalice, provincia di Rieti, nella parte laziale della Sabina, nel 1515 e da giovane lavorò come pastore e come contadino. Sentendosi portato a una vita austera, nell’…More
Felice Porro nacque a Cantalice, provincia di Rieti, nella parte laziale della Sabina, nel 1515 e da giovane lavorò come pastore e come contadino. Sentendosi portato a una vita austera, nell’ascoltare la lettura delle Vite dei Padri del deserto, verso i trent’anni decise di entrare fra i Cappuccini dopo aver donato ai fratelli la sua parte di eredità paterna. Compiuto il noviziato nel convento di S. Giovanni Campano a Fiuggi, dove professò i voti nel maggio 1545, prestò servizio nei conventi di Tivoli e di Viterbo-Palanzana e verso l’inizio del 1548 fu trasferito a Roma, nel convento di S. Bonaventura sotto il Quirinale, dove trascorse i restanti quarant’anni della sua vita con l’incarico di questuante. Girava per la città chiedendo pane, fave, frutta e vino per il convento, rispondendo sempre Deo gratis ad ogni donazione, tanto che ad un certo punto la gente cominciò a chiamarlo “frate Deogratias”. Egli approfittava della sua continua peregrinazione per dialogare con tutti, dai più …More