Giuda è all'Inferno anche col corpo! – Rivelazioni dalla "Mistica Città di Dio"

UNA PAGINA DRAMMATICA TRATTA DALLA GRANDE LETTERATURA MISTICA CATTOLICA. PAGINA CHE OFFRE SERISSIMI SPUNTI DI RIFLESSIONE A TUTTI COLORO CHE AVRANNO IL CORAGGIO DI LEGGERLA... * * …
😢
Certamente è molto, molto più impegnativo studiare l'intero corpus valtortiano di 9000 pagine. Molto più veloce leggere la d'Agreda, la Menēndez o la Emmerich, anche molto più facile perché per trarre vero profitto dall'Opera valtortiana bisogna avere sufficienti nozioni di teologia e finanche di filosofia: questo può suggerire giudizi frettolosi sull'intero corpus valtortiano. Ricordo che l'…More
Certamente è molto, molto più impegnativo studiare l'intero corpus valtortiano di 9000 pagine. Molto più veloce leggere la d'Agreda, la Menēndez o la Emmerich, anche molto più facile perché per trarre vero profitto dall'Opera valtortiana bisogna avere sufficienti nozioni di teologia e finanche di filosofia: questo può suggerire giudizi frettolosi sull'intero corpus valtortiano. Ricordo che l'Opera valtortiana nasce per essere d'aiuto ai Sacerdoti e, dopo, anche per essere consultata dai laici: così volle, per chi ci crede, N.S. Gesù Cristo
Marziale
Per leggere " il Vangelo come mi è stato rivelato" o "il poema dell'Uomo Dio" non è necessaria cultura teologica , storica e filosofica. Ma l'opera valtortiana non finisce lì. Quello è metà del percorso: e pure quello molto più facile. Le difficoltà e l'impegno sorgono per le altre 4500 pagine, che, mi creda, non sono affatto di facile lettura. Nei miei venti anni di studio valtortiano ho letto …More
Per leggere " il Vangelo come mi è stato rivelato" o "il poema dell'Uomo Dio" non è necessaria cultura teologica , storica e filosofica. Ma l'opera valtortiana non finisce lì. Quello è metà del percorso: e pure quello molto più facile. Le difficoltà e l'impegno sorgono per le altre 4500 pagine, che, mi creda, non sono affatto di facile lettura. Nei miei venti anni di studio valtortiano ho letto e studiato, pagina dopo pagina, l'intero corpus di 9000 pagine per sette volte.
Tolta la Sacra Scrittura, non esiste nulla di paragonabile sulla Terra : naturalmente per chi crede che l'Opera sia di origine divina e che la nostra cara Maria Valtorta abbia solamente sostenuto la penna per permettere alla forza di gravità di far fuoriuscire l'inchiostro.
Marziale
lauragafforio likes this.
Pio V
E pensare che Bergoglio cerca di farci credere che Giuda sia in paradiso
Suari
A favore della Valtorta ci sono numerosi studi scientifici, come i libri del fisico Liberato de Caro che recentemente ha pubblicato il IV volume
alda luisa corsini likes this.
La Valtorta sicuramente
tyrondavid likes this.
Non è che ne parla male.. dice che lo stile di scrittura è barocco, riguardo la d agreda, cioè è stato adattato alla lettura dei colti e dei nobili. Riguardo la emmerik forse c erano riserve sullo scrivano.
Lucia Buccella likes this.
Senza entrare nel merito del post, riporto per conoscenza che nel corpus valtortiano non si parla affatto bene né della d'Agreda né della Emmerich mentre per la Menēndez ci sono belle parole. Non che si parli male delle singole e sante persone. La d'Agreda con il suo stile ampolloso e con il rimaneggiamento di altri sciupò i suoi scritti. Della Emmerich invece abbiamo solo quello che scrisse per …More
Senza entrare nel merito del post, riporto per conoscenza che nel corpus valtortiano non si parla affatto bene né della d'Agreda né della Emmerich mentre per la Menēndez ci sono belle parole. Non che si parli male delle singole e sante persone. La d'Agreda con il suo stile ampolloso e con il rimaneggiamento di altri sciupò i suoi scritti. Della Emmerich invece abbiamo solo quello che scrisse per lei il Brentano: qundi fu il Brentano che scrisse al posto della Emmerich, rovinando ed alterando spesso ,anche in modo grossolano, le visioni della Beata. Ma, dato che la Valtorta non è il Vangelo, ognuno può credere a ciò che vuole e preferire chi vuole di queste quattro sante donne.
Marziale
Lo stile dipende in buona parte dalla sensibilità culturale ed ecclesiale dell'epoca. Ciò nonostante chi legge l'opera ne resta affascinato, edificato, ammaestrato, trasportato nel mondo soprannaturale, sopraelevato dal modo umano di giudicare e valutare. Questo è quello che davvero conta. L'albero si giudica dai frutti
Comunque per me la Valtorta è il massimo
Si, è lecito dirlo. Ognuno ha i suoi gusti e trova beneficio a seconda anche di un certo modo di parlare, di esprimersi di dette rivelazioni. Ok. Ma si badi, siamo nell'ambito del soggettivo. Sul piano oggettivo, invece, sia quelle della d'Agreda che quella della Emmerich hanno un grado di autorevolezza maggiore perché la Chiesa le ha da tempo raccomandate alla pia attenzione dei fedeli. Stimo i …More
Si, è lecito dirlo. Ognuno ha i suoi gusti e trova beneficio a seconda anche di un certo modo di parlare, di esprimersi di dette rivelazioni. Ok. Ma si badi, siamo nell'ambito del soggettivo. Sul piano oggettivo, invece, sia quelle della d'Agreda che quella della Emmerich hanno un grado di autorevolezza maggiore perché la Chiesa le ha da tempo raccomandate alla pia attenzione dei fedeli. Stimo i dettati della Valtorta, ma è giusto fare queste osservazioni per ricordare che esiste una differenza tra piano oggettivo e soggettivo, in questo ambito come in tutti gli altri
Kiakiar likes this.
La Verità vi farà liberi likes this.