09:04

L’inganno di Francesco al summit del 21-24 febbraio 2019

L’arcivescovo Carlo Maria Viganò ha esposto pubblicamente la rete omosessuale nelle più alte posizioni della Chiesa e ha accusato Francesco nel proteggerla. Egli ha espresso la necessità delle …More
L’arcivescovo Carlo Maria Viganò ha esposto pubblicamente la rete omosessuale nelle più alte posizioni della Chiesa e ha accusato Francesco nel proteggerla. Egli ha espresso la necessità delle dimissioni di Francesco e di coloro che appartengono alla rete omosessuale o la coprono. I vescovi statunitensi hanno convocato un sinodo e con il sostegno del movimento laico volevano prendere provvedimenti per purificare la Chiesa. Francesco l’ha proibito assicurando che la questione sarebbe affrontata nella riunione di febbraio dei vescovi in Vaticano.
Il summit di febbraio ha aiutato a sradicare radicalmente la rete omosessuale dalla Chiesa? No! Francesco non ha nemmeno toccato il problema principale. Invece, ha fatto in modo che la Chiesa assorbisse l’ideologia suicida di genere unita alla criminale giustizia minorile sotto il termine positivo “lotta contro la violenza dei bambini”. Si tratta del programma delle Nazioni Unite che include il furto di bambini da parte dei servizi sociali. …More